Croce "sacri itineris hierosolymitani"

Per discutere sugli ordini cavallereschi e le onorificenze/ Discussions on orders of chivalry and honours

Moderatori: Mario Volpe, nicolad72, Tilius

Croce "sacri itineris hierosolymitani"

Messaggioda nicolad72 » sabato 11 novembre 2006, 18:05

Questa onorificenza pontificia (sarà giusto utilizzare questa definizione?) è stata istituita con decreto della congregazione per la "propaganda fide" l'11 maggio 1900 so che il decreto porta la firma del Card. Ledochowski, prefetto, per ordine di papa Pecci (Leone XIII). La croce fu istituita nei gradi d'oro, argento e bronzo, e viene conferita, dal Custode di Terra Santa.


Qualcuno ha o è in grado di reperire il testo del decreto?

Grazie per la collaborazione
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10629
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29

Messaggioda Mario Volpe » lunedì 13 novembre 2006, 22:47

Il testo del decreto non l'ho trovato, però posso fornire delle immagini di questa singolare decorazione.

Immagine Immagine

Cordialmente,

Mario Volpe
Si Deus nobiscum quis contra nos
(motto dell'Ordine di Filippo il Magnanimo - Assia-Darmstadt)
Avatar utente
Mario Volpe
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 3597
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 18:58
Località: Roma

Messaggioda Antesterione » lunedì 13 novembre 2006, 23:39

Ringrazio l'Egregio Sig. Volpe per queste immagini di ottima qualità. Non avevo mai visto la Sacri Itineris Hierosolymitani così "da vicino".

Molto evocativa, sarebbe interessante avere uno zoom sui bracci della croce gerosolimitana.

Ad ogni modo, la foggia ricorda uno dei passaggi evolutivi della decorazione usata dai Cavalieri del Santo Sepolcro.

Bellissima ed evocativa.

Mi felicito inoltre per il ruolo di moderatore della sezione Ordini Cavallereschi, del quale mi accorgo solo ora. Non c'è persona più adatta di Lei a vegliare su questi irrequieti appassionati. :) Complimenti a chi di dovere, per l'ottima scelta segno di continuità con lo stile che questo forum si propone, con un autore ed appassionato che possa vegliare anche sull'accademicità e l'opportunità dei nostri "scambi culturali".

Cordialmente,

Andrea N.
A l'heure où le mal a si souvent droit de cité parmi les hommes, et jusque dans les plus hautes institutions, le réveil de la vocation chevaleresque est une urgence, à laquelle le ciel n'a jamais tardé à répondre. P. Philippe-Emmanuel RAUSIS o.p.
Avatar utente
Antesterione
 
Messaggi: 535
Iscritto il: domenica 25 giugno 2006, 11:43

Messaggioda Mario Volpe » martedì 14 novembre 2006, 3:13

Ringrazio Antesterione per le felicitazioni sulla mia "nomina" a moderatore di questo Forum.
Mi auguro che non sarà troppo difficile vegliare sugli appassionati frequentatori di questo consesso, dei quali ormai da tempo ho imparato ad apprezzare, più che l'irrequietezza, la preparazione scientifica e le cognizioni tecniche.
Un grazie sincero anche ai responsabili di questo Forum, e a Pierfelice degli Uberti soprattutto, per la fiducia accordatami.

Cordialmente,

Mario Volpe
Si Deus nobiscum quis contra nos
(motto dell'Ordine di Filippo il Magnanimo - Assia-Darmstadt)
Avatar utente
Mario Volpe
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 3597
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 18:58
Località: Roma

Messaggioda nicolad72 » martedì 14 novembre 2006, 3:17

Del decreto ne ho troato una copia in inglese... provvederò nei prossimi giorni a tradurlo e poi provvederò a pubblicarlo...
Ho anche trovato una copia della medaglia in bronzo (dal tono dei colori del nastrino) di più recente conio, ma non sono riuscito a metterla on line.
Ho anche trovato una copia del brevetto di concessione... sarebbe interessante metterlo sul forum.

Ho tutte queste immagini sul computer dell'ufficio e non in quello di casa... domattina proverò a metterle in rete...

Saluti a tutti!
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10629
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29

Messaggioda pietro.i » martedì 14 novembre 2006, 3:41

In quali casi viene concessa questa decorazione?
Grazie.
"E del resto il fato non può essere sempre e comunque cinico e baro".
Avatar utente
pietro.i
 
Messaggi: 215
Iscritto il: giovedì 8 gennaio 2004, 3:31
Località: Napoli

Messaggioda nicolad72 » martedì 14 novembre 2006, 4:00

Veniva... concessa.
In quasi tutti i siti in cui si parla di questo "segno" si dice che non viene conferito dal 1977.

Per il resto fatemi tradurre il decreto... poi vi saprò dire!
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10629
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29

Messaggioda Luca Bracco » martedì 14 novembre 2006, 12:24

Caro Nicola,
forse non è proprio cosi.....
Nel sito della Custodia di Terra Santa c'è questo articolo....


"Il Custode di Terra Santa conferisce la Croce del Pellegrino"

27 giugno 2006: Padre Pierbattista Pizzaballa, Custode di Terra Santa, ha conferito la Croce del Pellegrino a Sua Ecc.za don Josè Maria Ferrè de la Peña, Console generale della Spagna a Gerusalemme. La cerimonia si è svolta nel convento di San Salvatore, sede centrale della Custodia francescana di Terra Santa, al termine del pranzo che la Comunità ha offerto all’illustre ospite.
Don Josè Maria era accompagnato dalla moglie, la signora Jumanah: ambedue hanno apprezzato la cucina del convento e, soprattutto, l’amicizia e l’affetto di tanti fratelli francescani che vivono in questo ambiente internazionale. Il p. Artemio Vitores, spagnolo, vicario custodiale, ha presentato il signor Console e la sua sposa, e p. Jerzy Kraj, guardiano del convento, ha fatto gli onori di casa dando ad essi il benvenuto.
La Croce del Pellegrino è una decorazione pontificia creata da Papa Leone XIII il 2 maggio 1901. Porta incisi i Luoghi Santi più importanti e vogliono ricordare al pellegrino l’amore e la preoccupazione per questi Luoghi della nostra redenzione.
I francescani di Terra Santa hanno voluto, con questa decorazione, ringraziare il signor Console generale della Spagna – che è in procinto di lasciare il Paese – per l’amicizia verso i figli di san Francesco, per la sua sensibilità verso i Luoghi Santi e la sua preoccupazione concreta verso i cristiani che vivono nel paese di Gesù.
La Croce del Pellegrino ricorderà a don Josè Maria il dovere di attenzione e di amore che ogni cristiano deve nutrire per la Terra della nostre radici cristiane."

Ci sono anche tre foto dell'evento....che non sono capace a caricare sul sito.

Quindi - magari raramente - ma viene concessa tutt'ora...anche dopo quel drammatico 1977 che ha visto la riforma della corte pontificia, l'abolizione dei corpi armati e tante altre cose...

Luca Bracco
Luca Bracco
Luca Bracco
 
Messaggi: 989
Iscritto il: giovedì 2 novembre 2006, 12:43
Località: Sanremo

Messaggioda nicolad72 » martedì 14 novembre 2006, 12:50

Meno male... allora!
Un sengo di tal importanza, anche a livello di professione di fede, non poteva esser lasciato nel dimenticatoio!

In effetti il materiale che ho trovato è post 1977, ma avevo il dubbio che si potesse trattare di una reviviscenza come tante altre (si veda ad esempio l'ordine della mercede). per questo volevo vedere il decreto istitutivo, e poi da lì partire per verificare si vi siano stati atti successivi di riforma o di abolizione.

Ad maiora!
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10629
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » martedì 14 novembre 2006, 18:26

Mario Volpe ha scritto:...(omissis)...Un grazie sincero anche ai responsabili di questo Forum, e a Pierfelice degli Uberti soprattutto, per la fiducia accordatami.
Cordialmente,
Mario Volpe


Grazie a te di aver accettato il... "salto di qualità"! :wink:

Possiamo ben dire che la persona giusta occupa il posto giusto.

Ad majora! :P

Optime :P vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda Lord Acton » martedì 14 novembre 2006, 18:43

la croce viene ancora regolamente conferita, nei tre gradi di bronzo, argento ed oro a tutti coloro che ne fanno richiesta.

L'unica differenza con l'antico è nelle misure della medaglia, ora non posso, ma stasera, a casa, misurerò quelle antiche che ho in collezione e la mia, recente, e vi sarò più preciso.

Lord Acton
Amiamo il servizio straordinario... le imprese giudicate assurde o impossibili (A. Dumas)
Lord Acton
 
Messaggi: 2892
Iscritto il: giovedì 10 aprile 2003, 13:42
Località: Napoli

Messaggioda nicolad72 » martedì 14 novembre 2006, 18:54

Una parte del Decreto istitutivo.



… omissis …
Per questi motivi, il Sommo Pontefice, Leone XIII, gloriosamente regnate, (che in forza della sua autorità Apostolica e che con sollecita cura ricerca tutto ciò è pertinente all’incremento della religione), ha concepito – al fine di incoraggiare lo zelo per questi viaggi in Palestina – il provvidenziale disegno di mettere in esecuzione il decreto di questa Sacra Congregazione per la Propaganda delle Fede cioè l’istituzione di una speciale insegna attraverso la quale i pii pellegrini in Terra Santa possano più facilmente preservare i frutti, assieme alla memoria, del loro primo pellegrinaggio.
Il sacro segno sara della forma della croce conosciuta come di “Gerusalemme”, e sarà fatta nella seguente maniera.
Da un lato, all’intersezione delle braccia, ci sarà un piccolo medaglione sul quale saranno iscritte le parole “LEO XIII P.M. CREAVIT ANNO MCM”.
Sulle braccia della croce saranno rappresentate i Misteri dell’Annunciazione della Beata Vergine Maria, la Natività di Cristo, il Suo Battesimo, e la Festa dell’Eucaristia, mentre all’estremità dei bracci della croce una iscrizione reciterà “CHRISTI AMOR CRUCIFIXI TRAXIT NOS”.
Sul recto, nel mezzo, ci sarà la figura del Cristo Risorto, e sulle braccia della croce, il Redentore, pregante nel giardino degli ulivi, flagellato, coronato di spine e appeso alla croce; inoltre, in fondo alle braccia, ci saranno le parole “SIGNUM SACRI ITINERIS HIEROSOLYMITANI”.
Questa decorazione, che è da indossare sul lato sinistro, penderà da un nastro di seta di color rossa, avente quattro strisce di blu attraversanti il centro e bordato su entrambi i lati da un bordo bianco intersecato da un filetto giallo.
Questa sarà fatta in bronzo, argento, e oro e distribuita a ogni pellegrino ciascuno secondo il suo rango come cittadino, il suo grado come guida di un pellegrinaggio, o il suo merito come benefattore verso le sacre reliquie della Terra Santa: a ciascuno che intraprende due volte un pio pellegrinaggio, sarà concessa una croce d’argento.
La giurisdizione e il potere di conferire questo sacro segno rimarrà con la Custodia di Terra Santa a Gerusalemme, che, nel nome del Supremo Pontefice, la conferirà, a ciascuno privatamente, o, qualora succedesse che molti pellegrini arrivassero contemporaneamente, pubblicamente, con solenni cerimonie. Nessuno, comunque, potrà essere decorato con la croce, senza che mostri una lettera di credenziali del proprio parroco, sottoscritta dall’Ordinario, attestante la sua buona predisposizione d’animo e il fatto che egli ha intrapreso il pellegrinaggio a Gerusalemme per motivi di pietà.
Inoltre una elemosina per questi sacri luoghi di dieci pezzi d’argento (dieci franchi d’oro) sara data al Custode di Terra Santa oltre al valore della croce che ognuno ha ricevuto.
Comunque, questa decorazione sarà indossata soltanto nelle sacre cerimonie, prendendo parte a pie processioni o pellegrinaggi, o in presenza del Sommo Pontefice.
Il presente, per ordine di Sua Santità, confermata per decreto, qualunque cosa in contrario cessa di avere effetto.
Dato a Roma, dal Palazzo della Congregazione per la Propaganda della Fede, l’11 maggio 1990.

+ M. Card. Ledochowski
Aloisio Veccia, Segretario


Ho tradotto il testo dall'inglese... probabilmente vi sono degli errori... sono sempre stato un pessimo traduttore... e le lingue straniere non sono mai state il mio forte... quindi chiedo venia per eventuali strafalcioni.
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10629
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29

Messaggioda Lord Acton » martedì 14 novembre 2006, 19:02

nicolad72 ha scritto:l’11 maggio 1990.

probabilmente vi sono degli errori... sono sempre stato un pessimo traduttore... e le lingue straniere non sono mai state il mio forte... quindi chiedo venia per eventuali strafalcioni.

Non discuto la traduzione... e non metto in dubbio la sua conoscenza della lingua inglese... ma di strafalcioni, perlomeno... uno... mi sembra che ci sia...

Mi perdoni la battuta... :D ma se non avesse chiesto scusa per la traduzione che poteva essere sbagliata, e che, invece, mi sembra molto precisa e coerente, nemmeno ci avrei pensato a rispondere... :wink:

Lord Acton
Amiamo il servizio straordinario... le imprese giudicate assurde o impossibili (A. Dumas)
Lord Acton
 
Messaggi: 2892
Iscritto il: giovedì 10 aprile 2003, 13:42
Località: Napoli

Messaggioda nicolad72 » martedì 14 novembre 2006, 19:09

in effeti ho ringiovanito di 90 anni...
Se fosse stata una bella signora le avrei sicuramente fatto un bel complimento.

chiedo venia... era l'anno 1900
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10629
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29

Messaggioda Luca Bracco » martedì 14 novembre 2006, 19:53

Quindi per trarre delle conclusioni....
la croce viene conferita ancora oggi a chi fa un pio pellegrinaggio in Terra Santa (con lettera del parroco e nulla osta vescovile) nel grado di bronzo per i pellegrini, argento per le guide e oro per i benemeriti.
Argento anche per chi fa il secondo pellegrinaggio.

Ho capito male? E chi ne fa richiesta?

Luca Bracco
Luca Bracco
Luca Bracco
 
Messaggi: 989
Iscritto il: giovedì 2 novembre 2006, 12:43
Località: Sanremo

Prossimo

Torna a Ordini Cavallereschi, Onorificenze e Sistemi premiali/ Orders of Chivalry & Honours



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti