Ordine di San Michele da Ala

Per discutere sugli ordini cavallereschi e le onorificenze/ Discussions on orders of chivalry and honours

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

Re: Ordine di San Michele da Ala

Messaggioda pierfe » venerdì 17 novembre 2017, 9:33

Caro Federico, leggo quanto scrive e mi permetto di fare solo un breve commento. Questa situazione di pretensione non ha le stesse caratteristiche- sempre per fare un esempio - di quella della Due Sicilie, dove ci troviamo con 2 famiglie praticamente dello stesso livello e stretti parenti, questo caso portoghese è ben diverso è qualcosa che è venuto fuori dopo un secolo e fuori dai contatti di reciprocanza con i discendenti delle dinastie già sovrane. Una delle caratteristiche per essere considerato discendente e far arte di una dinastia già sovrana è la pubblicità ovvero l’essere considerato in questo modo dagli altri dello stesso livello. Non voglio fare una panoramica mondiale e mi limito alla Penisola Italiana ma è chiaro che i Savoia, i Borbone Due Sicilie (intendo i 2 rami), i Borbone Parma, gli Asburgo Modena, e gli Asburgo (per il Regno del Vittorio Veneto) in modo unanime riconoscono Dom Duarte quale Capo della Real Casa di Portogallo. E nel mondo le più importanti dinastie hanno le decorazioni di Dom Duarte, nessun Capo di Casa ha le decorazioni di Dom Pedro. Quindi per quanto ne so (ne ho parlato com Dom Duarte ieri sera) non è neppure pensabile un accordo o qualunque ravvicinamento, perché per loro e su questo concordo questa pretensione non esiste. Come del resto non lo sono altri precedenti tentativi di assumere qualcosa fuori dal tempo e dal diritto.
Pier Felice degli Uberti
Pier Felice degli Uberti
Sine virtute nulla nobilitas
pierfe
Presidente IAGI
 
Messaggi: 2071
Iscritto il: domenica 12 gennaio 2003, 2:11
Località: Bologna

Re: Ordine di San Michele da Ala

Messaggioda Elmar Lang » venerdì 17 novembre 2017, 13:51

pierfe ha scritto:(...) e gli Asburgo (per il Regno del Vittorio Veneto) (...)


Spesso, rimaniamo vittima dei correttori automatici. Quello del mio smartphone, se non rileggo attentamente, mi fa scrivere degli sfondoni, a volte esilaranti...
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2580
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Ordine di San Michele da Ala

Messaggioda brixianus » lunedì 4 dicembre 2017, 23:26

Gli Ordini dinastici di Casa Savoia hanno appena diramato un elenco di Ordini riconosciuti: tra questi, per il Portogallo, vi sono quelli che fanno capo a SAR dom Duarte Pio di Braganza, il quale ha anche il trattamento di "cugino" di SAR Vittorio Emanuele in quanto Cavaliere dell'Ordine della Santissima Annunziata...
Avatar utente
brixianus
 
Messaggi: 84
Iscritto il: mercoledì 2 gennaio 2013, 11:14

Re: Ordine di San Michele da Ala

Messaggioda pierfe » martedì 5 dicembre 2017, 0:42

brixianus ha scritto:Gli Ordini dinastici di Casa Savoia hanno appena diramato un elenco di Ordini riconosciuti: tra questi, per il Portogallo, vi sono quelli che fanno capo a SAR dom Duarte Pio di Braganza, il quale ha anche il trattamento di "cugino" di SAR Vittorio Emanuele in quanto Cavaliere dell'Ordine della Santissima Annunziata...


Vero ho visto l'altro ieri la circolare e mi permetto di aggiungere che tutte le Casa già Sovrane preunitarie OVVIAMENTE riconoscono solo Dom Duarte, Duca di Braganza quale Capo della Real Casa di Portogallo ovvero:
S.A.I.R. l'arciduca Karl riconosce Dom Duarte che porta l'Ordine del Toson d'Oro concesso dal defunto SAIR Ottone d'Austria-Ungheria. (Lombardo-Veneto)
S.A.R. il principe don Carlo di Borbone Parma, duca di Parma e Piacenza riconosce Dom Duarte che fra l'altro è padrino di battesimo del figlio il principe di Piacenza.
S.A.I.R. l'arciduca Lorenzo d'Austria Ungheria, titolare dello Style d'Asburgo Modena.
S.A.I.R. l'arciduca Sigismondo d'Asburgo Lorena Toscana, granduca titolare di Toscana.
S.A.R. il principe don Pedro di Borbone Due Sicilie, duca di Calabria, Capo della Real Casa di Borbone Due Sicilie (ramo primogenito).
S.A.R. il principe don Carlo di Borbone Due Sicilie, duca di Castro, Capo della Real Casa di Borbone Due Sicilie (ramo ultrogenito)

Mi sembra sufficiente per farsi una chiara idea di quello che pensano di discendenti delle dinastie preunitarie italiane.

Voglio sottolineare che nella mia identificazione in ramo primogenito e ramo ultrogenito non si vuole significare una diminuzione nell'appartenere ad un ramo ultrogenito, ma una chiara posizione a livello interno alla Famiglia, del resto qualunque lettore di storia sa bene che il ramo primogenito di Spagna - per varie ragioni - non siede sul trono. Lo stesso avviene in Russia e Romania (intendo per valide ragioni).

Pier Felice degli Uberti
Pier Felice degli Uberti
Sine virtute nulla nobilitas
pierfe
Presidente IAGI
 
Messaggi: 2071
Iscritto il: domenica 12 gennaio 2003, 2:11
Località: Bologna

Re: Ordine di San Michele da Ala

Messaggioda Elmar Lang » martedì 5 dicembre 2017, 9:33

Domanda tecnica: cos'è lo "style d'Asburgo Modena"?

O come succede a me, è quel diavolaccio del correttore automatico?
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2580
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Ordine di San Michele da Ala

Messaggioda La Tibalda » martedì 5 dicembre 2017, 22:48

Elmar Lang ha scritto:Domanda tecnica: cos'è lo "style d'Asburgo Modena"?

Immagino che si riferisca al fatto che é più un titolo che insiste sul cognome che una effettiva pretensione al titolo ducale di Modena, né potrebbe essere altrimenti, avendo Francesco V di Modena nominato suo erede Franz Ferdinand (il quale non aveva neanche una singola goccia di sangue estense, a differenza degli Austria-Este "veri", che discendevano da Maria Beatrice d'Este, figlia di Ercole III e ultima della sua casata) col vincolo che quest'ultimo assumesse il nome di Austria-Este, il tutto col benelacito di Francesco Giuseppe imperatore d'Austria (la qual cosa era già molto arbitraria, non essendo più Modena feudo imperiale dalla dissoluzione del Sacro Romano Impero). Morto Franz Ferdinand nel '14 senza eredi dinastici (i due figli erano nati in un matrimonio morganatico), ancora Francesco Giuseppe riassegna (con arbitrarietà forse ancora maggiore che nel primo passaggio, dove almeno c'era la volontà - anche se magari un filino pilotata - dell'ultimo vero Duca di Modena) il ruolo di capo della ricostituita Casa d'Austria-Este al nipote Carlo (come titolo accessorio a quello di Kronprinz). Nel '17 Carlo, già imperatore da un anno, decide di trasmettere il nome Austria-Este al secondogenito Roberto, da cui al figlio Lorenzo, attuale titolare.
Il tutto per far capire come la trasmissione della pretensione ducale al trono di Modena sia avvenuta in maniera estremamente irregolare, ancorché nell'augustissima famiglia degli Asburgo e con l'attivo concorso di arciduchi e imperatori.
Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci,
perché non le calpestino con le loro zampe e poi si voltino per sbranarvi.

Matteo, 7, 6-11
Avatar utente
La Tibalda
 
Messaggi: 195
Iscritto il: mercoledì 3 novembre 2010, 12:52

Re: Ordine di San Michele da Ala

Messaggioda pierfe » mercoledì 6 dicembre 2017, 1:59

Devo ringraziare La Tibalda della esaustiva spiegazione che supporto totalmente.
Credo che sia ora di lasciare le favole ai Fratelli Grimm, cosa ne pensate?
Come poteva l'Imperatore trasferire uno Stato che non esisteva più, e faceva parte di un altro Stato (lo stesso imperatore si asteneva dalle concessioni di ordini del Lombardo-Veneto per non creare imbarazzi diplomatici con il re d'Italia)?
Questa è l'aggiunta a quanto ha scritto l'ottima La Tibalda su questo topic, grazie
Pier Felice degli Uberti
Pier Felice degli Uberti
Sine virtute nulla nobilitas
pierfe
Presidente IAGI
 
Messaggi: 2071
Iscritto il: domenica 12 gennaio 2003, 2:11
Località: Bologna

Re: Ordine di San Michele da Ala

Messaggioda Elmar Lang » mercoledì 6 dicembre 2017, 15:01

Su questo, non ne sarei sicuro: l'ordine Imperiale Austriaco della Corona di Ferro, venne conferito ad italiani anche dopo il 1866, così come l'ordine della Corona d'Italia venne conferito ad austriaci.
Entrambi facevano parte del sistema premiale di due stati che fra l'altro, unitamente all'Impero Germanico, furono alleati fino al 1915.
Tra l'altro, benché l'ordine della Corona di Ferro recasse ben visibile una corona simil-lombarda quale simbolo sottoposto all'Aquila austriaca, esso non va considerato come eminentemente "lombardo-veneto", cosa questa che si evince dal nome stesso: Oesterreichisch-Kaiserliche Orden der Eisernen Krone. Unicamente, lo statuto, fino al 1918 veniva stampato nelle due lingue, tedesca ed italiana.

Grazie per il chiarimento sugli Austria-Este. Da quando uso uno smartphone, a causa degli esilaranti refusi che spesso lascio qua e la, ne vedo anche ove non ve ne sono affatto.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2580
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Precedente

Torna a Ordini Cavallereschi, Onorificenze e Sistemi premiali/ Orders of Chivalry & Honours



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Google [Bot] e 3 ospiti