Famiglia Tabassi

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: mcs, Antonio Pompili

Famiglia Tabassi

Messaggioda gabriele d'annunzio » venerdì 17 settembre 2004, 10:05

Egregi ncolleghi

sono allaricerca di informazioni sulla famiglia Tabassi ,originaria di Sulmona(Aq)
Ringrazio anticipatamnte chi mi potrà fornire informazioni in merito
Avatar utente
gabriele d'annunzio
 
Messaggi: 214
Iscritto il: sabato 12 luglio 2003, 19:24
Località: Napoli

Messaggioda MMT » venerdì 17 settembre 2004, 13:27

Carissimo gabriele d'annunzio,
Ti riporto poche informazioni dall'Elenco Storico della Nobiltà Italiana (SMOM 1960) e dal Libro d'Oro della Nobiltà Italiana.

Il primo riporta il disegno dello stemma: d'argento, a due draghi controrampanti ad una rosa gambuta, uscenti da una fascia, accopagnata
in punta da una rosa, il tutto di rosso.

La stessa fonte li dice baroni di Musellaro (mpr), nobili di Sulmona e nobili, inoltre riporta lo stato di famiglia: Federico e Annibale, entrambi figli di Domenico, a sua volta figlio di Federico. Tra parentesi c'è la dicitura "Napol." che riguarda la residenza.

Invece le varie edizioni che ho del Libro d'Oro rimandano al vol. XIX, che purtroppo non ho, e li dice baroni di Musellaro e nobili di Sulmona.

Sperando d'esserti stato d'aiuto,
Michele.
MMT
 
Messaggi: 4654
Iscritto il: lunedì 13 gennaio 2003, 17:01
Località: Roma

Messaggioda CRFÓB » venerdì 17 settembre 2004, 15:05

Libro d'Oro della Nobiltà Italiana - vol. XIX, 1981 - 1985:

*Tabassi

Antica fam. di Sulmona. Bar. di Musellaro (mpr), nob. di Sulmona (mf), nob. (mf). Arma: d'arg. alla fascia di rosso caricata dalla lettere S.P.Q.R. di nero, accomp. in capo da due draghi frammezzati da un rosaio di verde, uscenti ed affrontati, ed in punta da un'altra rosa fogliata, il tutto di rosso.
Federico Tabassi, bar. di Musellaro, nob. di Sulmona, n. a Sulmona 28 giu. 1855 † a Sulmona 14 mar. 1939, f. di Domenico (n. 13 genn. 1828 † 19 magg. 1893) e di Anna Rossetti, sp. 20 lug. 1892 Giulia nob. Tabassi.
FIGLIA: Maria, n. a Sulmona 25 apr. 1898, sp. 23 apr. 1917 comm. Rodolfo d'Alessandro, [Sulmona]: via Ciofano 55], da cui: a) † Teresa, n. a Sulmona 28 ott. 1919 † ivi 25 sett. 1944; b) † Maria Luisa, n. a Sulmona 13 magg. 1921 † 30 mar. 1960, sp. 25 giu. 1956 William Gizzarelli Comparetti, da cui: Maria Teresa; c) † Giulia, n. a Sulmona 27 nov. 1927 † 4 sett. 1965, sp. 20 sett. 1958 Costanzo Ciarletta, da cui: (1) Guglielmina; (2) Maria Luisa; d) Giacomo Federico, n. a Sulmona 24 sett. 1933 (i predetti aggiungono al proprio il cognome Tabassi, rispettivamente della moglie e madre, R.D. 25 apr. 1932).
___

Cordialità,

Cillian Roberto Fani Ó Broin
For my part, I may speak it to my shame,
I have a truant been to chivalry...
- Henry IV Part I, act IV scene iv
CRFÓB
 
Messaggi: 162
Iscritto il: mercoledì 17 marzo 2004, 22:33
Località: Perugia

Messaggioda Ospite » venerdì 17 settembre 2004, 18:54

Sperando di farLe cosa gradita le invio l'estratto delle bozze della XXX edizione dell'Annuario della Nobiltà Italiana

* Tabassi
Nob. di Sulmona (mf), Nob. (mf), Bar. di Musellaro (mpr). Aggregata al prim’ordine civico della città di Sulmona antecedentemente alla sua infeudazione, reiteratamente onorata della Regia Familiarità a partire dall’anno 1415, aggregata alla nobiltà romana nel 1662, mantenutasi feudataria infino agli ultimi tempi e riconosciuta posteriormente alla pubblicazione dell’Elenco nel titolo di Barone di Musellaro. Con Regie Lettere Patenti, 6 maggio 1891 venne riconosciuta nel titolo di barone di Musellaro (mpr). Per detto riconoscimento e per l’ascrizione all’Elenco regionale napolitano a Federico, di Domenico, di Federico, spetta il titolo di Barone di Musellaro e al suo fratello Annibale e a tutti i discendenti per linea maschile di Domenico Antonio ultimo intestatario feudale nel Cedolario di Abruzzo Ultra nel 1755 spetta il titolo di Nobile (mf) e il titolo di Barone di Musellaro (mpr).
ARMA: d’arg. alla fascia accomp. in capo da due draghi affrontati nascenti dalla fascia frammezzati da un quadrifoglio, lungamente stelato e fogliato, ed in punta da un quadrifoglio, il tutto di rosso
RAMO DEI BARONI DI MUSELLARO2
† Nob. Federico Tabassi, Bar. di Musellaro, Nob. di Sulmona, n. a Sulmona 28 giu. 1855 † a Sulmona 14 mar. 1939, f. di † Domenico, cav. Cor. d’It. (n. a Sulmona 13 gen. 1824 † ivi 19 mag. 1893) e di † Anna Rossetti, sp. 20 lug. 1892 † Nob. Giulia Tabassi, da cui:
FIGLIA
† Nob. Maria, Nob. di Sulmona, n. a Sulmona 25 apr. 1898, sp. 23 apr. 1917 † Rodolfo d’Alessandro, comm.1 [Sulmona: via Ciofano 55]
FRATELLI
I) † Nob. Annibale, n. a Sulmona 15 ott. 1856 † ivi 16 dic. 1902, sp. † Michelina Lattanzio, da cui:
1) † Nob. Amalia, Nob. di Sulmona
2) † Nob. Bice, Nob. di Sulmona
3) † Nob. Giuseppe, Bar. di Musellaro, Nob. di Sulmona
4) † Nob. Domenico, Nob. di Sulmona
5) † Nob. Landolfo, Nob. di Sulmona
6) † Nob. Aldemaro, Nob. di Sulmona
II) † Nob. Maria, sp. 8 mar. 1885 † Luigi Corvi dei bar. di Fontecchio, di Sulmona
-------------------------------------------------------------------------------
1. da cui (aggiungono al proprio il cognome Tabassi, R.D. 25 apr. 1932, dando origine alla famiglia d’Alessandro Tabassi):
1) † Teresa, n. a Sulmona 28 ott. 1919 † ivi 25 set. 1944
2) † Maria Luisa, n. a Sulmona 13 mag. 1921 † 30 mar. 1960, sp. 25 giu. 1956 William Gizzarelli Comparetti
3) † Giulia, n. a Sulmona 27 nov. 1927 † 4 set. 1965, sp. 20 set. 1958 Costanzo Ciarletta
4) Giacomo Federico, n. a Sulmona 24 set. 1933
2. esistono rami ultrogeniti di questa famiglia, non compresa negli Elenchi Uff. Nob. Ital., ma che figuravano a pag. 1067 dell’Annuario della Nobiltà Italiana, 1905, (prima serie), compiato a cura gi Goffredo di Crollalanza, con la seguente posizione: “Altri rami. A rami ultrogeniti appartengono il nob. Giovanni del fu nob. Gaspare Tabassi di Musellato; i nob. Giovan-Pietro, Vincenzo, Nicola, Cristoforo, Giuseppe e Valerio del fu nob. Giovanni Tabassi di Musellaro; e il nob. Panfilo del fu nob. Panfilo Tabassi di Musellaro”. Il Crollalanza ricorda alla voce stemma, comune per tutti i rami, arma differente rispetto a quella poi fatta riconoscere dalla famiglia, così blasonata: d’argento alla fascia di rosso, caricata dalle lettere S.P.Q.R. di nero, accompagnata in capo da un rosaio di verde cimato da una rosa di rosso e accostato da due dragoni di verde, uscenti e affrontati, ed in punta da un’altra rosa fogliata di rosso (n.d.e.).


Cordialmente

Andrea Borella
Ospite
 

Re: Famiglia Tabassi

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » sabato 18 settembre 2004, 19:26

gabriele d'annunzio ha scritto:Egregi ncolleghi

sono allaricerca di informazioni sulla famiglia Tabassi ,originaria di Sulmona(Aq)
Ringrazio anticipatamnte chi mi potrà fornire informazioni in merito


É una fra le principali famiglie di Sulmona, e nel loro palazzo con cortile (che si trova sul retro del complesso dell'Annunziata) sono tuttora visibili più esemplari del loro stemma, qui sopra già blasonato.

Il cortile, normalmente, è accessibile: e lì se ne può vedere lo stemma forse più bello dell'intero edificio.

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14


Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti