Stemma elvetico

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: mcs, Antonio Pompili

Stemma elvetico

Messaggioda omero » sabato 22 maggio 2004, 13:30

Egregi colleghi,

di ritorno dalla città di Berna (fondata nel 1191 dal duca Berchtold V von Zähringen come baluardo del suo regno contro l’Occidente), vorrei sottoporre alla Vostra attenzione (e quindi implicitamente condividere la piacevole scoperta) uno stemma che ho individuato percorrendo la via principale del capoluogo dell'omonimo cantone elvetico, poco distante dalla nota Torre dell'Orologio.
Allego di seguito anche un'immagine della targa visibile appena varcato il cancello d'ingresso del palazzo.
Cosa ne pensate della corona (ad un primo sguardo richiama quella comitale, ma sono visibili più di nove perle, e per l'esattezza undici) che sovrasta lo stemma?

Immagine

Immagine
Avatar utente
omero
 
Messaggi: 337
Iscritto il: giovedì 29 maggio 2003, 18:45
Località: Torre Mondovì (Cn)

Messaggioda MMT » sabato 22 maggio 2004, 14:27

Caro Pier Carlo,
davvero una bellissima immagine inedita! :wink:
In teoria la corona che si avvicina di più al numero di undici perle, potrebbe essere quella tollerata di barone, che ha sì sette perle visibili, ma altre cincque nascoste per untotale di dodici perle.
Potrebbe forse essere che l'artista abbia voluto mostrare tutte le perle della corona.....
...ma non ci metterei la mono sul fuoco.


Ciao,
Michele.
MMT
 
Messaggi: 4654
Iscritto il: lunedì 13 gennaio 2003, 17:01
Località: Roma

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » sabato 22 maggio 2004, 16:49

Attenti :wink: , giovani...!

Siamo in Svizzera, di fronte ad un manufatto realizzato a inizio XVIII secolo (vedi la data 170... che si intravede nell'architrave) per onorare un chissà chi, e avendo sott'occhio chissà qual suo stemma cui riferirsi, e ricopiandolo chissà come...

Più intriganti della corona, a mio parere, sono le due figure che caricano lo stemma: una testa e collo di buffone, rivolta, vestita di rosso e sonagliata d'oro, ed un cardellino (? - spero che le mie scarse :oops: nozioni di ornitologia non m'ingannino...) posato su di un ramo di (olivo?), fruttifero di tre pezzi, il tutto al naturale.

A chi apparteneva?

Bene :D valete
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda Franz Joseph von Trotta » lunedì 24 maggio 2004, 15:07

Cari Signori,

lo stemma fotografato dal caro Sig. Omero si trova a Berna all’ingresso del palazzo sede della “Gesellschaft zu Distelzwang” che, letteralmente significa “Società del cardellino” (termine un po’ arcaico perché attualmente il simpatico volatile si direbbe più correttamente “Distelfink”); era una delle più antiche associazioni bernesi e raggruppava i gentiluomini della città; la corona in oggetto dovrebbe appunto simboleggiare il suo carattere di “confraternita nobiliare” senza però prestare una scrupolosa attenzione al numero delle perle.

L’associazione esiste tutt’oggi (anche se ne ignoro le finalità) e alza al di sopra del medesimo stemma una normale corona da nobile non titolato (con tre fioroni alternati da due perle visibili) in uso nei territori dell’antico S.R.I.

L’altro stemma raffigurato è quello dei Von Diesbach una delle stirpi più antiche e nobili di tutta la Svizzera il cui nome compare in più pagine della sua storia.

Un caro saluto,

Von Trotta.
«Ich bin das Wilde, Dumpfe, das man schlug,
Das man erschlagen, weil es fremd und stumm…»
G. Kolmar
Avatar utente
Franz Joseph von Trotta
 
Messaggi: 1664
Iscritto il: martedì 2 dicembre 2003, 13:57

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » lunedì 24 maggio 2004, 15:45

Grazie dell'interessante contributo, caro Franz Joseph, e... ben :wink: ritornato!

Cari amici,
chi si sente :P di blasonare il semplice stemma dei Von Diesbach?

Bene :D valete
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda omero » lunedì 24 maggio 2004, 16:03

Carissimo Sig. von Trotta,

non poteva esser più preciso e puntuale: mi rallegro del Suo prezioso contributo alla discussione e, a proposito della "Società del cardellino", mi permetto di aggiungere il link del sito in questione che, per gli amanti della lingua tedesca, potrà essere chiarificatore in merito ad attuale organico e finalità: http://www.distelzwang.ch

Con viva cordialità.

P.s.: caro fra' Eusanio, era proprio un cardellino! Tutt'altro che scarse, dunque, le Tue nozioni in ornitologia... :wink:
Avatar utente
omero
 
Messaggi: 337
Iscritto il: giovedì 29 maggio 2003, 18:45
Località: Torre Mondovì (Cn)

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » lunedì 24 maggio 2004, 16:15

Caro Omero,
più che la sapienza ornitologica, mi ha aiutato il fiuto del vecchio osservatore di segni, giacché per abbinarsi con un ciarliero busto di buffone il volatile forse meno inadatto era simbolicamente proprio il loquace cardellino... :wink:

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » martedì 8 giugno 2004, 20:43

..e poi, caro amico, molto ci sarebbe da ragionare sul buffone medesimo: siamo in pieno barocco e nella protestante Berna, epoca e città dove forse ancora stanno circolando i gettoni satirici che la propaganda riformista ha fatto coniare da parecchi decenni contro la :roll: vituperata gerarchia ecclesiale.

Sulle facce di quei gettoni compaiono, per l'appunto, austeri e agghindati profili di pontefici e cardinali i quali, fatti ruotare di 180°, :shock: si cangiano in iracondi ceffi demoniaci, o ghignanti visi di buffoni...

...al di là di ogni discorso sul merito di questi gettoni, il quale esula dalle nostre chiacchiere, rimane il fatto che la loro non scarsa diffusione e popolarità può ben esser vista (fino a prova contraria, è logico) come una delle concause che possano spiegare anche l'interessante stemma da te ritrovato.

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14


Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti