stemma ecclesiastico

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: mcs, Antonio Pompili

Messaggioda sebpasq » sabato 30 aprile 2005, 18:23

Caro Fra Eusanio
coma sa già la cosa non è urgente perchè in questo momento sono molto impegnato, ma appunto per questo vorrei iniziare "step-by-step" la creazione almeno virtuale di uno stemma ecclesiastico, che credo interessi molte persone ed appassionati della materia.
Per esempio per creare uno stemma "borghese" bisogna cercare il significato del cognome, la storia della famiglia o qualche altra particolarità; per quello nobiliare si rappresentano cose come feudi, concessioni, titoli, etc, ma nel caso di uno stemma di un prete che tipo di indagine si attiva per progettare una composizione araldica? Bisogna ispirarsi al cognome del prete? Oppure alla sua storia? O alla sua ideologia religiosa? Da qui magari proseguiamo fino alla progettazione e realizzazione di tutte le parti dello stemma. Le va?

Passoparola.
sebpasq
 
Messaggi: 321
Iscritto il: venerdì 17 gennaio 2003, 18:08

Messaggioda Ardashir » sabato 30 aprile 2005, 22:03

sebpasq ha scritto:Caro Fra Eusanio
coma sa già la cosa non è urgente perchè in questo momento sono molto impegnato, ma appunto per questo vorrei iniziare "step-by-step" la creazione almeno virtuale di uno stemma ecclesiastico, che credo interessi molte persone ed appassionati della materia.
Per esempio per creare uno stemma "borghese" bisogna cercare il significato del cognome, la storia della famiglia o qualche altra particolarità; per quello nobiliare si rappresentano cose come feudi, concessioni, titoli, etc, ma nel caso di uno stemma di un prete che tipo di indagine si attiva per progettare una composizione araldica? Bisogna ispirarsi al cognome del prete? Oppure alla sua storia? O alla sua ideologia religiosa? Da qui magari proseguiamo fino alla progettazione e realizzazione di tutte le parti dello stemma. Le va?

Passoparola.


Gentilissimo Signor Pasquini,

azzardo qualche elemento per l'elaborazione di uno stemma ecclesiastico.

Innanzitutto, si propongono due considerazioni preliminari:

1 )di che rito è il sacerdote cattolico in questione? Questo condiziona sia i carichi interni (carichi troppo occidentali stonerebbero nell'arma di un sacerdote di rito siriaco che vive in una realtà del tutto diversa, ad esempio) sia gli ornamenti esterni in alcuni casi (si pensi ai peculiari cappelli dei vescovi orientali).

2 )L'ecclesiastico in questione appartiene al clero secolare o regolare? Se regolare, è un'usanza molto diffusa inquartare, partire o inserire in qualche forma le armi dell'ordine, anche se non esistono obblighi in materia. In alcuni ordini, mi pareva di aver letto tempo fa, non è contemplata per ragioni di umiltà l'acquisizione di uno stemma.

Se, come capiterà nella maggior parte dei casi, il sacerdote è di rito latino e appartiene al clero secolare, allora possiamo procedere più agilmente. Le domande che mi farei al Suo posto sarebbero più o meno le seguenti:

-il sacerdote è dotato di un'arma di famiglia?
Se sì, sarebbe bene richiamarla in qualche modo e, nel caso fosse un'arma di pregio, conservarla tale e quale senza ulteriori modifiche (basta pensare agli attuali membri delle Case di Wettin e Wittelsbach che, nei loro stemmi ecclesiastici, usano la semplice arma famigliare priva, ovviamente, di ornamenti esterni nobiliari).

-il sacerdote ha una particolare devozione per uno o più Santi o verso una delle particolari devozioni (come quello del Sacro Cuore) associati a N.S. Gesù Cristo o alla Beata Vergine?
Se sì, sarebbe certo giusto inserire elementi araldici che richiamino questi aspetti, tenendo presente che andrebbe del tutto evitato rappresentare Santi in figura intera e si dovrebbe ricorrere a elementi simbolici tradizionali nell'araldica ecclesiastica che vengono immediatamente associati con un determinato personaggio e, cosa non da poco, sono araldicamente ben più corretti.

-il sacerdote ha un interesse teologico verso un particolare momento della liturgia o uno o più episodi biblici?
Questi elementi sono pericolosi da inserire perchè spesso non si prestano facilmente a semplificazioni araldiche, e talora si sono visti (specie in Francia) pessimi stemmi che sembravano dei dipinti religiosi, pieni di figure "al naturale" e pressochè imblasonabili. Come prima, anche in questo caso i simboli sono il modo più fine per richiamare detti episodi (esistono simboli araldici tradizionali per rappresentare quasi tutte le parabole di Nostro Signore, e lo stesso vale per molti dei Suoi miracoli e per altri avvenimenti biblici).
La produzione araldica riferita a episodi come l'Ultima Cena o Pentecoste è molto vasta, ma se fosse necessario elaborare carichi simbolici ex novo, la raccomandazione è sempre quella di evitare qualsiasi realismo e di procedere per simboli e riferimenti.

-ovviamente, il sacerdote potrebbe voler inserire elementi araldici provenienti dallo stemma della sua diocesi, cosa per cui sarebbe meglio richiedere un'ufficiosa autorizzazione episcopale non perchè lo stemma abbia un qualche rilievo giuridico, ma per semplice deferenza.

Questi sono solo alcuni aspetti che mi sono venuti in mente di getto, alcuni dei quali già esposti in modo migliore dal gentilissimo Da Ocre. Spero di esserLe stato in qualche modo utile.

Cordiali saluti
Ardashir
 
Messaggi: 167
Iscritto il: domenica 28 settembre 2003, 0:30
Località: Milano

Messaggioda sebpasq » domenica 1 maggio 2005, 18:19

Caro Ardashir
la ringrazio per la sua analisi, pressocchè perfetta e per il suo contributo (purtroppo non sono così esperto di araldica ecclesiastica come lei).
Credo ci sia poco da aggiungere, perchè sono d'accordo su tutti i punti, però prima di inoltrarmi in commenti più specifici attendo il parere di Fra Eusanio o qualcun'altro ancora. Credo che il discorso sia più ampio di quello che possa sembrare a tutta prima, per cui sono curioso di vedere come si evolverà il topic.
Naturalmente ricordo che non stiamo parlando di stemmi ecclesiastici in genere ma esclusivamente di stemmi sacerdotali. Ovviamente il discorso si può allargare a tutte le altre gerarchie ecclesiastiche, ma per ora se siete d'accordo preferirei affrontare la questione parroci.

Grazie.
sebpasq
 
Messaggi: 321
Iscritto il: venerdì 17 gennaio 2003, 18:08

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » lunedì 2 maggio 2005, 16:28

sebpasq ha scritto:Caro Fra Eusanio, coma sa già la cosa non è urgente perchè in questo momento sono molto impegnato, ma appunto per questo vorrei iniziare "step-by-step" la creazione almeno virtuale di uno stemma ecclesiastico, che credo interessi molte persone ed appassionati della materia.
Per esempio per creare uno stemma "borghese" bisogna cercare il significato del cognome, la storia della famiglia o qualche altra particolarità; per quello nobiliare si rappresentano cose come feudi, concessioni, titoli, etc, ma nel caso di uno stemma di un prete che tipo di indagine si attiva per progettare una composizione araldica? Bisogna ispirarsi al cognome del prete? Oppure alla sua storia? O alla sua ideologia religiosa? Da qui magari proseguiamo fino alla progettazione e realizzazione di tutte le parti dello stemma. Le va?
Passoparola.


L'amico Ardashir ti ha già dato una notevole e ottima messe di consigli.

Al quale mi permetto di aggiungerne uno solo: per prima cosa, lascia che sia l'interessato a proporre come e cosa vorrebbe vedere nel suo stemma.

É questa la base di tutto.

L'araldista ascolta con attenzione, chiede chiarimenti, suggerisce ipotesi nuove, rettifica idee "strane", insomma guida il proponente nella realizzazione aiutandolo a non creare un mostro estetico.

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda sebpasq » lunedì 2 maggio 2005, 16:42

fra' Eusanio da Ocre ha scritto:
sebpasq ha scritto:Caro Fra Eusanio, coma sa già la cosa non è urgente perchè in questo momento sono molto impegnato, ma appunto per questo vorrei iniziare "step-by-step" la creazione almeno virtuale di uno stemma ecclesiastico, che credo interessi molte persone ed appassionati della materia.
Per esempio per creare uno stemma "borghese" bisogna cercare il significato del cognome, la storia della famiglia o qualche altra particolarità; per quello nobiliare si rappresentano cose come feudi, concessioni, titoli, etc, ma nel caso di uno stemma di un prete che tipo di indagine si attiva per progettare una composizione araldica? Bisogna ispirarsi al cognome del prete? Oppure alla sua storia? O alla sua ideologia religiosa? Da qui magari proseguiamo fino alla progettazione e realizzazione di tutte le parti dello stemma. Le va?
Passoparola.


L'amico Ardashir ti ha già dato una notevole e ottima messe di consigli.

Al quale mi permetto di aggiungerne uno solo: per prima cosa, lascia che sia l'interessato a proporre come e cosa vorrebbe vedere nel suo stemma.

É questa la base di tutto.

L'araldista ascolta con attenzione, chiede chiarimenti, suggerisce ipotesi nuove, rettifica idee "strane", insomma guida il proponente nella realizzazione aiutandolo a non creare un mostro estetico.

Bene :D vale


Si in effetti Ardashir ha fornito un'interessante serie di consigli ( a cui tra l'altro già avevo pensato).
E forse è meglio capire che tipo di stemma vorrebbe il parroco e cosa vorrebbe rappresentare, quindi passare ai dettagli simbolici e dello stemma stesso.
Appena mi metto all'opera ci risentiamo. Grazie di tutto.

A presto, Sebastiano.
sebpasq
 
Messaggi: 321
Iscritto il: venerdì 17 gennaio 2003, 18:08

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » lunedì 2 maggio 2005, 16:49

Grazie a te.

Consideraci a tua disposizione, come :wink: sai.

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Precedente

Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti