I canoni compositivi dell'araldica

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: Antonio Pompili, mcs

Messaggioda mcs » giovedì 22 gennaio 2004, 10:08

Gent.mi tutti,
sto seguendo con vivo interesse le vostre disquisizioni; arrivati a questo punto, ho pensato che sarebbe utile aggiungere qualche immagine a questo argomento.
Non appena il Sig. Cravarezza sarà stato così gentile da inserile, si potrà proseguire la discussione partendo dal fatto che le immagini si riferiscono ad uno stemma con leone di “stile italiano”, riprodotto da sette diversi “disegnatori” nell'arco di oltre due secoli.
mcs
Avatar utente
mcs
Moderatore Forum Araldica
 
Messaggi: 1722
Iscritto il: lunedì 22 dicembre 2003, 19:45
Località: Romagna

Messaggioda T.G.Cravarezza » giovedì 22 gennaio 2004, 10:31

Gentili Signori,
ecco le immagini:
Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6007
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Messaggioda Franz Joseph von Trotta » giovedì 22 gennaio 2004, 16:12

Gentile M.C.S.,

bella idea! aggiungere un po' immagini alle parole!
Potrebbe darci qualche dato anche sugli stemmi (famiglia, regione, ecc?); Le immagini come sono inserite sono poste in ordine cronologico?

Ad occhio e croce nelle rappresentazioni la più antica non dovrebbe essere anteriore al XVIII secolo. Sono piuttosto simili tra loro; il leone nascente (o meglio "leoncino") è però quasi sempre un po' rattrappito, tranne nel secondo stemma dove, una più evidente resa naturalistica lo salva dall'artrosi deformante (di cui soffre disperatamente invece in quello successivo con la spina dorsale completamente inarcata!).

Nei primi esempi il leone è sempre piccolino, si perde nel campo come avviene per le figure nel '7-'800 dove "l'orror vacqui" medioevale non è più avvertito come importante.

Nel modello con scudo a tacca e cimiero mi sembra si rimandi a modelli toscani di simili composizioni tardo cinquecentesche di cui begli esempi si vedono nei celebri emblemi del Bargello.

Qualche notizia in più sull'emblema?

Un saluto, F.J. von Trotta
«Ich bin das Wilde, Dumpfe, das man schlug,
Das man erschlagen, weil es fremd und stumm…»
G. Kolmar
Avatar utente
Franz Joseph von Trotta
 
Messaggi: 1661
Iscritto il: martedì 2 dicembre 2003, 13:57

Messaggioda mcs » giovedì 22 gennaio 2004, 18:48

Perchè non provare ad individuare a chi appartiene (o apparteneva) lo stemma?
Perchè non tentare di mettere in ordine cronologico i sette esempi, nominandoli dal n° 1 al 7 dall'alto in basso?
Posso aggiungere che uno dei sette, è stato disegnato recentissimamente,
ma per ora non dirò altro.
Buon divertimento a chi si cimenta nell'impresa! :shock: :roll: :lol:
mcs
Avatar utente
mcs
Moderatore Forum Araldica
 
Messaggi: 1722
Iscritto il: lunedì 22 dicembre 2003, 19:45
Località: Romagna

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » giovedì 22 gennaio 2004, 23:00

Mi... turo il naso :P e mi tuffo!

Numererò i disegni che hai proposto dall'alto in basso:

1) scudo sagomato, di buona mano; disegno svelto, compendioso, efficace per quanto riguarda la figura animata; geometricamente corretto e preciso nella restante parte. Ottima scelta ed uso degli smalti. Blasone: fasciato di verde e d'oro, al capo dello stesso, al leone nascente del primo. Ipotizzo un tardo XVIII/inizio XIX secolo.

2) simile al precedente, a cui è certamente coevo (difficile dire quale dei due abbia ispirato l'altro), ma realizzato da mano meno felice per scelta di colori e resa grafica. Il leone ha forme più naturali: se l'autore di 1) si intendeva di araldica, questo è più "artista". Blasone identico a 1).

3) scudo sannitico, infelice nelle proporzioni interne ed esterne, stentato nelle figure e negli smalti. Se non faceva parte della presente serie, lo avrei definito quasi uno stemmoide... L'animale è blasonabile solo per assonanza con gli altri della serie. Blasone: troncato: nel 1° d'oro, al leone nascente (tagliato di nero e) di verde; nel 2° di verde, a due fasce d'oro. La varianti nel blasone si reputano non intenzionali, ma dovute alla stentatezza dell'insieme. XX secolo?

4) scudo semirotondo/appuntato, insieme incerto ma con qualche velleità in più rispetto al precedente. Disegnato forse da un discreto artista, araldicamente molto volenteroso, che però è quasi riuscito a trasformare il leone in una pecora, privandolo oltretutto della coda... Non si capisce se gli smalti insoliti dipendono da uno sbaglio, da un passaggio "virato al blu" su Internet, o da un'effettiva variante dell'arma data. Blasone: fasciato d'azzurro e d'oro, al capo dello stesso, al leone nascente del primo. XIX/XX secolo?

5) scudo sannitico, di forma leziosa. Insieme di discreta mano, araldicamente impreciso nelle proporzioni geometriche. Bello il leone, forse il migliore dell'intera serie. Blasone: come 1). XX secolo.

6) scudo a targa, con elmo di profilo, svolazzi, e cimiero: un'aquila di nero. Insieme di forme goticizzanti, di buona imitazione artistica, ma di non migliore resa araldica (il leone sembra essere sull'orlo di una crisi di nervi...). Ottimo uso degli smalti, migliorabile la scelta (soprattutto del verde), immotivabile l'inversione di smalti nel campo. Blasone: fasciato d'oro e di verde, al capo del primo, al leone nascente del secondo. Fine XX secolo.

7) scudo sagomato, reso ancor più tozzo dall'uso del chiaroscuro. Il leone si adegua e assume la volumetria di un orso. Ottime la suddivisione geometrica, la scelta e l'uso degli smalti. Blasone: come 1). Fine XX/inizio XXI secolo, forse è l'esemplare più recente dell'intera serie.

Scusa la prolissità... :oops:

Bene :D vale
fraeusanio@live.it
---
Detestabile è la falsa umiltà (Sant'Agostino, Esposizione sul Salmo 118, 2)
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12914
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda mcs » giovedì 22 gennaio 2004, 23:18

E bravo "frate"!!! :wink:
Qualcosa di azzeccato c'è...ma si può fare di meglio.
Dimenticavo: nessuno di questi disegni è mai stato pubblicato, ma la famiglia a cui appartiene lo stemma è riportata in molti testi, es. Ginanni e Crollalanza.
:) :D :lol:
mcs
Avatar utente
mcs
Moderatore Forum Araldica
 
Messaggi: 1722
Iscritto il: lunedì 22 dicembre 2003, 19:45
Località: Romagna

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » giovedì 22 gennaio 2004, 23:38

mcs ha scritto:E bravo "frate"!!! :wink:
Qualcosa di azzeccato c'è...ma si può fare di meglio...(omissis)...


...insomma, ragazzi: mica vorrete che questo povero vecchio mandi avanti la carretta da solo :wink: ...!?!?

Bene :| valete
fraeusanio@live.it
---
Detestabile è la falsa umiltà (Sant'Agostino, Esposizione sul Salmo 118, 2)
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12914
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda Franz Joseph von Trotta » venerdì 23 gennaio 2004, 9:44

Caro M.C.S.
io partecipo, ma cosa si vince?
Un saluto!

F.J. von Trotta
«Ich bin das Wilde, Dumpfe, das man schlug,
Das man erschlagen, weil es fremd und stumm…»
G. Kolmar
Avatar utente
Franz Joseph von Trotta
 
Messaggi: 1661
Iscritto il: martedì 2 dicembre 2003, 13:57

Messaggioda mcs » venerdì 23 gennaio 2004, 16:14

Non è stato deciso...ma si può sempre rimediare!!!
mcs
Avatar utente
mcs
Moderatore Forum Araldica
 
Messaggi: 1722
Iscritto il: lunedì 22 dicembre 2003, 19:45
Località: Romagna

Messaggioda Franz Joseph von Trotta » venerdì 23 gennaio 2004, 17:24

Caro M.C.S.

insomma ho capito, mi sa che si partecipa per “la solita gloria”, speriamo almeno in un aperitivo: qui ci si gioca la reputazione!

Dunque cominciamo con la cosa che sembrerebbe più facile; concordo con fra’Eusanio, il più recente è (o dovrebbe essere) l’ultimo disegno: sfumature accurate ma il leone è reso come un “gattone tozzo”; la lingua è più “biforcuta” che felina… non mi piace.

Il penultimo, completo di cimero ecc., è a mio parere quello più originale: si, il leone sarà anche in preda ad uno “shock elettrico” ma l’insieme che guarda a composizioni toscane fine ‘500, ha pur una sua piacevolezza anche se l’aquila del cimiero… datarlo è arduo… mah, azzarderei un primi 9…

Eh, poi gli altri sono un po’ tutti lì… i migliori araldicamente a mio avviso sono il n° 2 ed il 5 dove i leoni molto naturalistici hanno una certa consistenza ; per la medaglia del più antico sono indeciso tra il n°1 ed il n° 2; quello scudo sagomato in altro sembrerebbe un vezzo da fine ‘700

A mio avviso comunque il migliore resta il n° 5 ed il peggiore il 3

Il nome della famiglia comincia con “Sin…” e finisce con “I”? Se si, non balzi sulla sedia: l’ho scoperto con involontaria frode informatica e quindi non vale ai fine del premio! Vuol dire che l’aperitivo lo offrirà a qualcun’altro.

Un saluto cordiale.

F.J. von Trotta.
«Ich bin das Wilde, Dumpfe, das man schlug,
Das man erschlagen, weil es fremd und stumm…»
G. Kolmar
Avatar utente
Franz Joseph von Trotta
 
Messaggi: 1661
Iscritto il: martedì 2 dicembre 2003, 13:57

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » venerdì 23 gennaio 2004, 17:44

Franz Joseph von Trotta ha scritto:Caro M.C.S.

insomma ho capito, mi sa che si partecipa per “la solita gloria”, speriamo almeno in un aperitivo:

...da buon frate, preferisco il caffè d'orzo allungato e macchiato al latte :oops: ...

qui ci si gioca la reputazione!...(omissis)...


...da buon frate, e chiedendo scusa se oso :oops: parafrasare le Scritture :oops: , la reputazione non è di questa terra...!

Bene :D valete
fraeusanio@live.it
---
Detestabile è la falsa umiltà (Sant'Agostino, Esposizione sul Salmo 118, 2)
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12914
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda MMT » venerdì 23 gennaio 2004, 18:10

Franz Joseph von Trotta ha scritto:Il penultimo, completo di cimero ecc., è a mio parere quello più originale: si, il leone sarà anche in preda ad uno “shock elettrico” ma l’insieme che guarda a composizioni toscane fine ‘500, ha pur una sua piacevolezza anche se l’aquila del cimiero… datarlo è arduo… mah, azzarderei un primi 9…

Non me ne voglia il caro sig. von Trotta :oops: ma a mio avviso il penultimo disegno è uno dei più recenti.... :| ricalcato sullo stile germanico... forse più che primi del '900 sono dell'idea che sia degli ultimi del '900!

Un saluto cordiale,
Michele Tuccimei di Sezze
MMT
 
Messaggi: 4637
Iscritto il: lunedì 13 gennaio 2003, 17:01
Località: Roma

Messaggioda MMT » venerdì 23 gennaio 2004, 18:27

Cara Maria Cristina do la soluzione: Ordelaffi!
Si evince chiaramente dallo stemma 503 della XXI tavola del Ginanni.
Il tratteggio sul Ginanni indica verde e oro.

Un caro saluto,
Michele T.d.S.
MMT
 
Messaggi: 4637
Iscritto il: lunedì 13 gennaio 2003, 17:01
Località: Roma

Messaggioda mcs » venerdì 23 gennaio 2004, 18:45

Bravissimo Michele!!!
Stavo per dare un suggerimento per restringere ampiamente il raggio d'azione, ma non è stato necessario.
Per il 6° stemma...siete ampiamente fuori strada. E' il più vecchio: dal Blasone Cesenate del 1789 è lo stemma del "tiranno Cecco Ordelaffi".
Buon proseguimento.
mcs
Avatar utente
mcs
Moderatore Forum Araldica
 
Messaggi: 1722
Iscritto il: lunedì 22 dicembre 2003, 19:45
Località: Romagna

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » venerdì 23 gennaio 2004, 19:05

mcs ha scritto:Bravissimo Michele!!!

Mi unisco ai complimenti...

Stavo per dare un suggerimento per restringere ampiamente il raggio d'azione, ma non è stato necessario.
Per il 6° stemma...siete ampiamente fuori strada. E' il più vecchio: dal Blasone Cesenate del 1789 è lo stemma del "tiranno Cecco Ordelaffi".
Buon proseguimento.
mcs


...questa voce fra virgolette ("tiranno") ne spiega l'aspetto antichizzato, mentre la data (il fatidico 1789, con tutti i problemi che ne stavano per conseguire) ne spiega il nervosismo del tratto!

Bene :D vale, optime :P scribe
fraeusanio@live.it
---
Detestabile è la falsa umiltà (Sant'Agostino, Esposizione sul Salmo 118, 2)
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12914
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

PrecedenteProssimo

Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Eufemius e 3 ospiti