Simboli delle Contrade del Palio di Siena

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: mcs, Antonio Pompili

Simboli delle Contrade del Palio di Siena

Messaggioda T.G.Cravarezza » giovedì 13 febbraio 2003, 16:36

A quanto pare l’origine dei simboli delle contrade di Siena è avvolta nel mistero. Secondo una teoria alcuni di essi potrebbero essere stati tratti da una simbologia magica che abbinava ai pianeti o ai segni dello zodiaco, animali e figure (usate in araldica) come nel Libro della ventura di Lorenzo Gualtieri, figure ed animali che, pertanto, sarebbero stati scelti in base al loro “capacità” di attrarre la fortuna; altri come Drago, Nicchio, Onda e Montone potrebbero essere derivati dai simboli delle antiche “compagnie”, reparti armati posti a difesa delle porte della città prima del XV secolo; altri infine (ad es. Istrice, Torre, Tartuca, Chiocciola) sarebbero dei richiami a “macchine da guerra allegoriche” che venivano usate per fingere delle battaglie sul Campo. Esistono ancora altre teorie, ognuna più o meno probabile di un’altra per spiegare l’origine di queste figure delle quali solo alcune rappresentano simboli esistenti in araldica mentre ve ne sono altri ad essa del tutto sconosciuti. Mi piacerebbe conoscere le vostre opinioni riguardo l’origine di questi stemmi, oppure, considerata l’esistenza di varie teorie, quella che considerate più plausibile.
In attesa delle vostre risposte, un cordiale saluto.


Molto interessanti queste teorie. Io non ne conosco altre (mi informerò), ma per ora ritengo più plausibile quella dei nomi dei reparti armati a difesa delle varie porte della città.
Ultima modifica di T.G.Cravarezza il mercoledì 4 ottobre 2006, 12:37, modificato 1 volta in totale.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6580
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Messaggioda MVC » giovedì 13 febbraio 2003, 17:42

Gentili amici,

è probabile che alcune figure derivino dagli stemmi Comunali di alcune città alleate di Siena, come per esempio Lucca per la Pantera ( città che viene raffigurata in tal modo anche nel pavimento del Duomo di Siena).
L'Oca per Pisa, e l'Unicorno per Arezzo.

L' Aquila deriverebbe dalla casata dei Marescotti, i quali possedevano un palazzo nel territorio della contrada.
Il Bruco dal baco da seta dell'antico mestiere dei suoi abitanti (setaioli).
La Chiocciola pare derivi dalla sacralità che gli antichi etruschi attribuivano a tale animale.
La Civetta era l'uccello sacro a Minerva, il cui tempio sorgeva nel rione.
Il Drago proviene dalla famiglia di S. Caterina da Siena, Patrona della città.
La Lupa avrebbe origine da un atto di devozione dei suoi abitanti nei confronti di Roma.
Il Nicchio perchè nel suo territorio furono trovate moltissime conchiglie marine.
L'Oca è il simbolo del valore guerriero dei suoi uomini.
L'Onda si fa derivare dal fatto che gli uomini delle sue Compagnie Militari erano preposti a difendere la costiera della Repubblica di Siena.
La Pantera deriva dallo stemma di Lucca, dato che i suoi antichi abitanti erano mercanti lucchesi.
La Selva era la contrada dei cacciatori e degli arcieri, da qui il suo simbolo.
La Tartuca proviene dalle insegne delle legioni romane che occuparono l'antica fortezza etrusca.
La Torre è connessa alla Torre del Mangia e agli elefanti di Annibale,
la contrada di Valdimontone è legata alla valle sotto il Castello di Montone Piccolomini.

Questo è quanto personalmente conosco in merito.
Sperando in Vs altri pregiati interventi
saluto cordialmente

MVC
MVC
 

Messaggioda sebpasq » venerdì 14 febbraio 2003, 18:29

Caro Mauro
non ho molte informazioni a riguardo, ma l'unica testimonianza che posso dare è che secondo il Comucci ("Siena e le sue contrade") il drago si chiama così perchè "Si crede ancora si chiami Drago, perchè li genitori della Serafica Santa Caterina da Siena, quale impresa della famiglia Benincasa, facevano per arme un drago".

Saluti
sebpasq
 
Messaggi: 321
Iscritto il: venerdì 17 gennaio 2003, 18:08


Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 12 ospiti