Stemmi divertenti

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: mcs, Antonio Pompili

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » venerdì 17 ottobre 2003, 17:19

Egregio Sig. Elassar,
la ringrazio della precisazione: la domanda mi nasceva dal fatto che il Libro d'oro, a fronte dei Guzzardi, non dà né notizie, né l'indicazione di quale volume precedente eventualmente le riporti (come invece fa, ad esempio, con i Levetzow). Le confermo, comunque, che il Palizzolo-Drago li menziona con uno stemma perfettamente compatibile col disegno proposto dall'amico Michele.

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » venerdì 17 ottobre 2003, 17:38

Michele Tuccimei di Sezze ha scritto:...(il Libro d'oro, vol. XX - n.d.r.)...alla pagina 855 recita: d'argento al rastrello, posto in banda, di rosso a sette punte, unite nel mezzo da un traverso e sostenute da un piedistallo pure di rosso. Sinceramente a me sembra più un pettine che un rastrello :D!!!


...però vedi che il tuo vecchio mentore c'era arrivato, quando diceva che quell'aggeggio era un qualcosa di agricolo :P ?
Tu dici: :? sembra un pettine... ma alla fin fine un rastrello agricolo è esattamente una specie di pettine per le messi :P , e quello del disegno non è affatto da disprezzare!

Semper bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Precedente

Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti