Significato Albero Sradicato

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: mcs, Antonio Pompili

Significato Albero Sradicato

Messaggioda Baccarini Enrico » venerdì 26 settembre 2003, 10:17

Gentili Signori, imbattendomi in alcuni blasonari italiani ho rinvenuti in diversi stemmi la figura di un albero sradicato.
Potreste indicarmi quale potrebbe essere il significato più corretto.

Ci si riferisce allo sradicamento subito da quella determinata famiglia dal loro luogo di origine?

Vi ringrazio anticipatamente delle vostre delucidazioni.

Enrico Baccarini
Avatar utente
Baccarini Enrico
 
Messaggi: 101
Iscritto il: lunedì 22 settembre 2003, 12:31
Località: Toscana

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » venerdì 26 settembre 2003, 23:01

Egregio Sig. Enrico,
benvenuto innanzitutto, e complimenti per questo interessante quesito, semplice ma denso di implicazioni.

Interpretare l'albero sradicato come simbolo dello sradicamento del titolare dalla propria terra è suggestivo :P , e sarebbe stato senz'altro uno dei migliori modi con cui gli araldisti di epoca barocca avrebbero potuto spiegarlo... ma ciò non significa affatto che tutti i titolari di stemmi con alberi sradicati siano in tali tristi condizioni!

É invece più giusto, e scientificamente corretto, ricordare che negli stemmi le figure sono solitamente raffigurate isolate all'interno dello scudo, piuttosto che sostenute da altre figure o pezze. Ecco quindi che un albero, quando è isolato e non ha il tronco reciso, non può che mostrare le proprie radici, cioè non può che essere sradicato.

Che poi qualcuno possa averlo scelto come simbolo di un proprio sradicamento :shock: è possibile, ma non è affatto la regola :( ...

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda sebpasq » sabato 27 settembre 2003, 16:54

Provo a dire la mia: è possibile che un albero sradicato possa fungere da brisura? Non credo ma è meglio fugare ogni dubbio, dopotutto se non erro alcune brisure si effettuano anche modificando le figure, no?

Saluti.
sebpasq
 
Messaggi: 321
Iscritto il: venerdì 17 gennaio 2003, 18:08

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » lunedì 29 settembre 2003, 21:49

sebpasq ha scritto:Provo a dire la mia: è possibile che un albero sradicato possa fungere da brisura? Non credo ma è meglio fugare ogni dubbio, dopotutto se non erro alcune brisure si effettuano anche modificando le figure, no?

Saluti.


...sì, teoricamente questo è possibile, ma in pratica se l'albero sradicato deriva da un albero nodrito da qualcosa (una campagna, una pianura, ecc.), la brisura non modifica l'albero, ma toglie un'altra figura. Se invece esso deriva da un albero reciso, o da una parte di esso, stavolta sì che la brisura modifica la figura, ma... :? il problema sta nel fatto che l'albero non è praticamente mai usato come elemento di brisura, preferendosi allo scopo altre figure più piccole e secondarie.

Bene :D valete
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda sebpasq » martedì 30 settembre 2003, 9:05

Egregio Fra Eusanio
la ringrazio come sempre dell'utilissima informazione. Questo dimostra quanto sia complessa l'araldica e le sue leggi e come anche una sfumatura di questo tipo possa cambiare totalmente il significato di uno stemma. Le volevo chiedere se esiste una pubblicazione specifica sulle brisure in Italia.

Cordialmente.
sebpasq
 
Messaggi: 321
Iscritto il: venerdì 17 gennaio 2003, 18:08

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » martedì 30 settembre 2003, 16:16

Egregio amico,
no, purtroppo (o per fortuna) in Italia non esistono opere specializzate sulle brisure, e credo che anche all'estero siano molto pochi i lavori specifici al riguardo: per lo più, i testi se ne occupano in appositi e limitati capitoli.

Dicevo "per fortuna" perché da noi il sistema delle brisure, che per quanto utile presenta risvolti :evil: letteralmente perversi, non ha attecchito come in Francia o in Inghilterra, e quindi noi lo si studia più per dovere di scienza che per pratica necessità.

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14


Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti