Pagina 1 di 1

stemma inquartato in decusse

MessaggioInviato: lunedì 13 luglio 2020, 11:35
da Giorgio Aldrighetti
In alcuni testi vedo che i quarti vanno blasonati in progressione: 1 capo; 2 fianco destro (araldico): 3 fianco sinistro (araldico) e 4 punta, mentre in altri: 1 capo; 2 fianco sinistro (araldico): 3 fianco destro (araldico) e 4 punta e in altri: ed in altri ancora: 1 capo; 2 fianco sinistro (araldico): 3 punta e 4 fianco destro (araldico). Grazie, sin d'ora, per delle rispote.

Re: stemma inquartato in decusse

MessaggioInviato: lunedì 13 luglio 2020, 15:03
da Romegas
Ho sempre trovato la blasonatura fatta come nel primo esempio da lei citato.

Re: stemma inquartato in decusse

MessaggioInviato: lunedì 13 luglio 2020, 18:55
da Giorgio Aldrighetti
Grazie...

Re: stemma inquartato in decusse

MessaggioInviato: martedì 14 luglio 2020, 10:20
da marcello semeraro
Ha ragione Piero. L'ordine dei punti da blasonare in un decusse corrisponde alla lettura dell'immagine araldica dall'alto in basso e da destra (araldica) a sinistra.

Re: stemma inquartato in decusse

MessaggioInviato: martedì 14 luglio 2020, 10:40
da Giorgio Aldrighetti
Grazie, ma non lo avevo messo in dubbio..

Re: stemma inquartato in decusse

MessaggioInviato: mercoledì 15 luglio 2020, 23:57
da Paolo Bizzozero
Per la mia esperienza confermo che è possibile imbattersi in diversi ordini di blasonatura, ma per quanto mi riguarda l'unico corretto è il primo indicato.
Buona serata

Re: stemma inquartato in decusse

MessaggioInviato: giovedì 16 luglio 2020, 6:45
da Giorgio Aldrighetti
Ancora un grazie...

Re: stemma inquartato in decusse

MessaggioInviato: martedì 21 luglio 2020, 16:48
da Nunkij
Quando si tratta di descrivere gli elementi con destra e sinistra vanno ricordate due cose:

1. l'araldica è il regno dell'eccezione e che quindi nella pratica è possibile trovare un sacco di esempi che si discostano dalle regole generali (non per questo vanno considerati corretti, attenzione, intendo solo dire che si trovano)
2. è molto facile sbagliare, anche nei testi, la destra e la sinistra araldica. Magari a causa della disattenzione momentanea dell'autore e/o dei revisori. Un esempio è l'abbracciato che viene definito in modo opposto anche da testi autorevoli, probabilmente per una svista.

Probabilmente sono queste le cause dei blasoni non conformi alle regole che ha trovato.
In ogni caso, come è stato detto in passato, la regola generale (per ogni tipo di partizione) è sempre: alto-basso, destra-sinistra (araldica), capo, bordura (in casi rari capo e bordura si invertono, vedasi lo stemma di Cesena), elementi sul tutto.

Re: stemma inquartato in decusse

MessaggioInviato: martedì 21 luglio 2020, 19:10
da Giorgio Aldrighetti
Nuovamente un grazie

Re: stemma inquartato in decusse

MessaggioInviato: venerdì 24 luglio 2020, 15:27
da Antonio Pompili
Al di là dei dogmatismi direi che il primo modo di blasonare è anche quello più ragionevole.
Se immaginiamo di roteare in senso orario lo scudo di un inquartato ordinario in modo che il 1mo quarto corrisponda al capo dell’inquartato in decusse, anche la numerazione degli altri quarti corrisponderà perfettamente.

Re: stemma inquartato in decusse

MessaggioInviato: venerdì 24 luglio 2020, 15:50
da Giorgio Aldrighetti
Grazie di cuore a don Antonio, per l'autorevole affermazione....

Re: stemma inquartato in decusse

MessaggioInviato: venerdì 24 luglio 2020, 21:40
da egometta
Antonio Pompili ha scritto:Se immaginiamo di roteare in senso orario lo scudo di un inquartato ordinario in modo che il 1mo quarto corrisponda al capo dell’inquartato in decusse, anche la numerazione degli altri quarti corrisponderà perfettamente.

Dipende anche dalle usanze nazionali.
Per i polacchi un inquartato 'ordinario' si blasona
1 3
2 4

e la cosa è rilevante anche per la lettura genealogica dell'arma (madre e nonne)

Re: stemma inquartato in decusse

MessaggioInviato: sabato 25 luglio 2020, 7:31
da Giorgio Aldrighetti
Interessante... Grazie...