Lettura e appartenenza stemmi

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: mcs, Antonio Pompili

Lettura e appartenenza stemmi

Messaggioda michele maietti » giovedì 13 febbraio 2020, 3:12

Mi interessa la lettura araldica di questi due stemmi e la loro appartenenza. Il leone rampante pare sia associato al Ducato di Puglia, è vero?
Grazie

800px-Coat_of_Arms_of_Robert_Guiscard.svg.png

stemma.jpg
stemma.jpg (71.55 KiB) Osservato 269 volte
michele maietti
 
Messaggi: 29
Iscritto il: venerdì 9 maggio 2008, 21:06

Re: Lettura e appartenenza stemmi

Messaggioda mcs » giovedì 13 febbraio 2020, 7:02

Gentile michele maietti,

potrebbe fornirci qualche indicazione sulle immagini postate?
Se non erro la prima viene da qui https://it.wikipedia.org/wiki/Contea_di_Puglia

Grazie a lei
MARIA CRISTINA SINTONI
"Un vaso rotto crudo si può riformare, ma il cotto no"
Leonardo da Vinci
Avatar utente
mcs
Moderatore Forum Araldica
 
Messaggi: 1816
Iscritto il: lunedì 22 dicembre 2003, 19:45
Località: Romagna

Re: Lettura e appartenenza stemmi

Messaggioda michele maietti » giovedì 13 febbraio 2020, 10:24

Sì, viene dal sito Wikipedia. E' associato al ducato di Puglia (Medioevo), ma anche a Roberto il Guiscardo... ecco il dubbio. L'altro stemma è un particolare della tomba dell'imperatore Enrico II nel duomo di Bamberg.
michele maietti
 
Messaggi: 29
Iscritto il: venerdì 9 maggio 2008, 21:06

Re: Lettura e appartenenza stemmi

Messaggioda pierluigic » giovedì 13 febbraio 2020, 12:06

sempre curioso sulla datazione della nascita dell'araldica

Enrico II il Santo (Bad Abbach o Hildesheim, 6 maggio 973 o 978 – Grona, 13 luglio 1024) è stato re d'Italia dal 1002 al 1024, imperatore del Sacro Romano Impero e ultimo esponente della dinastia degli Ottoni.
wikipedia

La sua tomba, in cui giace assieme alla moglie Cunegonda, capolavoro marmoreo di Tilman Riemenschneider, è custodita nel duomo di Bamberga.
wikipedia


Tilman Riemenschneider (Heiligenstadt, intorno al 1460 – Würzburg, 7 luglio 1531) è stato uno scultore ed intagliatore tedesco, fra i più celebri dell'epoca tardogotica e rinascimentale.
wikipedia

quindi il monumento funebre e' opera molto piu' tarda rispetto all'esistenza in vita di Enrico II e lo stemma gli e' attribuito
pierluigic
 
Messaggi: 922
Iscritto il: lunedì 5 settembre 2005, 22:40
Località: la spezia pierluigi18faber@libero.it

Re: Lettura e appartenenza stemmi

Messaggioda Tilius » giovedì 13 febbraio 2020, 18:19

Esattamente.
Stemma di fantasia (ma a fine XV probabilmente già consolidato da secoli, e quindi totalmente credibile, e creduto, e "storico") ottenuto inquartando Wittelsbach (per estensione, "Baviera") e Impero.

PS: anzi, inquartando prima Impero e poi Baviera, a essere precisi. :P
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12689
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Lettura e appartenenza stemmi

Messaggioda michele maietti » giovedì 13 febbraio 2020, 21:15

Poiché nello stesso duomo si trova anche la tomba di Melo di Bari, protetto di Enrico II, sarei curioso di conoscerne, se c'è, lo stemma: un confronto sarebbe interessante.
michele maietti
 
Messaggi: 29
Iscritto il: venerdì 9 maggio 2008, 21:06


Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti