Pagina 1 di 2

Mi presento

MessaggioInviato: domenica 3 agosto 2003, 21:06
da Andrea Orgnani
Buona sera a tutti, mi chiamo Andrea Orgnani sono di Udine e ho 23 anni. Ho trovato questo forum girovagando su internet nel tentativo di approfondire le origini della mia famiglia. Volevo chiedervi delle informazioni: la mia famiglia di origine friulana è insignita del titolo di nobile, ma almeno per tradizione ha sempre fatto uso del titolo di conte. Quando ho chiesto spigazioni mi è stato risposto che secondo l'ordinamento della Serenissima Repubblica Veneta esistevano solo due ceti sociali i nobili e i non nobili, poi quando Venezia passo sotto il dominio austriaco i titoli nobiliari vennero trasformati da nobile a conte. Corrisponde a verità oppure si tratta solo di una mera usanza? Nel caso sia vero come posso verificarlo?

Già che sono vi porgo una seconda domanda: secondo il libro d'oro della nobiltà italiana lo stemma della mia famiglia è: Arma d'argento alla banda d'azzurro caricata di tre stelle d'oro e accompagnata da due rose di rosso. Ma secondo Il libro Famiglie Nobili delle Venezie scritto da Doimo Frangipane Presidente della associazione Nobiliare Regionale Venneta lo stemma della mia famiglia al posto delle tre stelle ha tre gigli. Quale stemma devo considerare corretto?

Grazie della cortese attenzione

Distinti saluti

Andrea Orgnani

MessaggioInviato: martedì 5 agosto 2003, 17:23
da fra' Eusanio da Ocre
Volentieri replico al suo cortese quesito, partendo dalla fine: il Libro d'Oro della Nobiltà Italiana, vol. XIII (1958), pag. 915, indica per la famiglia Orgnani uno stemma d'argento, alla banda d'azzurro, caricata da tre stelle di otto raggi d'oro, ed accompagnata da due rose di rosso, che in sostanza è quello citato da lei. Il Dizionario storico-blasonico del Crollalanza, invece, nel vol. II, pag. 235, alla voce Orgnani riporta la notizia che in Udine fiorirono due famiglie con tale cognome, la cui nobiltà fu sancita da I. R. decreto rispettivamente nel 1820 (per quella più antica, nota fin dal XIII secolo) e nel 1829 (per l'altra posteriore, che è quella poi menzionata dal Libro d'Oro), ma tace sui rispettivi stemmi, né precisa se ne ebbero uno in comune, oppure due diversi.

Ecco quindi da cosa potrebbe :wink: trovare giustificazione lo stemma nella variante coi gigli, menzionato dal Frangipane... ovviamente, una giustificazione tutta da dimostrare! Lei chiede: "quale devo considerare corretto"? Formalmente, sembra che lo siano entrambi... :twisted:
A parte gli scherzi, bisogna vedere a quale delle due famiglie lei appartiene, e questo non glielo dicono i libri, ma la storia della sua famiglia, i ricordi e le testimonianze conservate in casa, le ricerche d'archivio, eccetera eccetera... Lei ha già fatto ricerche in questo senso?

Circa il discorso della nobiltà veneta è vero che, nascendo storicamente slegata da possessi terrieri, essa non ha vissuto le variegate forme di differenziazione normalmente adottate in tutto l'Occidente feudale. Ne abbiamo conferma dal Dizionario dei predicati della Nobiltà italiana che, a pag. 300, elenca anche a fronte della città di Udine una lista di cognomi (fra cui Orgnani) fregiati del titolo di nobile.
Ricadiamo però nel discorso di prima: a quale delle due famiglie esso è riferito?

A presto :P .

Bene :D vale

MessaggioInviato: martedì 5 agosto 2003, 22:24
da Andrea Orgnani
Rovistando nelle carte e nei fogli volanti di mia nonna ho trovato una tavola genealogica redatta dal NOB. DOTT. ENRICO DEL TORSO (estratto dall'"Annuario della Nobiltà Italiana", Anno XXIV, 1902), Il quale appassionato di araldica e vero topo di bibblioteca fece tale ricerca come presente per le nozze del Co. Antonio Beretta con la Nob. Gabriella Orgnani (Udine 07/09/1904). Secondo tale ricerca il primo ad essere ascritto al Consiglio nobile di Udine fu un Cristoforo q.m Valentino Orgnani, il quale vi entro li 15 aprile 1682, Vi fu successivamente ascritto nel 1687 un Vittore q.m Bernardino, ascendente diretto degli Orgnani. La famiglia Orgnani fu confermata nobili nel 13 aprile 1829 dal governo austriaco, nella persona di Gio. Batta Vittore Orgnani, e dal governo italiano con decreto reale 19 dicembre 1897 in persona dei nobili fratelli Gio. Batta, Vincenzo. Per quanto riguarda lo stemma ho trovato quanto segue:
1) D'argento alla banda d'azzurro, caricata da tre gigli d'argento, e accompagnata da due di rosso, Luna in capo e l'altra in punta. (Romanello Manin <Blasone fiulano> bibblioteca civica di Udine
2)D'argento alla sbarra di verde, caricata di tre gigli d'oro, accompagnanta da due rose di rosso, l'una in testa e l'altra in punta(Raccolta Lirutti presso il dott. Giuseppe Biasutti).
3)D'argento alla sbarra d'azzurro caricata di tre stelle d'oro a otto punte, accompagnata da due rose di rosso, l'una in testa e l'altra in punta.( Arma del secolo XVIII dipinta su banco nella chiesa del Cristo in Udine, Molto guastata dal tempo).

In fine ho trovato: 1)una carta del prefetto che per incarico della Presidenza del consiglio dei Ministri- Consulta Araldica- trasmette l'acclusa copia di decreto in data 22 giugno 1942 col quale si riconosce il titolo trasmissibile di nobile;2)Una copia autentica di un atto di notorietà del Re Vittorio Emanuele III.

Scusate se mi sono dilungato ma ho una tale confusione di documenti che cerco qualsiasi appiglio per venirne fuori.

Per quanto riguarda lo stemma la cosa si è incasinata ulteriormente, come faccio a sapere perchè il Frangipane ha attribuito a noi lo stemma con i 3 gigli e per quale motivo il libro d'oro invece ci attribuisce quello con le tre stelle ? Perchè poi secondo la ricerca del Torso lo stemma con le tre stelle è datato XVIII mentre Il Dizionario storico-blasonico del Crollalanza seguito poi dall libro d'oro fa risalire tale stemma e famigli a data successiva?........... a peggiorare le cose c'è poi il fatto che secondo le ricerche del Torso discendiamo tutti da un unico capostipide da cui si staccarono vari rami di cui però quello a cui appartengo è l'unico rimaso.

Concludo chiedendovi se si pussono comprare Il Dizionario storico-blasonico del Crollalanza e il Dizionario dei predicati della Nobiltà italiana o dove li si possono consultare?


Conscio di aver complicato le cose vi ringrazio della pazienza e del tempo impiegato a mio favore

Distinti saluti

Andrea Orgnani

MessaggioInviato: mercoledì 6 agosto 2003, 17:18
da fra' Eusanio da Ocre
No, non credo che i dati da lei gentilmente elencati abbiano complicato le cose, ma per poterci ragionare bene mi sfugge un particolare: la sua famiglia è quella menzionata dal Libro d'Oro della nobiltà italiana?

Bene :D vale

MessaggioInviato: mercoledì 6 agosto 2003, 17:31
da Andrea Orgnani
Si la mia famiglia è quella menzionata dal Libro d'Oro della nobiltà italiana.
Ho preso appuntamento per domani in bibblioteca a Udine, così incomincio a verificare i documenti in mio possesso.

MessaggioInviato: mercoledì 6 agosto 2003, 18:50
da fra' Eusanio da Ocre
La ringrazio della nuova precisazione, in funzione della quale comincio a condividere la confusione di cui parla lei... Mi spiego: l'elencazione dei dati contenuti nelle carte volanti di casa sua sembrava quadrare alla perfezione con quanto affermato dal Crollalanza nel Dizionario citato, in particolare con l'imperial regio riconoscimento del 1829 in favore di quella che egli menziona come una seconda famiglia Orgnani, omonima di altra più antica e testimoniata nel XIII secolo, la quale ultima sembra essere quella citata dal Libro d'Oro.

Se, però, la sua famiglia ha ricevuto il riconoscimento nel 1829 ed è quella del Libro d'Oro, qualcosa non quadra fra i dati riportati da questi testi... :? Speriamo che le sue prossime ricerche riescano a chiarire la faccenda: restiamo in attesa :P !

Circa i due libri, mi auguro potrà trovarli alla Biblioteca di Udine; se così non fosse, il testo di G. B. di Crollalanza, Dizionario storico-blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane, 3 voll., Pisa 1886, è stato ristampato in anastatica dall'editore Forni ( http://www.fornieditore.com , costo € 110). L'altro, curato da A. M. A. Calandra, Dizionario dei predicati della nobiltà italiana, Roma (1976?), era ancora disponibile fino a pochi anni fa presso l'Autore: oggi non so se ne abbia ancora qualche copia (non credo). Egli ha ripreso e completato il lavoro dall'omonimo titolo di R. de Divitiis, Napoli 1903, il quale credo sia disponibile in Internet al sito http://www.ctv.es/eyp/fac/geneo.htm .

Buona ricerca! :P

Bene :D vale

MessaggioInviato: mercoledì 6 agosto 2003, 19:25
da Andrea Orgnani
Grazie per le informazioni, domani incomincio a verificare le fonti in mio possesso. Appena trovo qualcosa di significativo ve lo comunico.

Distinti saluti

Andrea Orgnani

MessaggioInviato: mercoledì 6 agosto 2003, 19:30
da fra' Eusanio da Ocre
Grazie a lei, e buon lavoro.

Bene :D vale

Famiglia Orgnani

MessaggioInviato: sabato 9 agosto 2003, 10:55
da Marco
Buon giorno Signor Orgnani,
solo una piccola correzione, forse un pò troppo pignola ma forse anche utile per la sua ricerca, magari su fonti austriache: l'Adelsbestätigung (conferma di nobiltà) di Johann Baptist. Orgnani è del 17 aprile 1829 e non del 13 aprile: ciò almeno risulta dagli elenchi del Österreichisches Adels-Lexicon del Döfering.
Karl Friedrich von Frank zu Döfering era socio eminente della società araldica austriaca Adler, che esiste tutt'ora, e che, senza dubbio, Le saprà dare indicazioni precise circa la Sua arme.
Buona ricerca
Marco

MessaggioInviato: sabato 9 agosto 2003, 15:36
da Andrea Orgnani
Grazie per la correzione, spero di non abusare della sua gentilezzà, ma siccome non conosco il tedesco e il mio inglese è a livello "corso Deagostini" volevo chiederle se potesse lei fare la richiesta a nome mio alla società araldica Austriaca Adler.

Distinti saluti

Andrea Orgnani

famiglia Orgnani

MessaggioInviato: lunedì 11 agosto 2003, 15:27
da Marco
Buon giorno Signor Orgnani,
compatibilmente con il poco tempo che ho in questo periodo, proverò a sondare la "Adler".
A proposito: se qualcuno dei partecipanti al forum volesse controllare la presenza di qualche famiglia sull'Österreichisches Adels-Lexicon, posso senz'altro dare una mano controllando sulla mia copia.
Buona ricerca

Marco

MessaggioInviato: lunedì 11 agosto 2003, 17:32
da fra' Eusanio da Ocre
Gentile Sig. Andrea,
osservo che ha completato il suo "avatar" con uno stemma, che immagino essere quello di famiglia. Posso chiederle la fonte da cui lo ha tratto? Grazie anticipate

Bene :D vale

MessaggioInviato: lunedì 11 agosto 2003, 18:52
da Andrea Orgnani
Preciso subito che non è lo stemma esatto, in quanto la fascia che contiene le stelle è orizzontale mentre dovrebbe essere diagonale (in banda) ho utilizzato questo stemma perchè è l'unico a colori e decentemente disegnato di cui io disponga. Questo stemma l'ho trovato in bibblioteca a Udine l'altro giorno presso l'archivio del Co. del Torso, oltre al disegno c'era questa nota: Arma presentata dalla famiglia Orgnani alla I. R. Comm. Arald. Austriaca di Venezia (C. A. A. V. N7).

Per quanto riguarda le due famiglie Orgnani: una più antica la cui nobiltà fu sancita da I. R. decreto rispettivamente nel 1820, e l'altra posteriore la cui nobiltà fu sancita da I. R. decreto rispettivamente nel 1829; credo di aver risolto il dilemma. Le due famiglie derivano dal medesimo ramo: Antonio Ognani Notaio 1596-1629 ebbe due figli maschi da cui si divisero le due famiglie; 1)Cristoforo da cui Valentino che il 04/04/1682 Ebbe diploma di Nobiltà (Annali, tom. 90, pag. 122-23. Bibblioteca Civica di Udine) e poi confermata con sovrana risoluzione 24/11/1820 ;2) Bernardino da cui Vittore (1687 viene ascritto al consiglio Nobile di Udine) da cui Bernardino che nel 20/01/1704 ebbe diploma di nobiltà Udinese e ne fu ammesso il 11/03/1704 (Annali, tom. 98, pag. 169,180. Bibblioteca Civica di Udine) e poi confermata con sovrana risoluzione 17/04/1829. La prima famiglia quella di Cristoforo si estinse quanto ai maschi nel 1850, l'altra quella di Bernardino è quella a cui appartengo io.

Per i documenti della Bibbioteca di Udine ho già preso appuntamento per lunedì prossimo per verificarli, ma per le sovrane risoluzioni 24/11/1820 e 17/04/1829 non sò come fare! qualcuno sa dirmi dove posso trovarle ?

Distinti saluti

Andrea Orgnani

MessaggioInviato: lunedì 11 agosto 2003, 19:38
da fra' Eusanio da Ocre
Grazie per le precisazioni (difatti per la pezza dell'arma si era sempre parlato di bande e sbarre, mai di fasce), e per aver dettagliato gli interessanti sviluppi che sta prendendo la sua ricerca.

Per le sovrane risoluzioni del 24/11/1820 e del 17/04/1829, provi a rivolgersi direttamente all'Associazione Araldica Adler di Vienna (ne ho parlato l'altro giorno nel forum sui baroni Bujacovich, in Storia di Famiglia e Genealogia), se vuole contattandoli al sito http://www.adler-wien.org .

Bene :D vale

Famiglia Orgnani

MessaggioInviato: lunedì 11 agosto 2003, 21:33
da Marco
Egregio Signor Orgnani,
ho già interessato la società Adler per la Sua arme; Non pensavo Le interessassero anche gli atti, per cui ho richiesto alla società solamente la conferma dello stemma. Quanto alle Sovrane Risoluzioni, non la posso aiutare per il 1820, in quanto la mia copia dell'Adels Lexicon parte dal 1823.
Distinti saluti
Marco