come blasonereste questo stemma?

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: mcs, Antonio Pompili

come blasonereste questo stemma?

Messaggioda Jean.de. Courtois » martedì 17 dicembre 2019, 16:19

buongiorno nobili signori ,

volevo sapere come blasonereste questo stemma.

cordialità
J
Allegati
78674557-10220837142622536-5366395356693135360-o (1).jpg
78674557-10220837142622536-5366395356693135360-o (1).jpg (198.28 KiB) Osservato 752 volte
Jean.de. Courtois
 
Messaggi: 107
Iscritto il: lunedì 7 novembre 2011, 18:10

Re: come blasonereste questo stemma?

Messaggioda marcello semeraro » martedì 17 dicembre 2019, 21:02

Inquartato: nel 1° e nel 4° (diaprato) d'argento, al giglio di nero, accompagnato nel cantone destro del capo da una stella di cinque raggi di verde: nel 2° e nel 3° d'ermellino, alla "frette" di rosso.

Per la figura che campeggia nel secondo e nel terzo quarto non esiste, che io sappia, un termine italiano univoco. E. De Boos, nel suo quadrilingue Dictionnaire du Blason, riporta cancello, ma penso che il termine possa generare confusione, per cui preferisco mantenere la voce francese (fret in inglese)

Ometto la descrizione delle ornamentazioni esterne.
URIA MATER
Avatar utente
marcello semeraro
 
Messaggi: 1140
Iscritto il: sabato 5 aprile 2014, 15:39
Località: Oria

Re: come blasonereste questo stemma?

Messaggioda Jean.de. Courtois » mercoledì 18 dicembre 2019, 1:10

non immagina quanto mi ci sono arrovellato su quelle frette, e quanto la ringrazio!

cos'è una frette in buona sostanza? un cancello? o un nodo? c'è
qualcuno che lo sa?

grazie ancora

J
Jean.de. Courtois
 
Messaggi: 107
Iscritto il: lunedì 7 novembre 2011, 18:10

Re: come blasonereste questo stemma?

Messaggioda Nunkij » mercoledì 18 dicembre 2019, 2:31

Il termine si chiama in vari modi in base all'autore che studia la figura.

Personalmente ritengo che il cancello sia un'altra cosa: una figura formata da almeno quattro cotisse e controcotisse, scorciate. (Lo descrive così il Volpicella).

Per questa figura ho spesso trovato frette, fret o fregio (in quest'ultimo modo viene chiamato nel libro di A. von Volborth).

In pratica è una losanga vuotata (a volte di forma romboidale, altre volte di forma quadrata) "intrecciata" con una sbarra e una banda entrambe diminuite.

Tale definizione risente della proporzione della figura nel tutto, pertanto prenda con le pinze l'espressione "banda e sbarra diminuite" (per intenderci, se necessario, può essere costituita da cotisse e controcotisse o da filetti e controfiletti). Ciò anche a causa del fatto che sebbene l'araldica francese utilizzi tantissimi termini per le varie diminuzioni delle pezze, molti araldisti italiani non sono affatto concordi con loro.

Infine, due piccoli accorgimenti:

La linea di contorno della frette è spinata e ciò andrebbe specificato.
Il diaprato, se è dello stesso smalto dello sfondo, spesso si omette nella pratica. Non a caso, il termine è stato posto tra paretensi.
Avatar utente
Nunkij
 
Messaggi: 177
Iscritto il: domenica 15 aprile 2018, 13:47
Località: Firenze

Re: come blasonereste questo stemma?

Messaggioda marcello semeraro » mercoledì 18 dicembre 2019, 9:10

Jean.de. Courtois ha scritto:non immagina quanto mi ci sono arrovellato su quelle frette, e quanto la ringrazio!

cos'è una frette in buona sostanza? un cancello? o un nodo? c'è
qualcuno che lo sa?

grazie ancora

J


Riporto ciò che scrive De Boos, traducendolo. Frette: figura geometrica costituita da una losanga vuota intrecciata a una cotissa e a una cotissa in sbarra, scorciate o meno.

Inutile trovare un corrispondente italiano; si tratta di una figura estreanea all'araldica del nostro Paese.

La linea di contorno della frette è [b]spinata[/b


Sì, hai ragione, pensavo fosse la non buona qualità dell'immagine a dare quell'effetto. Quindi alla "frette" spinata di rosso.
URIA MATER
Avatar utente
marcello semeraro
 
Messaggi: 1140
Iscritto il: sabato 5 aprile 2014, 15:39
Località: Oria

Re: come blasonereste questo stemma?

Messaggioda Romegas » mercoledì 18 dicembre 2019, 12:53

Molti araldisti usano il termine "rabescato' al posto di "diaprato". Era molto in uso nel seicento e settecento.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4806
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: come blasonereste questo stemma?

Messaggioda Jean.de. Courtois » giovedì 19 dicembre 2019, 11:07

Grazie a tutti !!!
Jean.de. Courtois
 
Messaggi: 107
Iscritto il: lunedì 7 novembre 2011, 18:10

Re: come blasonereste questo stemma?

Messaggioda Nunkij » venerdì 20 dicembre 2019, 4:26

Potrebbe specificare a chi appartiene lo stemma?
Ci insegnerebbe qualcosa in più. Grazie :)
Avatar utente
Nunkij
 
Messaggi: 177
Iscritto il: domenica 15 aprile 2018, 13:47
Località: Firenze

Re: come blasonereste questo stemma?

Messaggioda Romegas » venerdì 20 dicembre 2019, 9:29

Da quello che vedo sembrerebbe di provenienza inglese.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4806
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: come blasonereste questo stemma?

Messaggioda Nunkij » venerdì 20 dicembre 2019, 17:32

Sì, dava anche a me l'impressione di seguire lo stile inglese ma mi piacerebbe avere qualche dettaglio in più.
Avatar utente
Nunkij
 
Messaggi: 177
Iscritto il: domenica 15 aprile 2018, 13:47
Località: Firenze

Re: come blasonereste questo stemma?

Messaggioda Jean.de. Courtois » sabato 21 dicembre 2019, 1:09

Nunkij ha scritto:Potrebbe specificare a chi appartiene lo stemma?
Ci insegnerebbe qualcosa in più. Grazie :)


https://ibb.co/0Ymt4gk


cordialità, jean
Allegati
78674557-10220837142622536-5366395356693135360-o-1.jpg
Jean.de. Courtois
 
Messaggi: 107
Iscritto il: lunedì 7 novembre 2011, 18:10

Re: come blasonereste questo stemma?

Messaggioda Romegas » sabato 21 dicembre 2019, 1:59

Grande araldista inglese. Ho letto e possiedo vari libri scritti da lui.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4806
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: come blasonereste questo stemma?

Messaggioda Tilius » sabato 21 dicembre 2019, 9:08

Era irlandese di nascita e wannabe scozzese, ma vabbè.
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12689
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: come blasonereste questo stemma?

Messaggioda Elmar Lang » sabato 21 dicembre 2019, 9:15

Certi aspetti della biografia del Gair (o Gayre), potrebbero essere definiti (eufemisticamente) imbarazzanti.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 3345
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: come blasonereste questo stemma?

Messaggioda Romegas » sabato 21 dicembre 2019, 10:00

Certo, ma intendevo dal punto di vista degli studi araldici, e non privato o biografico.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4806
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Prossimo

Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti