Pagina 1 di 1

Stemma sconosciuto (a me)

MessaggioInviato: mercoledì 11 dicembre 2019, 11:36
da Juliopmi
Buongiorno,
ho trovato un timbro a secco in ferro, penso del XIX secolo, con uno stemma nobiliare. Ho provato a fare qualche ricerca, ma senza successo. Allego un'immagine, spero sia sufficiente!
Grazie per l'aiuto!,
J. P. Marini

Re: Stemma sconosciuto (a me)

MessaggioInviato: venerdì 13 dicembre 2019, 3:08
da Antonio Pompili
Potrebbe essere utile una parola sulla zona di provenienza o almeno di ritrovamento del manufatto.

Mi viene in mente la famiglia genovese de Fornari, con dimora anche a Roma e in Sicilia.
Lo stemma è d'azzurro, a tre scaglioni di rosso (con la variate di scaglionato d'argento e di rosso).
Si ritrova anche completato dal capo d'oro, all'aquila nascente di nero coronata dello stesso.

Ma, a parte il fatto che qui mi pare di vedere un'aquila intera (il che potrebbe non essere determinante per l'identificazione con questa famiglia o meno), in assenza di altri elementi, è solo una possibilità.

Re: Stemma sconosciuto (a me)

MessaggioInviato: venerdì 13 dicembre 2019, 11:47
da Juliopmi
Grazie mille per le informnazioni!

Lo stemma è a Roma, in vendita presso un negozio ma non ne sanno nulla. L'aquila è intera e sembra coronata, ingrandendo l'immagine di vede abbastanza chiaramente.
Potrebbe essere una variante dello stemma originario?

Re: Stemma sconosciuto (a me)

MessaggioInviato: venerdì 13 dicembre 2019, 14:12
da Antonio Pompili
Come sopra accennavo, per l'identificazione eventuale del sigillo araldico con il blasone dei de Fornari, che l'aquila sia intera o nascente può non essere così determinante. L'aquila (monocefala) nera, coronata dello stesso su campo d'oro è una variante di quello che genericamente si chiama capo dell'impero, e che più propriamente innalza un'aquila bicipite. E le varianti sono molte. Non è raro assistere alla raffigurazione di un'aquila intera laddove questa si presupporrebbe nascente o viceversa.
Però ripeto che senza altri elementi l'identificazione è azzardata. Il fatto che il manufatto si trovi a Roma, e Roma è divenuta residenza di questa famiglia originaria di Genova, potrebbe costituire un minimo ulteriore indizio per proseguire su questa pista. Minimo davvero: perché parliamo di un negozio e non del rinvenimento in una abitazione dove ad esempio la famiglia potrebbe aver avuto la sua dimora. Nulla possiamo ancora affermare con certezza.

Re: Stemma sconosciuto (a me)

MessaggioInviato: venerdì 13 dicembre 2019, 21:48
da Juliopmi
Grazie mille per le preziose informazioni! Purtroppo è impossibile sapere da quale casa provenga, peccato davvero...