Stemma cardinalizio di Michael Czerny

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: mcs, Antonio Pompili

Stemma cardinalizio di Michael Czerny

Messaggioda Cav.OSSML » domenica 6 ottobre 2019, 10:24

Lo stemma cardinalizio progressista assunto da Michael Czerny in cui campeggia un barcone carico di migranti è sicuramente inusuale.

Immagine
Le tradizioni sono le patenti di nobilità dei popoli.
Avatar utente
Cav.OSSML
 
Messaggi: 581
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense

Re: Stemma cardinalizio di Michael Czerny

Messaggioda Romegas » domenica 6 ottobre 2019, 13:52

Ormai la politica e' entrata ovunque, alla faccia dei simboli religiosi. Che pena!!
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4906
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Stemma cardinalizio di Michael Czerny

Messaggioda Tilius » lunedì 7 ottobre 2019, 14:31

Romegas ha scritto:Ormai la politica e' entrata ovunque, alla faccia dei simboli religiosi. Che pena!!

Caro, se per te salvare chi é in pericolo e aiutare i bisognosi é "politica"... :roll:
La pena la provo io, ma nei confronti di chi si proclama cristiano e ha il cuore più duro della pietra.
Маурицио Тигльери
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12795
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Stemma cardinalizio di Michael Czerny

Messaggioda Romegas » lunedì 7 ottobre 2019, 17:28

E' solo politica, in quanto va di moda. Il cristiano evita di sradicare le persone dalla loro terra facendoei crescere in loco. Ma tu hai un concetto globalista, alla Soros.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4906
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Stemma cardinalizio di Michael Czerny

Messaggioda Cav.OSSML » lunedì 7 ottobre 2019, 21:00

La sensibilità e la misericordia verso i poveri del mondo sono cosa buona e giusta.
L’ossessione di abbattere confini, barriere, distinzioni invece è funzionale a quel modello globale imposto dal mondialismo, dal capitalismo e dal dominio della tecnica e della finanza.
Le tradizioni sono le patenti di nobilità dei popoli.
Avatar utente
Cav.OSSML
 
Messaggi: 581
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense

Re: Stemma cardinalizio di Michael Czerny

Messaggioda Antonio Pompili » lunedì 7 ottobre 2019, 22:03

Cari amici,
penso che sia meglio limitarsi, in questi nostri spazi, a riflettere insieme e a discutere (sempre con serenità nel confronto) circa le discipline di cui qui ci occupiamo.

Personalmente, dal punto di vista della sintassi araldica, questo stemma lo trovo più che accettabile. Per evitare il contatto tra due colori con limitato contrasto quali sono il verde e l'azzurro, avrei preferito invertire l'ordine cromatico dei pezzi del fasciato ondato posto a rappresentare il mare. Ma è solo una questione di gusto personale.
L'emblema della Compagnia di Gesù è in linea con la scelta di tanti prelati (se non tutti, quasi) che provengono dai gesuiti.
Felice di vedere il verde come campo principale, colore raro nell'araldica in generale, ancor più raro (soprattutto come campo principale dello scudo) nell'araldica ecclesiastica contemporanea. Una nota di originalità che, nel contesto di un uso della simbologia e degli smalti spesso appiattito e ripetitivo tra gli stemmi prelatizi, non guasta davvero.
Sulla realizzazione grafica, che - potrei sbagliare - mi sembrerebbe piuttosto un collage di figure e ornamenti provenienti da diverse fonti, non mi pronuncio, perché non essenziale ai fini di una riflessione sull'arma in sé.
ImmagineQUI FACIT VERITATEM VENIT AD LUCEM (Gv 3,21a)
TU SCIS QUIA AMO TE (Gv 21,17b)
Avatar utente
Antonio Pompili
Amministratore
 
Messaggi: 3625
Iscritto il: mercoledì 21 marzo 2007, 17:23
Località: Roma


Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 15 ospiti