Due aquile e quattro leoni

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: Antonio Pompili, mcs

Due aquile e quattro leoni

Messaggioda C.Quaratesi » lunedì 29 ottobre 2018, 16:19

Carissimi,
risolto grazie al vostro aiuto, il "caso" dei tre stemmi nel ristorante, chiedo ancora una volta al forum una mano per sciogliere un altro "mistero". L'araldica, non c'è che dire, scappa sempre fuori anche quando meno te l'aspetti...
Ecco il punto: nello stesso locale di cui scrivemmo, ci sono due capitelli figurati in pietra serena, databili al 1909 quando l'architetto André si curò di aggiornarlo in stile "neomedievale". Ebbene, questi due altorilievi mostrano ciascuno due leoni che affiancano un'aquila: una di esse è bicipite, l'altra un'aquila "normale". Questa seconda aquila reca accollato sul petto uno scudo a testa di cavallo recante a sua volta un'aquila. Di colori non se ne parla ovviamente, e blasonare un rilievo (perché a questo punto mi pare che figure simboliche-araldiche si tratti) non mi è facile, per cui spero che il moderatore possa inserire qui sotto la foto che sto per inviare.
Quello che chiedo a voi è che senso può avere in una Firenze del 1909 la raffigurazione di tali immagini? Il leone potrebbe fare riferimento a Firenze/Toscana e le due aquile...alla casa d'Austria e a Trento?! Che tipo di messaggio doveva comunicare agli ospiti del ristorante?
Illuminatemi, per piacere!
C.Quaratesi
C.Quaratesi
 
Messaggi: 422
Iscritto il: martedì 19 ottobre 2010, 13:47

Re: Due aquile e quattro leoni

Messaggioda contegufo » lunedì 29 ottobre 2018, 17:58

Salve

Bisognerebbe stabilire se l'architetto André avesse cognizioni di araldica perchè altrimenti potrebbe solo essere un insieme di elementi senza altre velleità e noi solo prede appese all'esca dell'indecifrabile.

Saluti
Immagine
Avatar utente
contegufo
 
Messaggi: 2415
Iscritto il: sabato 1 maggio 2010, 21:13
Località: Repubblica di Lucca

Re: Due aquile e quattro leoni

Messaggioda Tilius » lunedì 29 ottobre 2018, 20:14

contegufo ha scritto:...e noi solo prede appese all'esca dell'indecifrabile.

Anche poeta? [clapping.gif]
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12349
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Due aquile e quattro leoni

Messaggioda contegufo » lunedì 29 ottobre 2018, 20:29

grazie del "titolo".

saluti
Immagine
Avatar utente
contegufo
 
Messaggi: 2415
Iscritto il: sabato 1 maggio 2010, 21:13
Località: Repubblica di Lucca

Re: Due aquile e quattro leoni

Messaggioda T.G.Cravarezza » mercoledì 31 ottobre 2018, 10:56

IMG_1863.JPG

IMG_1861.JPG
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6422
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Due aquile e quattro leoni

Messaggioda C.Quaratesi » giovedì 1 novembre 2018, 20:56

contegufo ha scritto:Bisognerebbe stabilire se l'architetto André avesse cognizioni di araldica perchè altrimenti potrebbe solo essere un insieme di elementi senza altre velleità e noi solo prede appese all'esca dell'indecifrabile.


Salve Contegufo!
Putroppo a questa domanda non so rispondere posso solo far notare che il ristorante in questione era a quei tempo un tripudio di araldica civica: recava alle pareti gli stemmi delle Corporazioni fiorentine (quasi del tutto scomparsi sotto altre ridipinture), sugli arconi gli stemmi delle città italiane, mentre la boiserie era - ed è tuttora -profilata da tutti gli stemmi dei comuni toscani realizzati in ceramica.
Per rincarare la dose qualche anno dopo i lavori dell'André, fra il 1916 e il 1922, furono dipinti gli stemmi ( incautamente attribuiti a Galileo Chini e oggetto del messaggio " Tre stemmi a Firenze" da me postato qualche settimana fa) raffiguranti Trento Triesto e Gradisca.
Ecco perché mi pareva possibile che lo stemma di Trento non fosse proprio d'invenzione...
Buona festa di Ognissanti
Caterina
C.Quaratesi
 
Messaggi: 422
Iscritto il: martedì 19 ottobre 2010, 13:47


Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti