Tre stemmi a Firenze

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: Antonio Pompili, mcs

Re: Tre stemmi a Firenze

Messaggioda C.Quaratesi » martedì 21 agosto 2018, 23:11

Caro Tilius,
Il luogo non è mai stato studiato seriamente, o almeno non si conoscono testi che ne abbiano ricostruito le vicende basandosi su fonti scientificamente accettabili; si tramandano perciò errori di sito in sito.
Alcune infatti sono pitture murali, altre sono pitture su tela! E nel locale dal 1909 si sono susseguiti molti interventi sia di ampliamento sia di tipo decorativo. La mitica Saletta delle Rose a mio modo di vedere (spero di poterlo provare recuperando vecchie foto, ma non è detto) non sarebbe perciò quella attualmente così appellata (una sorta di alcova della sala principale) ma l’attuale dispensa, con le pitture del Chini sepolte sotto il rivestimento.
Insomma un gran guazzabuglio... che sto cercando di dipanare.
Ancora grazie per l’aiuto
Caterina
C.Quaratesi
 
Messaggi: 420
Iscritto il: martedì 19 ottobre 2010, 13:47

Re: Tre stemmi a Firenze

Messaggioda Elmar Lang » martedì 21 agosto 2018, 23:59

La cosa si fa ancor più interessante...

Quindi, più che di "Chini Ritrovato", si può parlare di "Alla Ricerca del Chini Perduto"!...

Ma I proprietari (o gestori) dello storico locale, saranno d'accordo, nell'accettare sondaggi e ricerche?... L'arte è la storia lo esigerebbero, ma come sosteneva Lenin, la storia è fatta dalle necessità dello stomaco dei popoli.

Chini, o il "peposo della Fornace dell'Impruneta"?
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 3020
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Tre stemmi a Firenze

Messaggioda C.Quaratesi » mercoledì 22 agosto 2018, 6:05

Mannaggia, scrivere dal telefono è letale, si era cancellato il messaggio nell’invio per due volte [crybaby.gif]
Caro Tilius, la lunetta in questione è una tempera murale come le altre a firma Chini e porta la medesima decorazione in basso tipo “giardino di Livia”. Inoltre... non è fra le più infelici del ciclo.
Quelle di Coppedé sono dipinte su tela.
La Saletta delle Rose a quanto mi par di capire è l’attuale dispensa, sto cercando reperire foto antecedenti la pannellatura che nasconde la parete. Nessuno studio serio è stato fatto sul locale, rimaneggiato e ampliato più volte dsl 1909.
Insomma un gran guazzabuglio che sto cercando di sbrogliare
Grazie ancora e a presto
Caterina
C.Quaratesi
 
Messaggi: 420
Iscritto il: martedì 19 ottobre 2010, 13:47

Re: Tre stemmi a Firenze

Messaggioda C.Quaratesi » giovedì 27 settembre 2018, 20:41

Salve,
niente di nuovo dal punto di vista dell'araldica (in questo campo avete fatto tutto voi :D ) tuttavia visto l'entusiasmo che avete dimostrato per la mia caccia al tesoro desidero informarvi - anche se il mio lavoro non è stato ancora completato - che è ricomparsa la saletta perduta! Nel senso che ho visionato alcune foto private dell'attuale dispensa prima della pannellatura, in cui si intravedono le- ahimé rovinatissime- pareti affrescate. Lacerti di pitture interessanti, che hanno tutta l'aria di essere uscite dal pennello del Chini. Davvero il suo, questa volta. Purtroppo non ho il permesso di divulgarle adesso. Portate pazienza!
Riguardo alla lunetta con gli stemmi mi è ancora impossibile fare una precisa attribuzione, anche se per diversi aspetti iconografici è collegabile a un'altra lunetta - quella con gli alberi dai pomi d'oro - firmata dal nostro Galileo.

Colgo l'occasione di questo aggiornamento per chiedere a voi araldisti (si dice così, vero?) se il motivo ricorrente dell'albero sradicato, con radici nude oppure "fogliacee" e con uccelli svolazzanti che compare più o meno stilizzato fra i decori attribuibili all'equipe Coppedé-Chini nel ristorante ha un significato particolare in quest'epoca. Non trovo sinceramente il nesso ... Giudicato d'Arborea?! Che senso avrebbe qui?
Caterina
C.Quaratesi
 
Messaggi: 420
Iscritto il: martedì 19 ottobre 2010, 13:47

Re: Tre stemmi a Firenze

Messaggioda Romegas » giovedì 27 settembre 2018, 21:07

Vedo che se ne parlo' anni fa sul forum cercando " Significato Albero sradicato".
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4501
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Precedente

Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti