stemma sconosciuto

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: mcs, Antonio Pompili

stemma sconosciuto

Messaggioda Astrid » lunedì 30 luglio 2018, 0:11

Ciao a tutti,

Non parlo bene la tua lingua. Ho degli stemmi appartenuti a mio nonno, Ugo Bianchini, il nipote di Don Lodovico Bianchini.

Qualcuno può aiutarmi a identificarli, per favore? Vorrei sapere se queste sono le braccia dei Bianchini.

Grazie in anticipo a quelli che mi risponderanno.
Allegati
thumb_IMG_2083_1024.jpg
Gros plan.jpg
Recto
Astrid
 
Messaggi: 6
Iscritto il: lunedì 21 novembre 2016, 3:32

Re: stemma sconosciuto

Messaggioda enza » domenica 5 agosto 2018, 8:11

Dopo una rapida ricerca un don Ludovico Bianchini risulta essere stato un funzionario del ministero delle finanze del Regno delle due Sicilie. Enza
enza
 
Messaggi: 78
Iscritto il: venerdì 3 ottobre 2008, 7:53

Re: stemma sconosciuto

Messaggioda CerCa » lunedì 6 agosto 2018, 10:35

Il Lodovico Bianchini (Napoli 1803/1871) citato dalla signora Astrid che è una discendente diretta ma che, essendo francese -residente in Nuova Caledonia!!!, non parla perfettamente la nostra lingua, è il noto economista, ministro delle finanze e dell'interno sotto SM il Re Ferdinando II delle due Sicilie, cavaliere di gran croce (credo dell'Ordine di Francesco I).
Il Bianchini Lodovico, tra l'altro, è padre del Capitano Edoardo Bianchini caduto ad Adua e decorato di Medaglia d'oro al valor militare ( primo decorato ex allievo della Scuola Militare Nunziatella).
Il fatto curioso - e di cui la signora sta cercando di ricostruire la storia - è che tale stemma con corona marchionale (che lei ha tra i ricordi di famiglia)per la posizione sociale e l'incarico che ricopriva in quel periodo il Bianchini difficilmente pare essere un abuso; inoltre nel museo delle medaglie d'oro al valor militare di Roma il Bianchini è effettivamente indicato come discendente da famiglia nobile con titolo marchionale, ma tale stemma non corrisponde ad alcuno dei vari rami dei Bianchini registrati nelle varie edizioni del Libro d'oro della nobiltà del Regno, fatto che non desta stupore sapendo che il Bianchini dopo il 1859 si ritirò a vita privata e fu piuttosto critico nei confronti del nuovo Regno.
Per tale motivo la signora chiede l'aiuto qui nel forum.
Del Re custodi e della Legge, schiavi sol del dover, usi obbedir tacendo e tacendo morir
Avatar utente
CerCa
 
Messaggi: 16
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 18:45

Re: stemma sconosciuto

Messaggioda Romegas » lunedì 6 agosto 2018, 12:25

Potrebbe essere uno stemma di alleanza matrimoniale
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4765
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: stemma sconosciuto

Messaggioda Nicolella De Vicaris » martedì 7 agosto 2018, 15:08

La famiglia Bianchini è oggi attestata nel mio paese, Martina Franca (Taranto), di ceto abbastanza elevato. Non so se abbiano uno stemma. Saluti.

Damiano Nicolella De Vicaris
Nicolella De Vicaris
 
Messaggi: 145
Iscritto il: martedì 10 aprile 2018, 19:38

Re: stemma sconosciuto

Messaggioda antonio33 » giovedì 9 agosto 2018, 16:19

Nicolella De Vicaris ha scritto:La famiglia Bianchini è oggi attestata nel mio paese, Martina Franca (Taranto), di ceto abbastanza elevato.

Bianchini è un cognome molto comune. Siamo sicuri che i Bianchini di Martina Franca siano parenti di Lodovico Bianchini?
E il "ceto abbastanza elevato", mi si perdoni, è piuttosto generico...
Princeps probitas iusti
Avatar utente
antonio33
 
Messaggi: 1127
Iscritto il: domenica 19 giugno 2011, 13:21

Re: stemma sconosciuto

Messaggioda Nicolella De Vicaris » martedì 14 agosto 2018, 13:38

Mi spiego più in dettaglio. I Bianchini di Martina, che io sappia, non hanno titolo nobiliare (non in zona, almeno), ma sono possidenti. Conoscevo, anni fa, un cantore folk di nome Michele Bianchini. Detto cognome è altresì attestato a Napoli.
Nicolella De Vicaris
 
Messaggi: 145
Iscritto il: martedì 10 aprile 2018, 19:38

Re: stemma sconosciuto

Messaggioda Nicolella De Vicaris » martedì 14 agosto 2018, 13:38

Mi spiego più in dettaglio. I Bianchini di Martina, che io sappia, non hanno titolo nobiliare (non in zona, almeno), ma sono possidenti. Conoscevo, anni fa, un cantore folk di nome Michele Bianchini. Detto cognome è altresì attestato a Napoli.
Nicolella De Vicaris
 
Messaggi: 145
Iscritto il: martedì 10 aprile 2018, 19:38

Re: stemma sconosciuto

Messaggioda CerCa » martedì 14 agosto 2018, 16:35

Astrid ha scritto:Ciao a tutti,

Non parlo bene la tua lingua. Ho degli stemmi appartenuti a mio nonno, Ugo Bianchini, il nipote di Don Lodovico Bianchini.

Qualcuno può aiutarmi a identificarli, per favore? Vorrei sapere se queste sono le braccia dei Bianchini.

Grazie in anticipo a quelli che mi risponderanno.

Il Luigi (Aloysio) Arnaud autore dello stemma potrebbe essere il celebre pittore, incisore, medaglista e litografo nato a Napoli nel 1817 e morto nel 1872 (citato anche dal Comanducci) autore di moltissime monete (con la sigla LA) la cui produzione spaziò da monete a medaglie ( fonte sito LaMoneta.it)
Del Re custodi e della Legge, schiavi sol del dover, usi obbedir tacendo e tacendo morir
Avatar utente
CerCa
 
Messaggi: 16
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 18:45

Re: stemma sconosciuto

Messaggioda Claudio B. » martedì 26 novembre 2019, 18:28

Ciao Astrid,
sono Claudio Bianchini, discendente diretto di Lodovico Bianchini. Mio padre si chiamava Gustavo, mio nonno Lodovico, il mio bisnonno Gustavo ed infine si arriva al trisnonno Lodovico. Lo stemma che hai mostrato è davvero quello della nostra famiglia (ho il sigillo). Ho inoltre quadri dell'epoca con i ritratti di almeno tre fratelli di Lodovico.
Da quanto mi risulta il tuo nonno Ugo doveva essere figlio di uno dei tre fratelli di Lodovico (Guglielmo, Federico o Corrado), ma non so di quale.
Come puoi immaginare ho tantissimo materiale originale su Lodovico (quello nato nel 1803).
Sei l'unico parente che ho col nome della nostra famiglia: ti puoi immaginare la gioa.
Un amico, esperto di araldica, ha per caso visto un tuo messaggio e mi ha avvertito.
Il mio indirizzo di posta elettronica è bianchini.cnr@gmail.com.
Aspetto che tu mi contatti.
Un abbraccio
Claudio
Claudio B.
 
Messaggi: 1
Iscritto il: martedì 26 novembre 2019, 17:13


Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

cron