Cambio di cognome

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: Antonio Pompili, mcs

Cambio di cognome

Messaggioda Aquila69 » venerdì 29 giugno 2018, 16:19

Volevo sapere se qualcuno sa il perche' una famiglia nobile cambia cognome o usa cognomi interchangeably..Mi spiego

La Treccani alla voce LONGHI mette in parentesi LONGIS e poi parla tra le altra cose di Guglielmo de Longis Cardinale a Roma.

Il dizionario storico usa il cognome LONGHI per il ramo di Roma ; Longis per Savigliano e poi LONGO di Bergamo per indicare il Cardinale che la Treccani chiama de Longis e LONGO di Napoli indicando la discendenza da quelli di Roma ; 3 cognomi diversi usati per la stessa famiglia che da quanto ho capito in origine si chiama LONGIS ??

Non capisco, scusate la mia ignoranza
Aquila69
 
Messaggi: 46
Iscritto il: lunedì 4 giugno 2018, 20:36

Re: Cambio di cognome

Messaggioda GENS VALERIA » venerdì 29 giugno 2018, 18:15

de Longis ( così appariva scritto sugli atti sacramentali del XVI Secolo ) poteva tramandarsi sic et sempliciter essere italianizzato in Longo oppure riportato al plurale italianizzato es. la casata dei Longhi. Va ricordato che solo negli ultimi secoli si diffuse
l' alfabetizzazione e che spesso il cognome passava da persona a persona … così , come veniva colto. percepito , sentito o riportato.

Tra l'altro . mi sembra di intuire che la casata si diffuse in più rivoli distinti per lo Stivale.

Cordialmente
Chi è ... è , chi non è ... non può essere.

Sergio de Mitri Valier Immagine
Avatar utente
GENS VALERIA
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 5137
Iscritto il: domenica 24 giugno 2007, 22:39
Località: Chiavari

Re: Cambio di cognome

Messaggioda Aquila69 » venerdì 29 giugno 2018, 22:01

Grazie Sergio, adesso ho capito. Si hai ragione; da quello che ho capito ( sono un newbie mi perdonerai se sbaglio) . La famiglia Longis e del Piemonte ( Ceresola) , poi un ramo si e' mosso andando in Lombardia ( Bergamo) da li un ramo si e' mosso a Roma ( Cardinale de Longis) - Fiumone da li' un ramo e' andato a Napoli e si sono divisi in due e degli appartenenti a uno dei due rami e' andato a Benevento. Dalla Treccani e dal Dizionario storico si evince che in tutti questi passaggi hanno sempre avuto lo status di Nobile. Domanda mi scuso se sciocca Siccome hanno cambiato nome Longis-Longhi-Longo come hanno potuto conservare la nobilta' in tutti i posti dove si sono mossi?
Aquila69
 
Messaggi: 46
Iscritto il: lunedì 4 giugno 2018, 20:36

Re: Cambio di cognome

Messaggioda GENS VALERIA » domenica 1 luglio 2018, 9:33

Spesso lo status nobiliare , titolato o generoso , segue i vari rami , riconosciuto dalle autorità , spesso , ma non sempre, accompagnato dallo stemma .
Chi è ... è , chi non è ... non può essere.

Sergio de Mitri Valier Immagine
Avatar utente
GENS VALERIA
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 5137
Iscritto il: domenica 24 giugno 2007, 22:39
Località: Chiavari

Re: Cambio di cognome

Messaggioda Aquila69 » domenica 1 luglio 2018, 13:24

GENS VALERIA ha scritto:Spesso lo status nobiliare , titolato o generoso , segue i vari rami , riconosciuto dalle autorità , spesso , ma non sempre, accompagnato dallo stemma .


Grazie Sergio molto chiaro; devo dire i topics Araldica e Genealogia sono molto interessanti; sono sicuro apprendere' molto da questo forum
Aquila69
 
Messaggi: 46
Iscritto il: lunedì 4 giugno 2018, 20:36


Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti