Modifiche nel cognome

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: Antonio Pompili, mcs

Modifiche nel cognome

Messaggioda Nunkij » mercoledì 30 maggio 2018, 16:04

Salve a tutti,
posto qui la discussione, perché sebbene sia forse un argomento di genealogia, lo sto trattando dal punto di vista araldico.
Come si comporta l'araldista se si trova davanti a modifiche del cognome? Ci sono convenzioni che si usano o bisogna analizzare caso per caso? Nel caso che non vengano ritrovate fonti certe, si può operare in modo deduttivo oppure meglio usare un sano agnosticismo in attesa di tempi migliori?

Mi spiego meglio.

Esempio 1:
Nell'archivio di stato di Firenze esiste il fascicolo relativo alla famiglia Dietaiuti. Etimologicamente è molto probabile che le famiglie moderne Taiuti possano derivare da quella (correggetemi se sbaglio). Si può affermare che in seguito a una modifica del genere lo stemma possa essere lo stesso?

Esempio 2:
Esistono le famiglie Stella e Della Stella che hanno lo stesso stemma. Si può affermare che abbiano un'origine comune oppure può anche essere un caso?

Capisco che le domande possano essere vaghe ma vorrei capire come si approcciano a certe analisi degli studiosi più esperti di me.
Grazie a chi mi risponderà!
Nunkij
 
Messaggi: 23
Iscritto il: domenica 15 aprile 2018, 13:47
Località: Firenze

Re: Modifiche nel cognome

Messaggioda mcs » giovedì 31 maggio 2018, 0:00

Nunkij ha scritto:Salve a tutti,
posto qui la discussione, perché sebbene sia forse un argomento di genealogia, lo sto trattando dal punto di vista araldico.
Come si comporta l'araldista se si trova davanti a modifiche del cognome? Ci sono convenzioni che si usano o bisogna analizzare caso per caso? Nel caso che non vengano ritrovate fonti certe, si può operare in modo deduttivo oppure meglio usare un sano agnosticismo in attesa di tempi migliori?

In genealogia o in araldica, cosi come in tutte le discipline, per poter affermare qualcosa occorre provarla...
Diversamente, possiamo fare tutte le ipotesi che vogliamo, ma senza darle per certe...
Ovviamente vi sono delle consuetudini che possono venirci in aiuto nel formulare ipotesi verosimili e occorre analizzare in modo approfondito caso per caso...


Mi spiego meglio.

Esempio 1:
Nell'archivio di stato di Firenze esiste il fascicolo relativo alla famiglia Dietaiuti. Etimologicamente è molto probabile che le famiglie moderne Taiuti possano derivare da quella (correggetemi se sbaglio). Si può affermare che in seguito a una modifica del genere lo stemma possa essere lo stesso?

Esempio 2:
Esistono le famiglie Stella e Della Stella che hanno lo stesso stemma. Si può affermare che abbiano un'origine comune oppure può anche essere un caso?

Capisco che le domande possano essere vaghe ma vorrei capire come si approcciano a certe analisi degli studiosi più esperti di me.
Grazie a chi mi risponderà!


Capisco che le mie risposte possano sembrare banali, ma l'approccio è sempre il medesimo ossia quello da "serio studioso" con metodo.
MARIA CRISTINA SINTONI
"Un vaso rotto crudo si può riformare, ma il cotto no"
Leonardo da Vinci
Avatar utente
mcs
Moderatore Forum Araldica
 
Messaggi: 1782
Iscritto il: lunedì 22 dicembre 2003, 19:45
Località: Romagna

Re: Modifiche nel cognome

Messaggioda Tilius » giovedì 31 maggio 2018, 8:25

Nunkij ha scritto:Esempio 1:
Nell'archivio di stato di Firenze esiste il fascicolo relativo alla famiglia Dietaiuti. Etimologicamente è molto probabile che le famiglie moderne Taiuti possano derivare da quella (correggetemi se sbaglio). Si può affermare che in seguito a una modifica del genere lo stemma possa essere lo stesso?

I cognomi indicati rientrano pericolosamente nell'area di quelli tradizionalmente attribuiti nei secoli ai trovatelli.
La vaga somiglianza del cognome é probabilmente meno... probabile che non nuove gemmazioni, chiamiamole così, sulla ruota degli esposti.
Come già detto sopra, le ipotesi vanno provate e questa - in assenza di prove documentarie genealogiche - é davvero vaghissima et eterea.
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12341
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Modifiche nel cognome

Messaggioda Tilius » giovedì 31 maggio 2018, 8:29

Nunkij ha scritto:Esempio 2:
Esistono le famiglie Stella e Della Stella che hanno lo stesso stemma. Si può affermare che abbiano un'origine comune oppure può anche essere un caso?

E lo stemma é, in ambo i casi, cosa?
Una stella?
Anche qui, una comune alzata d'ingegno nella invenzione dello stemma (parlante) se la gioca assai meglio di che non una ipotesi di comune parentela.
Diverso il discorso su stemmi più complessi (es. nella Ceramelli Papiani trovo una famiglia della Stella: Di nero, a sei palle (o bisanti) d'argento, 3.2.1. ). In questo caso l'indizio araldico, in caso di perfetta identità dello stemma, sarebbe MOLTO più robusto (anche se il plagio di stemmi basati sull'assonanza del cognome non é certo novità recente: si pensi al caso, famigeratissimo, dei Medici di Marignano).
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12341
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Modifiche nel cognome

Messaggioda Nunkij » martedì 5 giugno 2018, 17:45

Sì immaginavo che lo studio e l'analisi fossero i migliori metodi.
Volevo solo capire se ci fosse un approccio generale che aiuterebbe lo studioso a definire quanto meno un campo di ricerche.
Ipotizzando che uno stia ricercando lo stemma della famiglia Taiuti (se esiste, ovviamente) trovando degli elementi relativi a cognomi "legati" si può avere un punto di riferimento per far iniziare le ricerche.
Volevo capire come funziona l'analisi, l'esempio Stella - Della Stella è di mia invenzione, quindi non c'è uno stemma preciso. :)

Come sempre, pertanto, contestualizzare il tutto è la cosa migliore.
Grazie!
Nunkij
 
Messaggi: 23
Iscritto il: domenica 15 aprile 2018, 13:47
Località: Firenze


Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 19 ospiti