Stemma con scorpione su tela

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: Antonio Pompili, mcs

Stemma con scorpione su tela

Messaggioda ABc58 » venerdì 18 maggio 2018, 22:55

Salve,

Ho un quesito da porre alla vostra attenzione.
Nella Chiesa Madre di Ginosa (TA) ci sono due bellissime tele di età differenti con stemmi simili probabilmente delle famiglie committenti.
Il soggetto di entrambe le tele è l' Annunciazione, una anonima datata 1647 mentre l'altra del pittore materano Vito Antonio Conversi databile 1750 circa.
Chiedo l'aiuto per individuare le famiglie di appartenenza degli stemmi raffigurati negli scatti allegati.


Immagine Immagine
ABc58
 
Messaggi: 5
Iscritto il: venerdì 18 maggio 2018, 17:38

Re: Stemma con scorpione su tela

Messaggioda marcello semeraro » sabato 19 maggio 2018, 13:39

Il primo quarto è della famiglia Scorpione, attestata a Ginosa all'epoca. Per l'identificazione del secondo quarto bisogna cercare fra le alleanze matrimoniali contratte dagli Scorpione.
URIA MATER
Avatar utente
marcello semeraro
 
Messaggi: 1031
Iscritto il: sabato 5 aprile 2014, 15:39
Località: Oria

Re: Stemma con scorpione su tela

Messaggioda ABc58 » sabato 19 maggio 2018, 15:08

marcello semeraro ha scritto:Il primo quarto è della famiglia Scorpione, attestata a Ginosa all'epoca. Per l'identificazione del secondo quarto bisogna cercare fra le alleanze matrimoniali contratte dagli Scorpione.


Grazie per la collaborazione.
I nostri registri sono andati perduti in seguito ad un incendio del 1857.
Non abbiamo pertanto un elenco delle famiglie nobili a cui fare riferimento ne fonti a cui attingere.

Cortesemente può darmi ulteriori informazioni in merito all' origine della famiglia Scorpione ?
Se esistono riferimenti indiretti in merito o pubblicazioni.

Ancora grazie, spero di leggerla quanto prima.
ABc58
 
Messaggi: 5
Iscritto il: venerdì 18 maggio 2018, 17:38

Re: Stemma con scorpione su tela

Messaggioda marcello semeraro » sabato 19 maggio 2018, 15:12

L'arma parlante degli Scorpione si trova raffigurata nello stemmario seicentesco X. A. 42. conservato presso la Biblioteca Nazionale Vittorio Emanuele III di Napoli. Possiedo lo stemmario in questione in copia fotostatica. Gliene allego un'immagine:

Immagine
URIA MATER
Avatar utente
marcello semeraro
 
Messaggi: 1031
Iscritto il: sabato 5 aprile 2014, 15:39
Località: Oria

Re: Stemma con scorpione su tela

Messaggioda ABc58 » sabato 19 maggio 2018, 15:38

Edit
Ultima modifica di ABc58 il sabato 19 maggio 2018, 15:45, modificato 1 volta in totale.
ABc58
 
Messaggi: 5
Iscritto il: venerdì 18 maggio 2018, 17:38

Re: Stemma con scorpione su tela

Messaggioda ABc58 » sabato 19 maggio 2018, 15:42

marcello semeraro ha scritto:L'arma parlante degli Scorpione si trova raffigurata nello stemmario seicentesco X. A. 42. conservato presso la Biblioteca Nazionale Vittorio Emanuele III di Napoli. Possiedo lo stemmario in questione in copia fotostatica. Gliene allego un'immagine:

Immagine


Dalle mie immagini noto che la raffigurazione dello scorpione è diversa. In quella da lei postata la coda è rivolta verso destra.

Non ci sono notizie sulla famiglia Scorpione a Ginosa nel' 600 per le ragioni da me precedentemente citate.

Se ha ulteriori notizie sulla famiglia Scorpione, le sarei grata se potesse riferirle.
ABc58
 
Messaggi: 5
Iscritto il: venerdì 18 maggio 2018, 17:38

Re: Stemma con scorpione su tela

Messaggioda marcello semeraro » sabato 19 maggio 2018, 15:49

In quella da lei postata la coda è rivolta verso destra.

Dettagli insignificanti dal punto di vista araldico.

Non ci sono notizie sulla famiglia Scorpione a Ginosa nel' 600


Legga qui (pp. 26-27)

http://www.arcipikkia.it/wp-content/upl ... 205-07.pdf

Altre raffigurazioni dell'arma Scorpione si trovano in altri manoscritti a carattere araldico conservati a Napoli. Si tratta di una figura molto rara in araldica, impiegata perlopiù come figura parlante allusiva al cognome.
URIA MATER
Avatar utente
marcello semeraro
 
Messaggi: 1031
Iscritto il: sabato 5 aprile 2014, 15:39
Località: Oria

Re: Stemma con scorpione su tela

Messaggioda ABc58 » domenica 20 maggio 2018, 0:05

La ringrazio per i dati fornitimi.
Conoscevo questo documento. Escludendo l'atto notarile, il resto è ipotesi.
Le due tele sono state realizzate a distanza di 103 anni l'una dall'altra.
La tela datata 1647 ha un chiaro riferimento alla peste, poichè i due committenti sono rappresentati ammalati e poi guariti (quindi se ne contano 4).
Peste che non coivolse il meridione in quegli anni. Ho una mia teoria ma ho bisogno di conoscere il nome della vera famiglia commitente, individuabile solo con lo stemma, per poterla provare.
La richiesta di aiuto continua.
ABc58
 
Messaggi: 5
Iscritto il: venerdì 18 maggio 2018, 17:38

Re: Stemma con scorpione su tela

Messaggioda marcello semeraro » domenica 20 maggio 2018, 2:05

Mi scusi, qual è il problema? Non sto capendo. La distanza di anni?
URIA MATER
Avatar utente
marcello semeraro
 
Messaggi: 1031
Iscritto il: sabato 5 aprile 2014, 15:39
Località: Oria

Re: Stemma con scorpione su tela

Messaggioda contegufo » domenica 20 maggio 2018, 18:12

Salve

Lo scorpione è simbolo del marchio Abarth; aggiungo qualche notizia parallelamente al motivo del post.

Immagine

"La storia del marchio Abarth

Casa automobilistica fondata a Torino nel 1949 dal pilota motociclistico italo-austriaco Carlo Abarth; in seguito ad un grave incidente fu costretto ad abbandonare la carriera. Ripiegò, con discreto successo, sulla commercializzazione di marmitte, foderate con lana di vetro tanto da aumentare le prestazioni con un inconfondibile rombo. Poi divenne progettista e trasformatore di autovetture offrendo, ai possessori delle utilitarie, la possibilità di personalizzare ed elaborare la propria auto con semplici kit. Il marchio aziendale fu, fin dal principio, uno scorpione; Carlo Abarth non voleva solo un riferimento al suo segno zodiacale ma un marchio originale e difficile da imitare. Inizialmente lo scorpione era libero da cornici e riportava la dicitura “Abarth & Cº - Torino”. Nel 1954 si pensò a includere tali elementi all’interno di uno scudo, simbolo di vittoria e passione; la scritta gialla “Abarth & C°” sul colore blu mentre lo scorpione viveva sul rosso e giallo, colori tipici del mondo delle corse. Qualcun’altro fa risalire la scelta di tali colori alla città di Merano in Trentino, città natale del padre di Carlo. Questo marchio cominciò ad apparire sulle autovetture da competizione, che furono le prime ad essere assemblate partendo dai telai acquisiti dal fallimento di un’altra storica casa automobilistica: la Cisitalia. Nel 1958 il logotìpo conteneva la sola lettera “C” puntata mentre nel 1961 lo scorpione diventava più essenziale nel colore e nella forma. Nel 1969 un altro restyling: il solo logotìpo “Abarth”, bianco su azzurro, ed un’ardita sintesi grafica dello scorpione che appare in nero sul campo tagliato di giallo e rosso. Nel 1971 l’azienda venne acquistata dalla Fiat e, da quel momento, rimase come denominazione delle versioni sportive dei vari marchi del gruppo; per tale occasione fu concepita un’altra versione del marchio che mostrava lo scorpione blu e il tricolore italiano, anche in un’improbabile versione con il tricolore orizzontale. Nel 2007 il gruppo Fiat decide di rilanciare questo marchio sportivo, che diventa il quarto brand del gruppo; bisognava modernizzare i tratti distintivi del marchio, mantenendone l’heritage e la riconoscibilità riproponendo in chiave attuale tutta la potenza espressiva dello scorpione. Nel restyling, concepito da Carrè Noir di Torino, la forma dello scorpione resta alquanto immutata ma si rotea in modo che le chele e la testa stiano nel giallo ed il resto del corpo nel rosso; il lettering ritrova una forte carica distintiva, composto con il carattere “Microgramma” e la banda tricolore esalta la connotazione del “made in Italy”. Esiste anche una versione con un trattamento “3D” effetto acciaio cromato."

Saluti
Immagine
Avatar utente
contegufo
 
Messaggi: 2404
Iscritto il: sabato 1 maggio 2010, 21:13
Località: Repubblica di Lucca


Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti