Stemma dipinto

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: Antonio Pompili, mcs

Stemma dipinto

Messaggioda Sara01 » mercoledì 21 febbraio 2018, 20:15

Sto svolgendo una ricerca storico artistica su di una tavola dipinta del XVI secolo attribuita ad Antonio Liberi da Faenza, in questa tavola vi è uno stemma di cui sotto allego una ricostruzione, non riesco ad individuare la famiglia che si identificava con tale scudo, qualcuno può darmi una mano ?
Ps. La tavola reca un' iscrizione che fa riferimento alla famiglia Sansoni di Savona ho già controllato gli stemmi di tale famiglia e non ho trovato corrispondenze.
Allegati
stemma def.PNG
Sara01
 
Messaggi: 9
Iscritto il: giovedì 15 febbraio 2018, 17:05

Re: Stemma dipinto

Messaggioda Cawdor » mercoledì 21 febbraio 2018, 22:59

Avatar utente
Cawdor
 
Messaggi: 766
Iscritto il: martedì 29 aprile 2008, 14:48

Re: Stemma dipinto

Messaggioda Sara01 » giovedì 22 febbraio 2018, 1:34

Grazie a tutti per l' aiuto, ma non credo possa essere lo stemma dei Valmarana, in quanto non corrispondono diversi elementi: la forma dello stemma, il fatto che nel mio caso ho con certezza all' interno dello scudo dei quadrati e li abbiamo dei rombi,inoltre nel mio caso sono cinque quadrati invece li ve ne sono sette.
Sara01
 
Messaggi: 9
Iscritto il: giovedì 15 febbraio 2018, 17:05

Re: Stemma dipinto

Messaggioda Sara01 » giovedì 22 febbraio 2018, 2:02

Cercando nello specifico lo stemma dei Valmarana ho trovato diverse foto con sette rombi invece che cinque [crybaby.gif] https://it.wikipedia.org/wiki/Valmarana_(famiglia)
Sara01
 
Messaggi: 9
Iscritto il: giovedì 15 febbraio 2018, 17:05

Re: Stemma dipinto

Messaggioda Tilius » giovedì 22 febbraio 2018, 10:45

La forma dello scudo é assolutamente, universalmente, cosmogonicamente irrilevante.

Il numero delle losanghe/quadrati é assai poco vincolante anch'esso.

Anche la forma, in questo caso, potrebbe essere facilmente confondibile: le losanghe sono inequivocabilmente tali, ma i quadrati potrebbero essere delle "losanghe panciute".
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12421
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Stemma dipinto

Messaggioda Tilius » giovedì 22 febbraio 2018, 10:59

L'iscrizione v'é ragione di sospettare che sia spuria?
Tale iscrizione é nel dipinto, o sul retro?
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12421
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Stemma dipinto

Messaggioda Sara01 » giovedì 22 febbraio 2018, 12:34

L'iscrizione si trova nella parte bassa del dipinto quindi sul verso, e lo stemma è al centro della scritta in questione, non è pensabile che la scritta sia falsa, perché sono risalita a tale famiglia ed al soggetto a cui di riferisce, l'area geografica in cui costui svolge la sua attività, nonché gli anni corrispondono perfettamente al luogo e agli anni in cui il pittore dipinge l' opera, piuttosto si potrebbe pensare che lo stemma sia una ridipintura, ma ad ogni modo sia che sia originale sia che sia ridipinto vorrei risalire alla famiglia in questione perché potrebbe aver commissionato alcuni evidenti restauri sulla tavola. Ad ogni modo l' abbazia che conteneva l'opera nel momento della sua realizzazione (1513/ 30) era gestita dai monaci Cistercensi, dal 1581 dai Gesuiti, dal 1929 dai padri Agostiniani. L' iscrizione recita:" Antonio Sansoni figlio di Francesco da Savona alla beata Vergine dedica", Antonio Sansoni era fratello di Girolamo che è stato abate commendatario dell' abbazia, ed Antonio ha avuto dei ruoli nella gestione dell' abbazia per conto del fratello.
Sara01
 
Messaggi: 9
Iscritto il: giovedì 15 febbraio 2018, 17:05

Re: Stemma dipinto

Messaggioda Cawdor » giovedì 22 febbraio 2018, 13:04

provare a cercare nello Stemmario di Giovanni Andrea Musso
Sansoni (Sansona)2415
www2.comune.genova.it/servlets/resources?contentId=498471&resourceName=allegato

il personaggio è "realmente esistito" nella storia Savonese nel periodo del 1550
ANTONIUS SANSONUS è citato come un Consigliere, un Legum Doctor ("insegnante delle leggi") ed un Assessore

il dipinto potrebbe essere una donazione al fratello
Avatar utente
Cawdor
 
Messaggi: 766
Iscritto il: martedì 29 aprile 2008, 14:48

Re: Stemma dipinto

Messaggioda Sara01 » giovedì 22 febbraio 2018, 13:59

GRAZIE MILLE!!!
Ho cercato lo stemmario di Giovanni Andrea Russo nel sito OPAC SBN ma non risulta, sapresti dirmi dove posso consultarlo ?
Sara01
 
Messaggi: 9
Iscritto il: giovedì 15 febbraio 2018, 17:05

Re: Stemma dipinto

Messaggioda Cawdor » giovedì 22 febbraio 2018, 14:04

forse a Savona o a Genova in archivio di stato, archivio storico, Biblioteche

https://catalogosbu.comune.genova.it/F/ ... &x=38&y=12
Avatar utente
Cawdor
 
Messaggi: 766
Iscritto il: martedì 29 aprile 2008, 14:48

Re: Stemma dipinto

Messaggioda MMT » giovedì 22 febbraio 2018, 14:15

Dal Dizionario Storico Blasonico del Crollalanza riporto:

SANSONE di Mazzara Cicilia). — Origina-
ria di Milano, portata in Sicilia da un Giovan-
Girolamo cavaliere milanese, nipote di un Am-
brogio Sansone ambasciatore dell' Imperat. Car-
lo V, visitatore generale delle fortezze del regno
nel 1536, il quale si stabilì in Mazzara. Da lui
derivarono due rami: i baroni di Campo bianco,
titolo ottenuto da Girolamo Sansone nel 1634,
ed i duchi di Gallizia volgarmente detti duchi
di Sansone. — Arma: D'azzurro, al leone d' oro
in atto di abbracciare e sollevar da terra una
colonna dello stesso. — Alias: D' azzurro, al
leone d'oro, abbattuto da un fanciullo di carna-
gione.

SANSONI di Lombardia. — Arma : D'azzur-
ro, all' aquila d'argento, rostrata e membrata di
rosso.

SANSONI di Padova. — Arma: Partito d'ar-
gento e di rosso, alla banda merlata dell' uno
nell' altro.

SANSONIA di Padova. — Arma: Partito;
nel 1. n d'argento, all'artiglio di aquila d'oro,
coli' ala di nero; nel 2." spaccato; d'argento,
alla croce di rosso, e d' azzurro ad un pomo
d' oro, gambuto e fogliato di verde, posto in
sbarra, col gambo in alto.

Dallo Spreti:
Sansone (Mazara del Vallo): leone rampante di oro reggente con le zampe anteriori una colonna dello stesso tutto su azzurro;
Sansoni (Livorno): torre a 2 palchi merlata alla guelfa su terrazzo di verde uscente dalla punta di argento su azzurro aperta e finestrata del campo - cometa ondeggiante in banda coda a destra di oro in alto su azzurro;
Sansoni (Nepi-Roma): 3 monti di verde uscenti dalla punta su azzurro sormontati da - stella (6raggi) di oro su azzurro.
MMT
 
Messaggi: 4651
Iscritto il: lunedì 13 gennaio 2003, 17:01
Località: Roma

Re: Stemma dipinto

Messaggioda Romegas » giovedì 22 febbraio 2018, 21:21

Il cardinale Raffaele Riario era un Sansoni di Savona.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4540
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Stemma dipinto

Messaggioda Sara01 » giovedì 22 febbraio 2018, 22:14

Si Raffaele Sansoni Riario della Rovere era lo zio di Antonio Sansoni e Girolamo, ma il suo stemma è diverso da quello in questione.
http://www.wikiwand.com/it/Raffaele_Riario
Sara01
 
Messaggi: 9
Iscritto il: giovedì 15 febbraio 2018, 17:05

Re: Stemma dipinto

Messaggioda Romegas » giovedì 22 febbraio 2018, 23:37

Certo che è diverso in quanto assunse lo stemma dei Riario.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4540
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Stemma dipinto

Messaggioda Sara01 » venerdì 23 febbraio 2018, 0:23

OK, pensavo che con il tuo commento mi volessi invitare a controllare lo stemma di Raffaele Sansoni Riario della Rovere, grazie comunque.
Sara01
 
Messaggi: 9
Iscritto il: giovedì 15 febbraio 2018, 17:05


Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti