Famiglia Ballardini - richiesta informazioni

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: Antonio Pompili, mcs

Famiglia Ballardini - richiesta informazioni

Messaggioda markob » sabato 18 novembre 2017, 18:54

Gent.mi,
sarei molto grato a chi potesse riferirmi informazioni su quanto riportato nell'Enciclopedia Araldica Italiana dello Sforza a proposito della famiglia Ballardini, di cui ho finora reperito due diversi stemmi, uno relativo ai Ballardini di Faenza (RA), l'altro ai Ballardini di Erbanno (Val Camonica, BS).
Cordiali Saluti
markob
 
Messaggi: 11
Iscritto il: venerdì 17 novembre 2017, 14:16

Re: Famiglia Ballardini - richiesta informazioni

Messaggioda markob » martedì 26 dicembre 2017, 17:11

markob ha scritto:Gent.mi,
sarei molto grato a chi potesse riferirmi informazioni su quanto riportato nell'Enciclopedia Araldica Italiana dello Sforza a proposito della famiglia Ballardini, di cui ho finora reperito due diversi stemmi, uno relativo ai Ballardini di Faenza (RA), l'altro ai Ballardini di Erbanno (Val Camonica, BS).
Cordiali Saluti


Scusate, ovviamente intendevo dire "Scorza" e non "Sforza".
Cordiali Saluti
markob
 
Messaggi: 11
Iscritto il: venerdì 17 novembre 2017, 14:16

Re: Famiglia Ballardini - richiesta informazioni

Messaggioda markob » mercoledì 3 gennaio 2018, 14:51

Ho finalmente reperito quanto riportato dallo Scorza, che si riferisce unicamente al ramo della famiglia situato in provincia di Brescia:

BALLARDINI (Brescia)
ARMA - Spaccato d'azzurro al sole d'oro e di rosso a due chiavi all'antica d'argento addossate cogli ingegni in basso.

Tale descrizione, tuttavia, contrasta parzialmente con lo stemma dei Ballardini di Erbanno, oggi frazione di Darfo Boario Terme (BS), in Valle Camonica. Negli stemmi scolpiti sui capitelli di alcune colonne e sull'architrave del portale dell'entrata laterale della Casa Ballardini di Erbanno, le chiavi sono infatti raffigurate in croce di Sant'Andrea, come visibile nei due ritagli di immagine allegati (fonte: Canevali. 1912. Elenco degli edifici monumentali, opere d'arte e ricordi storici esistenti nella Valle Camonica. Alfieri & Lacroix, Milano). Qualcuno ha qualche idea di come si possa spiegare tale differenza? Pare che i Ballardini di Erbanno fossero un ramo secondario dei Ballardini di Breno (http://www.enciclopediabresciana.it/enc ... ERBANNO_(2)), ma finora non sono riuscito a reperire informazioni sullo stemma del ramo principale della famiglia.

Grazie e Cordiali Saluti...ed Auguri di Buon 2018!
Allegati
Casa Ballardini_Erbanno_BS_stemmi.jpg
markob
 
Messaggi: 11
Iscritto il: venerdì 17 novembre 2017, 14:16

Re: Famiglia Ballardini - richiesta informazioni

Messaggioda mcs » venerdì 5 gennaio 2018, 13:42

Gent.mo markob,

l'aver reperito due stemmi diversi, l'uno nel bresciano e l'altro nel faentino, mi fa pensare che si potrebbe benissimo trattare di due diverse famiglie...
In ogni caso, è un'ipotesi tutta da verificare attraverso la documentazione cartacea pervenutaci dal passato: in rete si possono trovare informazioni e/o indizi, ma occorrono i relativi riscontri documentali per non essere fuorviati dalla realtà.
MARIA CRISTINA SINTONI
"Un vaso rotto crudo si può riformare, ma il cotto no"
Leonardo da Vinci
Avatar utente
mcs
Moderatore Forum Araldica
 
Messaggi: 1778
Iscritto il: lunedì 22 dicembre 2003, 19:45
Località: Romagna

Re: Famiglia Ballardini - richiesta informazioni

Messaggioda markob » lunedì 8 gennaio 2018, 1:50

Gen.ma Maria Cristina,

grazie per la risposta; sospetto anch'io che si tratti di due famiglie diverse...nel caso in cui il capostipite fosse lo stesso, le due famiglie dovrebbero essersi separate molto presto (la casa Ballardini di Erbanno è del XIV-XV secolo), altrimenti bisogna supporre la nascita dello stesso cognome in due luoghi diversi, in maniera indipendente l'uno dall'altro...il che è possibile, ma il cognome in questione non è certo un "Bianchi" o un "Russo". Ad ogni modo, come giustamente ricordava, solo uno studio della documentazione storica (o un'indagine genetica!) può aspirare a chiarire la questione.

Sono incuriosito dalle due chiavi in croce di Sant'Andrea, con gli ingegni in alto...in posizione direi da ciambellano o camerlengo, non fosse che lo Scorza (che però le descrive come addossate e con gli ingegni in basso) le riporta come entrambe d'argento...ha qualche idea su come le si possa interpretare?

Grazie di nuovo e cordiali Saluti
markob
 
Messaggi: 11
Iscritto il: venerdì 17 novembre 2017, 14:16


Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti