Ricerca due stemmi in ceralacca su reliquari

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: Antonio Pompili, mcs

Ricerca due stemmi in ceralacca su reliquari

Messaggioda lord1975 » lunedì 16 ottobre 2017, 20:39

Gent.mi,

mi occorreva il vostro aiuto per due sigilli in ceralacca, uno vescovile e uno nobiliare, su due reliquari e rispettivamente:

1) Reliquario di Santa Elisabetta presenta uno stemma vescovile con un albero e in alto alla destra una stella.

2) Reliquario di Santa Giusta con due sigilli identici (uno quasi integro) nel quale si leggono sei monti disposti in tre file da 3/2/1 e una stella a sei punte. Al di sopra un elmo cavalleresco.

Ringrazio tantissimo per l'aiuto e per i suggerimenti.
Grazie infinite
Allegati
s. giusta.jpg
lord1975
 
Messaggi: 7
Iscritto il: lunedì 16 ottobre 2017, 20:20

Re: Ricerca due stemmi in ceralacca su reliquari

Messaggioda lord1975 » lunedì 16 ottobre 2017, 20:47

Questo è il secondo stemma di santa Elisabetta...
Allegati
s elisabetta2.PNG
lord1975
 
Messaggi: 7
Iscritto il: lunedì 16 ottobre 2017, 20:20

Re: Ricerca due stemmi in ceralacca su reliquari

Messaggioda Elmar Lang » mercoledì 18 ottobre 2017, 8:52

Il primo dei due sigilli, mi pare riporti lo stemma Chigi
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2507
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Ricerca due stemmi in ceralacca su reliquari

Messaggioda Antonio Pompili » mercoledì 18 ottobre 2017, 11:59

Sì. Verosimilmente (non certamente, ignorando gli smalti) lo stemma nobiliare è quello della famiglia Chigi.
Per lo stemma vescovile l'identificazione è più complessa.
La presenza di uno stemma ecclesiastico su un reliquiario accompagna e sigilla la dichiarazione di autenticità di una reliquia da parte di un prelato.
Ora sarebbe utile sapere da dove esattamente il reliquiario con lo stemma prelatizio proviene.
Se rimaniamo in Toscana, spostandoci da Siena di cui i Chigi sono originari, arriviamo a Lucca per trovarvi una famiglia Andreozzi, che innalza come propria arma un albero accompagnato in capo da una stella. E un Andreozzi, Silvestro, nato a Lucca fu Vescovo di Penne-Atri... Questi però morì intorno alla metà del XVII secolo. E il sigillo mi sembra di fattura più recente...
ImmagineQUI FACIT VERITATEM VENIT AD LUCEM (Gv 3,21a)
TU SCIS QUIA AMO TE (Gv 21,17b)
Avatar utente
Antonio Pompili
Amministratore
 
Messaggi: 3446
Iscritto il: mercoledì 21 marzo 2007, 17:23
Località: Roma

Re: Ricerca due stemmi in ceralacca su reliquari

Messaggioda marcello semeraro » mercoledì 18 ottobre 2017, 18:03

Antonio Pompili ha scritto:.
arriviamo a Lucca per trovarvi una famiglia Andreozzi, che innalza come propria arma un albero accompagnato in capo da una stella. E un Andreozzi, Silvestro, nato a Lucca fu Vescovo di Penne-Atri... Questi però morì intorno alla metà del XVII secolo. E il sigillo mi sembra di fattura più recente...


Non credo sia il suo stemma: la croce semplice, come tu ben sai caro Don Antonio, nel XVII secolo non era ancora diventata l'emblema della dignità episcopale.

Credo invece sia lo stemma del cardinale Giulio Alberoni, che fu anche vescovo: http://www.catholic-hierarchy.org/bishop/balberoni.html.

Cfr. http://www.araldicavaticana.com/a024.htm

Sia come datazione, sia come raffigurazioni araldiche e para-araldiche ci siamo
URIA MATER
Avatar utente
marcello semeraro
 
Messaggi: 990
Iscritto il: sabato 5 aprile 2014, 15:39
Località: Oria

Re: Ricerca due stemmi in ceralacca su reliquari

Messaggioda Romegas » mercoledì 18 ottobre 2017, 18:25

Avevo pensato anche io all'Alberoni, ma la posizione della stella non è la medesima.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4018
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Ricerca due stemmi in ceralacca su reliquari

Messaggioda marcello semeraro » mercoledì 18 ottobre 2017, 18:31

Romegas ha scritto:Avevo pensato anche io all'Alberoni, ma la posizione della stella non è la medesima.


Non credo che abbia una rilevanza dal punto di vista araldico. Per me tutto coincide.

Immagine
Stemma cardinale Alberoni
URIA MATER
Avatar utente
marcello semeraro
 
Messaggi: 990
Iscritto il: sabato 5 aprile 2014, 15:39
Località: Oria

Re: Ricerca due stemmi in ceralacca su reliquari

Messaggioda lord1975 » mercoledì 18 ottobre 2017, 19:53

Gent.mi,

vi ringrazio di cuore.
Per il secondo stemma ho risolto la questione, ma per correttezza la riformulo anche a voi, magari potrebbe servirvi in futuro. Lo stemma (albero e stella a destra) appartiene al vescovo aquesiano (provincia di Viterbo) Gisleno Veneri (23 maggio 1887-15 dicembre 1919), ergo il manufatto (reliquiario) va antedatato alla sua certificazione. Probabilmente risale al XVIII secolo (inizi). Di questo stemma vi accludo la foto.

Il secondo manufatto (in realtà San Giusto, non santa Giusta) reca l'acronimo dipinto F.I.L.A. (Frate Giulio Leonardi di Acquapendente) ed è datato 1645; lo stemma in ceralacca è invece certamente posteriore. Anch'io avevo pensato ai Chigi (anche se la stella a 6 punte in luogo di 8 la si trova, mi pare, solo a Sant'Ivo alla Sapienza a Roma e in alcune monete coniate nel pontificato di Alessandro VII Chigi 1655-1667). Il Punto però che porta al di sopra dello stemma il cimiere nobiliare il che farebbe propendere per un parente del papa. Pensavo a Augusto Chigi (1595 - 1651), o ancora meglio a Agostino Chigi (5 maggio 1634 - 1705). Voi che ne pensate? Il manufatto ha un pendant (di pari dimensioni) dedicato a Sant'Agnello martire e entrambi facevano parte della collezione dei Frati minori conventuali di San Francesco ad Acquapendente.
lord1975
 
Messaggi: 7
Iscritto il: lunedì 16 ottobre 2017, 20:20

Re: Ricerca due stemmi in ceralacca su reliquari

Messaggioda lord1975 » mercoledì 18 ottobre 2017, 20:05

Gisleno Veneri, vescovo di Acquapendente (VT) 1887-1919
Allegati
Gislero Veneri.jpg
lord1975
 
Messaggi: 7
Iscritto il: lunedì 16 ottobre 2017, 20:20

Re: Ricerca due stemmi in ceralacca su reliquari

Messaggioda marcello semeraro » mercoledì 18 ottobre 2017, 20:13

affondato

Avev ragione Piero dunque

(non si finisce mai di imparare)
URIA MATER
Avatar utente
marcello semeraro
 
Messaggi: 990
Iscritto il: sabato 5 aprile 2014, 15:39
Località: Oria

Re: Ricerca due stemmi in ceralacca su reliquari

Messaggioda Romegas » mercoledì 18 ottobre 2017, 20:37

Il bello, non ci crederete, è che avevo pensato al Veneri, in quanto conosco il'ex palazxo vescovile di Acquapendente e su i suoi vescovi feci uno studio anni fa, essendo una vita che frequento tale località, ma non pensavo che potesse realmente essere lui.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4018
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Ricerca due stemmi in ceralacca su reliquari

Messaggioda marcello semeraro » mercoledì 18 ottobre 2017, 20:50

Romegas ha scritto:Il bello, non ci crederete, è che avevo pensato al Veneri, in quanto conosco il'ex palazxo vescovile di Acquapendente e su i suoi vescovi feci uno studio anni fa, essendo una vita che frequento tale località, ma non pensavo che potesse realmente essere lui.


Ti credo ;)
URIA MATER
Avatar utente
marcello semeraro
 
Messaggi: 990
Iscritto il: sabato 5 aprile 2014, 15:39
Località: Oria

Re: Ricerca due stemmi in ceralacca su reliquari

Messaggioda Antonio Pompili » mercoledì 18 ottobre 2017, 22:13

marcello semeraro ha scritto:
Antonio Pompili ha scritto:.
arriviamo a Lucca per trovarvi una famiglia Andreozzi, che innalza come propria arma un albero accompagnato in capo da una stella. E un Andreozzi, Silvestro, nato a Lucca fu Vescovo di Penne-Atri... Questi però morì intorno alla metà del XVII secolo. E il sigillo mi sembra di fattura più recente...


Non credo sia il suo stemma: la croce semplice, come tu ben sai caro Don Antonio, nel XVII secolo non era ancora diventata l'emblema della dignità episcopale.

Certo che lo so caro Marcello. Così come so che prima di quel periodo e ancora in quel periodo la croce era usata talora da cardinali, talora da arcivescovi o vescovi, senza precise regole al riguardo.
Così come del resto avevo già detto che il sigillo araldico in questione doveva essere posteriore al XVII secolo, come poi mi pare sia stato confermato dal forumista che ha aperto la discussione.
ImmagineQUI FACIT VERITATEM VENIT AD LUCEM (Gv 3,21a)
TU SCIS QUIA AMO TE (Gv 21,17b)
Avatar utente
Antonio Pompili
Amministratore
 
Messaggi: 3446
Iscritto il: mercoledì 21 marzo 2007, 17:23
Località: Roma

Re: Ricerca due stemmi in ceralacca su reliquari

Messaggioda Tilius » giovedì 19 ottobre 2017, 10:48

marcello semeraro ha scritto:
Romegas ha scritto:Il bello, non ci crederete, è che avevo pensato al Veneri, in quanto conosco il'ex palazxo vescovile di Acquapendente e su i suoi vescovi feci uno studio anni fa, essendo una vita che frequento tale località, ma non pensavo che potesse realmente essere lui.


Ti credo ;)

Io no. [nonono.gif] [dev.gif] :D
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11699
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol


Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti