Ordine del cingolo militare reale di Napoli

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: Antonio Pompili, mcs

Ordine del cingolo militare reale di Napoli

Messaggioda Giosuè Tacconi » sabato 16 settembre 2017, 14:38

Gentili utenti,
c'è qualcuno che gentilmente saprebbe dirmi come era fatto il cingolo militare che Re Ladislao di Napoli donava ai suoi nobili alleati? In cosa consisteva il cingolo militare nello stemma araldico di chi lo guadaganava dal re? Oltre a questo, chi entrava nell'ordine del cingolo militare del Re, che elemnti aggiungeva al proprio stemma nobiliare? Come era fatto sto cingolo? In questo caso mi riferisco ad Andrea Castelli di Terni (Magnificus miles Andreas Ioannutii de Interamna, prima metà del '400).

Grazie a tutti in anticipo,

Giosuè
Giosuè Tacconi
 
Messaggi: 43
Iscritto il: lunedì 21 agosto 2017, 10:25

Re: Ordine del cingolo militare reale di Napoli

Messaggioda Giosuè Tacconi » sabato 16 settembre 2017, 14:40

Che è per caso quel bordino a strisce rosse e argento intorno allo stemma per caso?

Stemma di Ladislao di Durazzo, Re di Napoli:
https://napolicapitaleuropea.files.word ... g?w=700&h=
Giosuè Tacconi
 
Messaggi: 43
Iscritto il: lunedì 21 agosto 2017, 10:25

Re: Ordine del cingolo militare reale di Napoli

Messaggioda Giosuè Tacconi » sabato 16 settembre 2017, 14:51

Oppure è quel bordo zigzagato sempre di colore rosso e argento per caso? Lo Zazzera nel suo testo: Risposta in difesa delli signori marchesi Castelli di Terni, dice anche che agli Estensi era stato donato detto cingolo, segno di chi era entrato a far parte dell'Ordine del Cingolo mIlitare...

Stemma della famiglia d'Este dal 1431 al 1452:
https://upload.wikimedia.org/wikipedia/ ... 441%29.svg

No perchè ho uno stemma bipartito di una delle due mogli di Andrea Castelli, la prima moglie Benvenga Trinci:

Ora ho anche scoperto che oltre a Luigi Lanzi (nel suo Araldica di Terni), ci sono anche degli affreschi di stemmi sulla famiglia Castelli, nel palazzo Castelli della rocca di Polino (in provincia di Terni)...


In allegato vi condivido lo stemma di Benuenga o Benvenga, figlia di Ugolino Trinci, riportato dal Lanzi nella suo fondamentale testo: Araldica di Terni...
Allegati
Andrea Castelli e Benuenga Trinci.jpg
Stemma di Benuenga Trinci:
Giosuè Tacconi
 
Messaggi: 43
Iscritto il: lunedì 21 agosto 2017, 10:25

Re: Ordine del cingolo militare reale di Napoli

Messaggioda Giosuè Tacconi » sabato 16 settembre 2017, 15:06

P.S.
Nello Zazzera, sto scoprendo, anche attraverso gli attuali storici, più verità di quella che si immagini che mistificazione...

La cosa indubbia è che fu il più grande e importante casato nobile a Terni, nel corso dei secoli e i suoi mebri erano rinomati fra la corte pontificia, come letterati, come uomini d'arme, insomma chi più ne ha più ne metta...

* Sicuro e accertato storicamente che sotto Ladislo di Napoli ottennero a Terni un ruolo di supremazia sulle altre famiglie, quasi di Signoria, tanto è vero che tenevano le redini del potere comunale insieme ai Camporeali nel partito ghibellino, ma un certo punto con i Camporeali scoppia il putiferio ci scappa il morto e due alleati casati ternani ghibellini diventano nemici...

I Camporeali quando arriva Braccio da Montone a Terni vogliono schierarsi con lui.

I Castelli avendo ottenuto favori e privilegi dal Re di Napoli, preferiscono opporsi al condottiero... al primo assedio gli dice bene ai ternani, ma al secondo assedio del Montone, gli tocca diventare soggetti alla breve tirannia del mercenario montonese..
Giosuè Tacconi
 
Messaggi: 43
Iscritto il: lunedì 21 agosto 2017, 10:25

Re: Ordine del cingolo militare reale di Napoli

Messaggioda Giosuè Tacconi » sabato 16 settembre 2017, 18:11

C'è qualcuno che è di Roma e bazzica la Biblioteca Casanatense? Perchè io sto a Terni, ma ho trovato in internet questo:

https://manus.iccu.sbn.it//opac_SchedaS ... p?ID=15666
Giosuè Tacconi
 
Messaggi: 43
Iscritto il: lunedì 21 agosto 2017, 10:25

Re: Ordine del cingolo militare reale di Napoli

Messaggioda Romegas » sabato 16 settembre 2017, 22:23

Da quello che mi risulta, le insegne erano costituite da un cingolo con spada d'argento, una collana d'oro e un manto di zendado.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 3990
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Ordine del cingolo militare reale di Napoli

Messaggioda Giosuè Tacconi » domenica 17 settembre 2017, 8:46

Romegas ha scritto:Da quello che mi risulta, le insegne erano costituite da un cingolo con spada d'argento, una collana d'oro e un manto di zendado.


C'è qualche immagine che possa riprendere? Comunque mi tocca leggere quel testo che sta alla biblioteca casanatense di Roma (Storia della famiglia Castelli di Terni), di Giandomenico Agnani. Devo sentire altre "campane" oltre allo Zazzera, perchè se mi limitassi solo a ques'ultimo rischierei di incorrere in trabocchetti vari ed eventuali, fra verità e mistificazione, e che mi farebbero perdere tempo e basta...

E' una ricerca lenta e che necessita di tanta, tanta pazienza e anche di un piccolo budget...
Giosuè Tacconi
 
Messaggi: 43
Iscritto il: lunedì 21 agosto 2017, 10:25

Re: Ordine del cingolo militare reale di Napoli

Messaggioda Giosuè Tacconi » domenica 17 settembre 2017, 8:53

C'è qualcuno che mi sappia dire che cosa rappresenta in araldica il bordo zigzagato?
Giosuè Tacconi
 
Messaggi: 43
Iscritto il: lunedì 21 agosto 2017, 10:25

Re: Ordine del cingolo militare reale di Napoli

Messaggioda Giosuè Tacconi » domenica 17 settembre 2017, 9:08

Metaforicamente parlando... "bisogna scavare molto, molto in profondità per trovare il fiume sotterraneo, e non è detto che possa trattarsi anche di una piccola cisterna naturale semi vuota"...

All'Heraldry Institute hanno questo stemma dei Castelli: https://www.heraldrysinstitute.com/stem ... stelli.png

Ma dove lo hanno preso? Qui c'è un cingolo e anche un manto zendato, cosa che nello Zazzera non c'è (eppure è lui stesso a dirci che Andrea Castelli era stato insignito dell'Ordine del Cingolo Militare, booo???). E dalle poche fonti visive che ci sono, fra l'archivio di Stato di Terni (da un punto di vista meramente araldico visivo) con il suo "archivietto" Castelli e le informazioni del buon Luigi Lanzi, non mi risulta che lo stemma dei Castelli fosse di campo azzurro o con un giglio, ma fosse campo d'argento con un castello rosso, e poi inquartato, come nello stemma del castello di Polino...

insomma qui c'è pane per i denti per qualsiasi studioso serio, non come me, di araldica e che volesse prendersi questa bella "gatta da pelare", anzi "tigressa da pelare"...

* Mi tocca fare una retata a Polino, e fare le foto di questi affreschi araldici, nel palazzo Castelli, vedo se riesco a trovare conferme.
Giosuè Tacconi
 
Messaggi: 43
Iscritto il: lunedì 21 agosto 2017, 10:25

Re: Ordine del cingolo militare reale di Napoli

Messaggioda Romegas » domenica 17 settembre 2017, 9:31

Lo strano stemma dell'Heraldry Insitute non ha un cingolo, bensì il collare dell'Ordine del Toson D'Oro che nulla ha a che vedere con il cingolo angioino.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 3990
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Ordine del cingolo militare reale di Napoli

Messaggioda Giosuè Tacconi » domenica 17 settembre 2017, 9:32

Ecco i testi di riferimento che ho consultato fino ad ora per Andrea Castelli (fine '300, inizi '400):

Francesco Zazzera, 1600, (fra storia reale e mistificazione):

- Della nobiltà d'Italia:
https://books.google.it/books?id=JRuKhv ... ni&f=false

- Risposta in difesa delli signori marchesi Castelli di Terni:
https://books.google.it/books?id=LQp5c7 ... ni&f=false



Luigi Lanzi, fine '800 inizi '900 (storico professionale e sincero, degno di fiducia):

-Araldica di Terni:
http://bctdigitale.comune.terni.it/bctD ... =1C&P=+227



Vladimiro Coronelli (storico e archivista contemporaneo, degno di massima fiducia, anche se lui stesso mi ha confidato che per mancanza di fondi dal Ministero dei beni Culturali, le ricerche sulla famiglia Castelli a Terni, non hanno potuto proseguire, sincerandosi con me anche del fatto che ci sia ancora molto da vedere e scovare sui Castelli, per i vari archivi e per il materiale su di essi, e questo mi rincuora e mi da speranza):


- Andrea Castelli.Magnificus miles de Interamna:
http://asterni.beniculturali.it/getImag ... 0&f=0&.jpg

- Braccio da Montone e il Comune di Terni
http://asterni.beniculturali.it/getImag ... 0&f=0&.jpg

* Pubblicazioni dell'Archivio di Stato di Terni: http://asterni.beniculturali.it/index.p ... blicazioni
Giosuè Tacconi
 
Messaggi: 43
Iscritto il: lunedì 21 agosto 2017, 10:25

Re: Ordine del cingolo militare reale di Napoli

Messaggioda Giosuè Tacconi » domenica 17 settembre 2017, 9:34

Romegas ha scritto:Lo strano stemma dell'Heraldry Insitute non ha un cingolo, bensì il collare dell'Ordine del Toson D'Oro che nulla ha a che vedere con il cingolo angioino.


Ah...
Giosuè Tacconi
 
Messaggi: 43
Iscritto il: lunedì 21 agosto 2017, 10:25

Re: Ordine del cingolo militare reale di Napoli

Messaggioda Romegas » domenica 17 settembre 2017, 10:36

Nello stemna dei Castelli, quello con il castello, la bordura è merlettata o dentellata.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 3990
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Ordine del cingolo militare reale di Napoli

Messaggioda Romegas » domenica 17 settembre 2017, 10:46

La bordura poteva anche indicare un ramo della famiglia diverso da quello principale.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 3990
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Ordine del cingolo militare reale di Napoli

Messaggioda Romegas » domenica 17 settembre 2017, 10:54

Dei Castelli parla anche l'Amayden nel suo libro sulle famiglie romane, in quanto un ramo si trasferì nell'Urbe. Questi Castelli avevano, nello stemma, un giglio d'argento posto sopra il castello e si imparentarono con i Mandosi.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 3990
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Prossimo

Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti