Stemma a Praga

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: Antonio Pompili, mcs

Stemma a Praga

Messaggioda ulugh bek » domenica 5 febbraio 2017, 14:06

Salve a tutti.
Sono un neofita del forum a cui mi rivolgo perché un amico da Praga mi chiede di aiutarlo nell'identificare questo stemma. Il palazzo apparteneva, in un non meglio specificato 'primo rinascimento' ad un fiorentino noto come 'Angelo di Firenze' esperto di erbe mediche. Secondo il mio amico è un braccio con cesto rovesciato, interpretazione che mi lascia perplesso, a cominciare dalla conseguente disarticolazione della spalla!
Certo è che tutt'intorno ci sono grappoli di uva.. (direi)

Grazie per l'eventuale aiuto.
Massimo
Allegati
P1280003v.jpg
ulugh bek
 
Messaggi: 2
Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2017, 12:18

Re: Stemma a Praga

Messaggioda Antonio Pompili » martedì 7 febbraio 2017, 1:07

Innanzitutto il mio caloroso benvenuto - anche (mi permetto di dire umilmente) a nome di tutto il forum - a Massimo!

Veniamo allo stemma.
Non darei grande importanza, ai fini della identificazione della figura tenuta dal braccio, ai grappoli di uva che contornano lo scudo. Potrebbero essere semplicemente elementi di tipo ornamentale, magari con un velato simbolismo o augurio di abbondanza.
Tuttavia, anche indipendentemente da quanto contorna lo scudo, sembra ragionevole vedervi un cesto rovesciato. Infatti, a partire dal nome di quello che potrebbe essere un ipotetico titolare, Angelo, si potrebbe esser portati a intravedere le piume di un bastone alato, in luogo di quelli che più probabilmente - per non dire sicuramente - sono gli stilizzati elementi di intreccio di un cesto (di vimini?). L'orlatura che borda la sommità (capovolta) della figura non lascia spazio a molti dubbi...
Però in ambito fiorentino o toscano in genere non ho conoscenza di stemmi innalzanti cesti o canestri - comunque rari nelle armi - meno che mai rovesciati.
Non è da escludere - ma non lo dico solo per il fatto che personalmente ignoro armi fiorentine o toscane con cesti - che, ammessa l'effettiva appartenenza del palazzo a un fiorentino, quello stemma sia comunque espressione di araldica locale.
ImmagineQUI FACIT VERITATEM VENIT AD LUCEM (Gv 3,21a)
TU SCIS QUIA AMO TE (Gv 21,17b)
Avatar utente
Antonio Pompili
Amministratore
 
Messaggi: 3416
Iscritto il: mercoledì 21 marzo 2007, 17:23
Località: Roma

Re: Stemma a Praga

Messaggioda C.Quaratesi » martedì 7 febbraio 2017, 8:46

Buongiorno,
Non so se posso esservi utile ma tempo fa, per ragioni del tutto estranee all'araldica, mi sono imbattuta in una citazione relativa ad Angelo, speziale fiorentino, che a Praga intorno al 1350 fonda un orto botanico. Anche se non ricordo il testo - presumibilmente divulgativo - immagino che notizie sul personaggio si possano trovare con una certa facilità in studi specifici sulla storia della farmacia/erboristeria.
Sempre che si tratti dello stesso Angelo, naturalmente!
Saluti cari
Caterina
C.Quaratesi
 
Messaggi: 409
Iscritto il: martedì 19 ottobre 2010, 13:47

Re: Stemma a Praga

Messaggioda C.Quaratesi » martedì 7 febbraio 2017, 8:55

P.s. Mi sovviene adesso che ne incontrai il nome durante delle ricerche su Petrarca. I due s'incontrarono, se non erro. Quindi il personaggio dovrebbe essere abbastanza facile da rintracciare anche su testi relativi al poeta...
Caterina
C.Quaratesi
 
Messaggi: 409
Iscritto il: martedì 19 ottobre 2010, 13:47

Re: Stemma a Praga

Messaggioda Tilius » martedì 7 febbraio 2017, 14:56

C.Quaratesi ha scritto:P.s. Mi sovviene adesso che ne incontrai il nome durante delle ricerche su Petrarca. I due s'incontrarono, se non erro. Quindi il personaggio dovrebbe essere abbastanza facile da rintracciare anche su testi relativi al poeta...
Caterina

https://books.google.it/books?id=-HuC1_ ... ga&f=false
[thumbup.gif]
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11194
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Stemma a Praga

Messaggioda ulugh bek » martedì 7 febbraio 2017, 18:23

Fantastico!! A poche ore dall'ingresso nel Forum, e dalla presentazione del quesito, ho già ricevuto più feedback positivi, e più positivi, di quanto mi aspettassi!! Varrebbe la pena di mettere una bella serie di ilari Emoticon..
Intanto grazie a tutti, a partire dal Benvenuto.E a Caterina La Grande (banale gioco di parole) per aver aperto la via all'identificazione del personaggio. Già, Google libri: grazie al moderatore Tilius!
Facendo una correlazione e un merge tra le varie informazioni mi verrebbe da pensare che lo stemma non ha valore affermativo, ma dinamico, ed è davvero di significato locale come ipotizzato da Antonio fin dall'inizio.
Questo Angelo prepara dunque uno dei primi orti botanici al mondo, secondo forse solo a quello della scuola medica salernitana, e in anticipo di due secoli su quelli (primi al mondo e sempre italiani) che sono un giusto corollario del Rinascimento. Petrarca non può non esserne colpito: le spore della peste fiorentina sono ancora nell'aria..
L'atto di rovesciare il cesto (stemma dinamico in questo senso) suggerisce sia l'ottica nuova di affrancarsi dal ruolo passivo con la natura (non ci deve essere solo il raccogliere, ormai si può provare a ricreare in proprio l'ambiente (oggi: ecosistema) per le piante anche rare o preziose), sia che l'uomo passa da fruitore ad attore e anticipando il giardino all'italiana, addomestica la natura per suo studio o piacere. La natura non è solo cibo, peste permettendo. Dunque davvero un significato molto 'contingente' e locale.
Il contorno di grappoli, ma alcune mi sembrano quasi spighe, potrebbe allora essere un 'augurio di abbondanza' come dice Antonio, come è nel significato dei frutti compositi. Darò un'occhiata intorno qui a Firenze, ma non credo di trovarne altri simili..
Grazie davvero a tutti!!!!
Massimo
ulugh bek
 
Messaggi: 2
Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2017, 12:18


Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite