Stemma Zangari

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: Antonio Pompili, mcs

Stemma Zangari

Messaggioda bardo » domenica 22 gennaio 2017, 20:36

Carissimi,
vi espongo un quesito a proposito dello stemma della famiglia Zangari, nativa di Longiano (FC). Un ramo di essa, nella seconda metà del XVII secolo, si trasferirà poi a Rimini ed entrerà a far parte del patriziato cittadino. Lasciando da parte le evidenti differenze (non ultime quelle che riguardano gli smalti), che cosa rappresenta la figura in punta? Sembrerebbero dei piloni collegati da una catena, ma come si potrebbero blasonare?

Grazie a quanti vorranno intervenire,
un saluto, ;)

Luca

Immagine
[seconda metà del XVIII secolo]

Immagine
[stemma di Amadio Zangari, vescovo di Macerata e Tolentino dal 1851 al 1864]
Tempus loquendi, tempus tacendi.

Associazione Storico-Culturale RiminiSparita
bardo
 
Messaggi: 1404
Iscritto il: martedì 23 marzo 2010, 1:45
Località: Rimini

Re: Stemma Zangari

Messaggioda Antonio Pompili » domenica 22 gennaio 2017, 22:47

Per una risposta diretta lascio volentieri la parola ad altri forumisti che desiderassero intervenire in proposito, riservandomi di dire qualcosa in più o di alternativo solo se necessario. Possiamo però già dire che la descrizione araldica difficilmente potrà qui esulare dal linguaggio comune.
Vorrei notare soltanto l'assoluta particolarità delle figure del 2° quarto. Sarebbe interessante sapere se quelle figure, al di là della definizione blasonica più adatta che ne potremmo dare noi oggi, fossero collegate in origine al cognome attraverso una loro definizione di tipo dialettale.
ImmagineQUI FACIT VERITATEM VENIT AD LUCEM (Gv 3,21a)
TU SCIS QUIA AMO TE (Gv 21,17b)
Avatar utente
Antonio Pompili
Amministratore
 
Messaggi: 3460
Iscritto il: mercoledì 21 marzo 2007, 17:23
Località: Roma

Re: Stemma Zangari

Messaggioda bardo » lunedì 23 gennaio 2017, 2:13

Antonio Pompili ha scritto:Sarebbe interessante sapere se quelle figure, al di là della definizione blasonica più adatta che ne potremmo dare noi oggi, fossero collegate in origine al cognome attraverso una loro definizione di tipo dialettale.


Ho riflettuto su questa possibilità, ma non sono giunto a nessun risultato. Continuerò a cercare. ;)
Tempus loquendi, tempus tacendi.

Associazione Storico-Culturale RiminiSparita
bardo
 
Messaggi: 1404
Iscritto il: martedì 23 marzo 2010, 1:45
Località: Rimini

Re: Stemma Zangari

Messaggioda marcello semeraro » lunedì 23 gennaio 2017, 10:09

La figura del 2° quarto del primo stemma è una staccionata.
URIA MATER
Avatar utente
marcello semeraro
 
Messaggi: 994
Iscritto il: sabato 5 aprile 2014, 15:39
Località: Oria

Re: Stemma Zangari

Messaggioda Tilius » lunedì 23 gennaio 2017, 11:50

marcello semeraro ha scritto:La figura del 2° quarto del primo stemma è una staccionata.

Anche la mia impressione é questa.
Staccionata evoluta poi in panettoni incatenati. :D
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11707
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Stemma Zangari

Messaggioda Antonio Pompili » lunedì 23 gennaio 2017, 13:07

Non so... una staccionata - a parte la figura araldica caratteristica (quella dello stemma Pallavicini ad esempio) - sarebbe più facilmente riconoscibile.
Come per lo stemma del comune di Dazio, in provincia di Sondrio: http://www.comune.dazio.so.it/hh/index.php?jvs=0&acc=1
ImmagineQUI FACIT VERITATEM VENIT AD LUCEM (Gv 3,21a)
TU SCIS QUIA AMO TE (Gv 21,17b)
Avatar utente
Antonio Pompili
Amministratore
 
Messaggi: 3460
Iscritto il: mercoledì 21 marzo 2007, 17:23
Località: Roma

Re: Stemma Zangari

Messaggioda bardo » lunedì 23 gennaio 2017, 13:30

Bisogna dire che l'autore del primo stemma, quel Melchiorre Cerè autore del Compendio all'opera dello storico Clementini, non brillò per accuratezza nell'eseguire quelli delle famiglie nobili riminesi che si trovano nella parte finale del suo manoscritto.
Vi porto un terzo esempio dello stemma Zangari, quello del vescovo di Assisi (dal 1780 al 1796) Carlo Zangari.

Immagine
Tempus loquendi, tempus tacendi.

Associazione Storico-Culturale RiminiSparita
bardo
 
Messaggi: 1404
Iscritto il: martedì 23 marzo 2010, 1:45
Località: Rimini

Re: Stemma Zangari

Messaggioda Antonio Pompili » lunedì 23 gennaio 2017, 13:58

Con tutta probabilità, se volessimo pensare a una maggiore accuratezza nella raffigurazione da parte di chi ha realizzato il primo stemma, ci porremmo nella direzione sbagliata.
Pur vero è che uno stesso stemma di famiglia può conoscere evoluzioni o adattamenti nel tempo...

E un adattamento mi sembrerebbe ipotizzabile - sottolineo, ipotizzabile - in presenza di uno stemma vescovile. Era infatti uso discretamente attestato, soprattutto nel XIX secolo (anche se esempi precedenti di qualche decennio, quindi dell'epoca del vescovo di Assisi, non mancano, come non ne mancano di più antichi ancora), da parte di alcuni ecclesiastici, l'adottare il proprio stemma di famiglia apportando delle modifiche a qualche figura, o aggiungendovene di nuove, per veicolare qualche messaggio di tipo simbolico-teologico o spirituale... L'inizio di quella prassi che oggi - tranne rare eccezioni di vescovi che hanno uno stemma storico da poter usare - è quella largamente più diffusa nella creazione di stemmi ex novo.
Qui, da quattro elementi che vediamo nel primo stemma, uniti da quella che sembrerebbe una catena proseguente in maniera ideale anche al di là dei confini dello scudo, ne vediamo poi tre uniti da una catena che si interrompe con la loro successione. Una voluta modifica in riferimento alla mistero della Trinità? E forse il vescovo del XIX secolo ha fatto quanto aveva già scelto per il proprio stemma l'omonimo Vescovo di Assisi tempo prima?
Pure ipotesi. Neanche le ritengo probabili o più probabili di altre.

Forse la cosa più semplice è proprio pensare che Cerè non abbia fatto centro nella raffigurazione, visto che comunque abbiamo, sia pure in epoca successiva, ben due stemmi Zangari dove gli elementi del 2° sono diversamente attestati.
ImmagineQUI FACIT VERITATEM VENIT AD LUCEM (Gv 3,21a)
TU SCIS QUIA AMO TE (Gv 21,17b)
Avatar utente
Antonio Pompili
Amministratore
 
Messaggi: 3460
Iscritto il: mercoledì 21 marzo 2007, 17:23
Località: Roma

Re: Stemma Zangari

Messaggioda Julius » lunedì 23 gennaio 2017, 16:05

Lo stemma riportato è quello presente anche nel Blasone Cesenate per la famiglia Zangheri, diverso da quello ipotizzato per gli Zangari (o Zangheri riminesi) secondo altri autori (Gramignani e Spreti), che riportano uno scudo d'azzurro ad una banda di rosso caricata da una stella d'oro di sei raggi (come anche si trova sulle ricerche on-line in rete). Si sottolinea che il Sassi annovera la famiglia come cesenate, forse a seguito del trasferimento nel 1777 della parrocchie di Gatteo e Longiano dalla Diocesi di Rimini a quella di Cesena. il vescovo Carlo, nato a Gatteo nel 1718 era imparentato con i Fracassi-Poggi (cognato di Luigi, governatore di diverse città romagnole).

Famiglia originaria di Gatteo (o di Longiano secondo altri), ove possedeva varie terre. Il primo a trasferirsi in Rimini fu il capitano Tommaso, figlio di Sebastiano, che venne aggregato al Patriziato Riminese il 31 ottobre 1744; questi sposò Santa, di Fabrizio Zanotti, dalla quale nacque Sebastiano che fu padre di altro Tommaso ed al quale nacquero quattro figli: Carlo, Vescovo di Assisi; Sebastiano, Canonico nella Cattedrale di Rimini; Pasquale, Capitano di milizia equestre e Giovanni Colonnello e Console in Polonia che da Clementina Pacini ebbe un figlio Tomaso. La famiglia è iscritta genericamente nell'Elenco Nobiliare Ufficiale Italiano del 1922, col titolo di patrizio di Rimini (Spreti)
Julius
 
Messaggi: 127
Iscritto il: domenica 20 giugno 2004, 19:46
Località: Romagna

Re: Stemma Zangari

Messaggioda Vincenzo Loffreda » lunedì 23 gennaio 2017, 18:13

Buonasera,

più che una staccionata sono rappresentate le piccole colonne unite da catene che si trovano talvolta davanti ai portoni di alcuni palazzi storici.
La possibilità di porle davanti l'ingresso della propria abitazione era concessa solo ed esclusivamente dai feudatari del luogo o (se non ricordo male) in seguito alla permanenza -anche breve- di sovrani e alte cariche dello stato all'interno dell'edificio gentilizio. Conferivano al palazzo lo status di "zona franca" (simile a quello delle ambasciate) in cui solo il padrone di casa deteneva piena autonomia decisionale (e forse legale) su chi all'interno della casa metteva piede. Probabilmente ci sarà stato un Palazzo Zangari che avrà avuto o ha tuttora queste colonnine, legate probabilmente ad un evento storico ritenuto così importante per il casato da essere inserite nel proprio stemma.
E' la mia idea, spero di essere stato utile.
Cordialissimi saluti
Vincenzo Loffreda
 
Messaggi: 168
Iscritto il: domenica 29 agosto 2010, 15:24

Re: Stemma Zangari

Messaggioda Vincenzo Loffreda » lunedì 23 gennaio 2017, 18:18

....ho trovato anche una discussione nel forum relativa:

viewtopic.php?f=6&t=19974
Vincenzo Loffreda
 
Messaggi: 168
Iscritto il: domenica 29 agosto 2010, 15:24

Re: Stemma Zangari

Messaggioda Cawdor » martedì 24 gennaio 2017, 12:31

Blasone cesenate
Immagine
http://dcmny.org/islandora/object/fu%3A ... m/OBJ/view
per me si identificano Paracarri (che siano in legno o in pietra) legati tra loro con catene
Avatar utente
Cawdor
 
Messaggi: 642
Iscritto il: martedì 29 aprile 2008, 14:48

Re: Stemma Zangari

Messaggioda C.Quaratesi » martedì 24 gennaio 2017, 17:14

Hmmm...mi imbarazza scriverlo, ma nei documenti di archivio fiorentini dell'Ottocento le colonnette con o senza catena poste ai lati del portone principale di accesso di un palazzo signorile prendevano il nome poco aulico e molto divertente di "pisciacani"! [laughbounce2.gif]
Caterina
C.Quaratesi
 
Messaggi: 413
Iscritto il: martedì 19 ottobre 2010, 13:47

Re: Stemma Zangari

Messaggioda Cawdor » martedì 24 gennaio 2017, 23:54

C.Quaratesi ha scritto:[...]nome poco aulico e molto divertente di "pisciacani"! [laughbounce2.gif]
Caterina
stesso nome identifica Tarassaco o dente di leone o soffione
ma il "pisciacane" dovrebbe identificate la ”Colonna mozza”, paraccarro è un po' diverso
forse "pisciacane" come "Pisacane"è anche un Cognome
Pescincanna (Pessincjàne in friulano) è un frazione del comune di Fiume Veneto.
Santa Rita (ex Borgo Pisciacane), è una frazione di Caltanissetta.
Avatar utente
Cawdor
 
Messaggi: 642
Iscritto il: martedì 29 aprile 2008, 14:48

Re: Stemma Zangari

Messaggioda bardo » giovedì 26 gennaio 2017, 12:56

Quindi si potrebbe supporre che le figure rappresentate nel secondo quarto siano effettivamente, come pensavo, dei paracarri (o fittoni), collegati da una catena.
Tempus loquendi, tempus tacendi.

Associazione Storico-Culturale RiminiSparita
bardo
 
Messaggi: 1404
Iscritto il: martedì 23 marzo 2010, 1:45
Località: Rimini

Prossimo

Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Google [Bot] e 7 ospiti