Stemma per un nuovo Comune

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: Antonio Pompili, mcs

Stemma per un nuovo Comune

Messaggioda pederock » martedì 10 gennaio 2017, 18:35

Buongiorno. Stiamo lavorando al nuovo stemma del Comune di Castel Ivano, in Trentino (nato dalla recente fusione di Spera, Strigno, Villa Agnedo e Ivano Fracena). Allego il link all'immagine e una prova di blasonatura. E' corretta?

https://drive.google.com/file/d/0Bw6LLRfc2V1va0E1UmxFbS0tWkxWS2E3d1h6d3JscEdXcHJF/view?usp=sharing

Di rosso alla banda d'oro, caricata da quattro stelle a sei raggi del campo e accostata da una torre d'argento aperta, murata, merlata di quattro pezzi, con quattro feritoie di nero e dal monte all'italiana di sei colli d'argento ombrati di nero.
pederock
 
Messaggi: 5
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 15:40

Re: Stemma per un nuovo Comune

Messaggioda Salvanèl » mercoledì 11 gennaio 2017, 18:41

Probabilmente ciascuno dei quattro comuni vuole inserire il proprio vecchio stemma nel nuovo ma il risultato è modesto.
Inventatene uno completamente nuovo.
Consiglierei un castello araldico, alludente al nome del nuovo comune, magari con quattro torri.
Evitando assolutamente di rappresentare nello stemma il profilo del castello di Ivano riconoscibile solo dagli abitanti del circondario.
Avatar utente
Salvanèl
 
Messaggi: 351
Iscritto il: domenica 17 ottobre 2010, 11:30

Re: Stemma per un nuovo Comune

Messaggioda GJo » giovedì 12 gennaio 2017, 0:28

Lo stemma proposto non mi sembra assolutamente "riunire" gli emblemi dei quattro ex-comuni (si può facilmente controllare su Wikipedia); personalmente lo trovo semplice (che in uno stemma è sempre un pregio) e araldicamente abbastanza corretto.
Direi che è un'ottima scelta.
GJo
 
Messaggi: 129
Iscritto il: giovedì 16 luglio 2009, 13:54

Re: Stemma per un nuovo Comune

Messaggioda mcs » giovedì 12 gennaio 2017, 17:29

Gent.mo pederock e gent.mi tutti,

mi piace molto il nuovo stemma: semplicità nelle partizioni, chiarezza nelle figure ed armonia tra composizione e smalti/colori sono la base della "buona araldica".
Come unico appunto ridisegnerei la torre eliminando le linee concave e convesse.
Complimenti!
MARIA CRISTINA SINTONI
"Un vaso rotto crudo si può riformare, ma il cotto no"
Leonardo da Vinci
Avatar utente
mcs
Moderatore Forum Araldica
 
Messaggi: 1732
Iscritto il: lunedì 22 dicembre 2003, 19:45
Località: Romagna

Re: Stemma per un nuovo Comune

Messaggioda Salvanèl » giovedì 12 gennaio 2017, 19:36

GJo ha scritto:Lo stemma proposto non mi sembra assolutamente "riunire" gli emblemi dei quattro ex-comuni (si può facilmente controllare su Wikipedia); personalmente lo trovo semplice (che in uno stemma è sempre un pregio) e araldicamente abbastanza corretto.
Direi che è un'ottima scelta.


I monti all'italiana alludono a Strigno, la torre a Villa Agnedo o forse ad Ivano Fracena, dunque mancano due comuni su quattro (le 4 stelle ?). Credete che non vorranno i due comuni mancanti figurare nello stemma?
Ho presente altri stemmi creati per la riunione di diversi comuni, molto complicati.
Immaginate quale sarà il risultato quando questi stemmi appariranno molto rimpiccioliti sulla carta intestata del Comune o sui timbri?
Avatar utente
Salvanèl
 
Messaggi: 351
Iscritto il: domenica 17 ottobre 2010, 11:30

Re: Stemma per un nuovo Comune

Messaggioda Tilius » giovedì 12 gennaio 2017, 19:45

Salvanèl ha scritto:Probabilmente ciascuno dei quattro comuni vuole inserire il proprio vecchio stemma nel nuovo ma il risultato è modesto.
Inventatene uno completamente nuovo.
Consiglierei un castello araldico, alludente al nome del nuovo comune, magari con quattro torri.
Evitando assolutamente di rappresentare nello stemma il profilo del castello di Ivano riconoscibile solo dagli abitanti del circondario.

Mi unisco su tutte queste raccomandazioni:
  • una banda, quattro stelle, monte di sei, torre multifinestrata... non complicatissimo, ma la vera semplicità é ben altra.
  • all'appello dei 4 comuni e relativi stemmi manca in toto solamente quello di Spera (che, neanche a farlo apposta, con la sua ancora era quello dei quattro araldicamente più bello e semplice, e paradossalmente é proprio l'unico ad essere stato rottamato in toto... :roll: )
  • l'abbandonare il vecchio stemma di Ivano Fracena - la figurina del castello, resa "realisticamente" con risultato terribile oltreché localistico - é stato già fortunatamente fatto

Ho sempre pensato che un carro carrarese (come riprodotto sulla torre di Castel Ivano) sarebbe un ottimo stemma per quella località. :D
Allegati
Strigno-Stemma.png
Strigno-Stemma.png (52.59 KiB) Osservato 790 volte
Ivano-Fracena-Stemma.png
Ivano-Fracena-Stemma.png (114.96 KiB) Osservato 790 volte
Lo-Stemma_medium.png
Lo-Stemma_medium.png (58.45 KiB) Osservato 790 volte
Villa_Agnedo-Stemma.png
Villa_Agnedo-Stemma.png (49.34 KiB) Osservato 790 volte
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11596
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Stemma per un nuovo Comune

Messaggioda Cawdor » venerdì 13 gennaio 2017, 0:35

Avatar utente
Cawdor
 
Messaggi: 612
Iscritto il: martedì 29 aprile 2008, 14:48

Re: Stemma per un nuovo Comune

Messaggioda Mariarca Esposito » venerdì 13 gennaio 2017, 2:16

Sulla corona si possono mettere delle scritte? Perchè sul primo disegno ci stanno.
Mariarca Esposito
 
Messaggi: 32
Iscritto il: venerdì 1 luglio 2016, 10:33

Re: Stemma per un nuovo Comune

Messaggioda GJo » venerdì 13 gennaio 2017, 11:33

Mariarca Esposito ha scritto:Sulla corona si possono mettere delle scritte? Perchè sul primo disegno ci stanno.


Tutto si può fare ma nel caso specifico sarebbe meglio evitarlo; eventuali motti sarebbe meglio inserirli su una lista posta sotto la punta dello scudo, i due colori (del fondo e dei caratteri) devono riprendere quelli presenti nello scudo rispettando (per una migliore visibilità) la "regola di contrasto dei colori", quindi nel caso specifico argento – o oro – su rosso, naturalmente vale anche il viceversa.
GJo
 
Messaggi: 129
Iscritto il: giovedì 16 luglio 2009, 13:54

Re: Stemma per un nuovo Comune

Messaggioda mcs » venerdì 13 gennaio 2017, 12:02

Beh...
GJo ha scritto:Tutto si può fare
... etc.

...proprio tutto, direi di no: occorre fare attenzione, poichè c'è una normativa da seguire piuttosto chiara e nota!

http://presidenza.governo.it/onorificen ... niche.html
MARIA CRISTINA SINTONI
"Un vaso rotto crudo si può riformare, ma il cotto no"
Leonardo da Vinci
Avatar utente
mcs
Moderatore Forum Araldica
 
Messaggi: 1732
Iscritto il: lunedì 22 dicembre 2003, 19:45
Località: Romagna

Re: Stemma per un nuovo Comune

Messaggioda GJo » venerdì 13 gennaio 2017, 14:18

mcs ha scritto:Beh...

...proprio tutto, direi di no: occorre fare attenzione, poichè c'è una normativa da seguire piuttosto chiara e nota!

http://presidenza.governo.it/onorificen ... niche.html


Non intendevo certo dire che fosse corretto ma che "fisicamente" si può fare [sweatdrop.gif], certo dal punto di vista araldico non va bene. La normativa statale, avendo le due provincie di Trento e Bolzano avvocato a se la gestione dell'araldica civica, non so quanto sia "valida" (Trento continua, più o meno, a seguirla, Bolzano assolutamente no).
GJo
 
Messaggi: 129
Iscritto il: giovedì 16 luglio 2009, 13:54

Re: Stemma per un nuovo Comune

Messaggioda mcs » venerdì 13 gennaio 2017, 15:23

Gent.mo GJo,

non dimentichiamoci che il forum IAGI è pubblico e fruibile da chiunque; poniamo il caso in cui il signor vattelapesca, citandoci, afferma che in uno stemma comunale ci si può far di tutto...

Non me ne voglia, ma per il servizio che offriamo, le pare il caso che il moderatore di sezione lasci correre una simile affermazione senza chiarirla?!?
MARIA CRISTINA SINTONI
"Un vaso rotto crudo si può riformare, ma il cotto no"
Leonardo da Vinci
Avatar utente
mcs
Moderatore Forum Araldica
 
Messaggi: 1732
Iscritto il: lunedì 22 dicembre 2003, 19:45
Località: Romagna

Re: Stemma per un nuovo Comune

Messaggioda Mariarca Esposito » venerdì 13 gennaio 2017, 15:49

Scusatemi ancora, ma dal link messo da mcs si legge che le corone devono essere fatte così:

Immagine
"Comune - I Comuni invece devono utilizzare una corona formata da un cerchio aperto da quattro pusterle (tre visibili), con due cordonate a muro sui margini, sostenente una cinta, aperta da sedici porte (nove visibili), ciascuna sormontata da una merlatura a coda di rondine, il tutto d'argento e murato di nero."

Quindi, si deve usare solo l'argento ed il nero. E quel bianco che sta nella figura?
Ed il rosso che appare in molti stemmi, da dove deriva?
Sempre nel primo stemma, quello che ha postato paderock, ci sono 4 portoni (che poi dovrebbero essere quelle cose che chiamano "pusterle"?) rossi invece di 3 neri e i 9 merli a coda di rondine invece sono 9 torri con portoni e finestre.
E poi lo scudo nella pagina della Presidenza del Consiglio è fatto senza quelle 2 punte al lato.
E poi le liste bifide sono quelle che legano i 2 rami? Oppure è un'altra cosa?
E' complicatissimo fare uno stemma!
Mariarca Esposito
 
Messaggi: 32
Iscritto il: venerdì 1 luglio 2016, 10:33

Re: Stemma per un nuovo Comune

Messaggioda Antonio Pompili » sabato 14 gennaio 2017, 11:38

Sì. Ogni iscrizione su un elemento ornamentale esterno allo scudo va evitata. Tanto più se l'ornamento di cui si parla è oggetto di chiara normativa da parte della competente autorità.
Se proprio si vuole porre un'iscrizione a complemento di uno scudo (anche nel caso di un'arma civica) questa potrà esser posta su di un cartiglio in forma di motto.

Quanto alla composizione dello scudo la trovo buona in linea generale.

L'osservazione di Tilius circa l'ancora presente in uno degli stemmi dei Comuni interessati la condivido. Anche se i miei occhi e la mia attenzione si posano maggiormente sull'agnello pasquale, un po' per deformazione 'professionale' e personale affetto, un po' per il valore parlante che questa figura assume nell'arma di Villa Agnedo... Alla fine l'agnello risulta una figura più caratteristica e caratterizzante, rispetto alla torre di per sé presentissima nell'araldica civica e comunque già allusiva di uno degli altri quattro comuni che pure innalza un castello...
Una possibilità elegante per l'eventuale inserimento dell'ancora sarebbe porla a caricare la banda in luogo delle quattro stelle, evidentemente pensate come riferimento ai singoli comuni. Questa soluzione garantirebbe la 'citazione' visiva di tutti gli stemmi originari e rimarrebbe nella linea di quella semplicità caratteristica del miglior stile araldico della quale già si è detto. Altrimenti le soluzioni potrebbero esser le più diverse possibili...
ImmagineQUI FACIT VERITATEM VENIT AD LUCEM (Gv 3,21a)
TU SCIS QUIA AMO TE (Gv 21,17b)
Avatar utente
Antonio Pompili
Amministratore
 
Messaggi: 3435
Iscritto il: mercoledì 21 marzo 2007, 17:23
Località: Roma

Re: Stemma per un nuovo Comune

Messaggioda pederock » mercoledì 18 gennaio 2017, 17:05

Grazie a tutti. Suggerimenti preziosi!!!
La Commissione del Comune sta virando verso un castello rosso su campo d'argento. Vi posto quanto prima i bozzetti.
pederock
 
Messaggi: 5
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 15:40


Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite