Stemma di famiglia dimenticato

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: Antonio Pompili, mcs

Stemma di famiglia dimenticato

Messaggioda Antonio Lamanna » sabato 17 dicembre 2016, 23:25

Gentilissimi,
vorrei condividere qui sul Forum la foto dello stemma della famiglia della mia fidanzata, ormai dimenticato, ma comunque sempre presente in cima al portone del palazzo di famiglia. Il palazzo si trova a Norma, un paese in provincia di Latina. Il nome della famiglia è Petriconi. Non saprei come interpretare lo stemma e riconoscere bene le figura al suo interno visto che sono stilizzate. Magari è anche possibile risalire ai suoi colori! Mi scuso intanto se la foto non è il massimo!
Molte grazie a quanti mi risponderanno.
Cordialmente,
Antonio
Allegati
stemmaPetriconi.jpg
Lo stemma
Antonio Lamanna
 
Messaggi: 12
Iscritto il: venerdì 31 maggio 2013, 10:03

Re: Stemma di famiglia dimenticato

Messaggioda mcs » domenica 18 dicembre 2016, 20:50

Gent.mo Antonio Lamanna e gent.mi tutti,

l'immagine da lei postata a me sembra quella della chiave di volta del portone del palazzo: con questo, non voglio escludere che le figure potrebbero essere le stesse contenute nell'eventuale stemma di famiglia, ma solo che attraverso questa immagine non vedendo lo scudo, a mio parere non si tratta di stemma.
Attendiamo altri commenti e, se possibile, una veduta d'insieme.
MARIA CRISTINA SINTONI
"Un vaso rotto crudo si può riformare, ma il cotto no"
Leonardo da Vinci
Avatar utente
mcs
Moderatore Forum Araldica
 
Messaggi: 1707
Iscritto il: lunedì 22 dicembre 2003, 19:45
Località: Romagna

Re: Stemma di famiglia dimenticato

Messaggioda Romegas » lunedì 19 dicembre 2016, 0:58

Anche a me viene il sospetto che non sia un vero e proprio stemma.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 3621
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Stemma di famiglia dimenticato

Messaggioda cleobulo » lunedì 19 dicembre 2016, 9:54

Salve, il mio parere è che si tratta delle figure araldiche dello stemma della famiglia scomposte ed utilizzate come decorazione. Si vede spesso negli stucchi dei palazzi gentilizi l'uso delle figure come abbellimento dei cornicioni, delle cornici delle finestre ecc. Ad esempio il palazzo del Laterano, a Roma, ha le pere dei Peretti perché ricostruito da Sisto V Peretti. Palazzo Doria Pamphilj ha le colombe col ramoscello d'olivo sui timpani delle finestre ecc
cleobulo
 
Messaggi: 180
Iscritto il: sabato 13 settembre 2008, 16:54

Re: Stemma di famiglia dimenticato

Messaggioda Antonio Lamanna » lunedì 19 dicembre 2016, 11:32

Molte grazie a tutti, che non si tratti dello stemma per la verità non ci avevo pensato. Continuerò ad approfondire le ricerche e magari altri commenti aggiunti a questi ci aiuteranno a capire!
A presto,
Antonio Lamanna
 
Messaggi: 12
Iscritto il: venerdì 31 maggio 2013, 10:03

Re: Stemma di famiglia dimenticato

Messaggioda Gennaro » lunedì 19 dicembre 2016, 12:57

Nei paesini di montagna è abbastanza consueto trovare chiavi di volta decorate, a volte con lo stemma di famiglia, altre volte con figure di cui oggi non comprendiamo il senso, altro volte con simboli apotropaici, esoterici, religiosi e quant'altro.
A mio modesto avviso sta a lei capire cosa sia e cosa rappresenti quella chiave di volta; incominci chiedendo in famiglia, o meglio alla famiglia della sua ragazza, spesso si tramandano storie che anche se non vere al 100% un fondo di verità ce l'hanno.
Avatar utente
Gennaro
 
Messaggi: 207
Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2012, 16:09
Località: Caserta

Re: Stemma di famiglia dimenticato

Messaggioda Tilius » martedì 20 dicembre 2016, 11:56

Quei monti all'italiana hanno però un'aria molto araldica, ma potrebbe essere casuale.
Nel complesso, non evidenziandosi uno scudo (o comunque necessitando di MOLTA fantasia onde immaginarsene uno), le probabilità di essere di fronte a uno stemma crollano a un livello molto basso.
Anche l'esecuzione del manufatto, che appare rustica (per quanto si può discernere dalla foto...), non depone a fare della possibilità che possa trattarsi di uno stemma.
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11195
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Stemma di famiglia dimenticato

Messaggioda Franz Joseph von Trotta » martedì 20 dicembre 2016, 18:44

A mio parere si può trattare come già indicato da Cleobulo degli elementi di un possibile stemma che mi appaiono perfettamente araldici e riconoscibili: un'aquila rivolta e in capo monti e fiordalisi. Possono essere utilizzati "liberamente" nella chiave di volta senza venire inseriti nel contorno di uno scudo per sfruttare al massimo lo spazio disponibile. Tale fattispecie, se guardo alla mia esperienza "sul campo", non mi appare affatto rara, soprattutto in ambiti e centri minori dove l'esecuzione da parte di artefici locali spiega la natura "rustica" e grezza delle figure.
Saluti,
F.
«Ich bin das Wilde, Dumpfe, das man schlug,
Das man erschlagen, weil es fremd und stumm…»
G. Kolmar
Avatar utente
Franz Joseph von Trotta
 
Messaggi: 1655
Iscritto il: martedì 2 dicembre 2003, 13:57

Re: Stemma di famiglia dimenticato

Messaggioda C.Quaratesi » lunedì 26 dicembre 2016, 10:07

Buongiorno!
Anche io son convinta che si tratti degli elementi di uno stemma destrutturato.
Provato a dare un'occhiata nelle chiese del paese e dei dintorni? Spesso i maggiorenti del luogo commissionavano dipinti, arredi, o avevano figli prelati titolari, o appartenevano a confraternite religiose. In questi casi apporre lo stemma familiare (anche in cappelle o cimiteri) era di prammatica. In sostanza, se la famiglia è attestata in quella località, non è difficile reperirne lo stemma in altre sedi.
Serene festività
Caterina
C.Quaratesi
 
Messaggi: 409
Iscritto il: martedì 19 ottobre 2010, 13:47

Re: Stemma di famiglia dimenticato

Messaggioda Cawdor » martedì 27 dicembre 2016, 17:09

Petriconi (de) della corsica
Armoiries: D'azur à une montagne de six coupeaux d'argent sur le sommet de laquelle est une colombe de même, tenant en son bec un rameau d'olivier de sinople. Couronne de Comte.
Origines: Famille de Soriu. Originaire du Nebbiu.
Avatar utente
Cawdor
 
Messaggi: 520
Iscritto il: martedì 29 aprile 2008, 14:48

Re: Stemma di famiglia dimenticato

Messaggioda Romegas » martedì 27 dicembre 2016, 17:58

Non credo sia lo stesso stemma. Di quel tipo ve ne sono molti in giro.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 3621
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Stemma di famiglia dimenticato

Messaggioda Antonio Lamanna » domenica 1 gennaio 2017, 14:18

Ringrazio tutti per le risposte, un felice anno nuovo!
Antonio Lamanna
 
Messaggi: 12
Iscritto il: venerdì 31 maggio 2013, 10:03

Re: Stemma di famiglia dimenticato

Messaggioda Egon von Kaltenbach » domenica 1 gennaio 2017, 21:59

Cawdor ha scritto: Petriconi (de) della corsica
Armoiries: D'azur à une montagne de six coupeaux d'argent sur le sommet de laquelle est une colombe de même, tenant en son bec un rameau d'olivier de sinople. Couronne de Comte.
Origines: Famille de Soriu. Originaire du Nebbiu.


Nella comparazione con l'immagine presente sulla chiave di volta, trovo singolari le similitudini presenti nello stemma dei Petriconi di Corsica: il monte e la colomba ad esempio, infatti quella in esame più che un'aquila sembra proprio una colomba. C'è anche l'accompagnarsi al capo piuttosto che a six coupeaux d'argent a due gigli, ma pur sempre una compresenza è. Insomma, io direi che, unite all'omonimia, siano tutte curiose coincidenze. Sarebbe pertanto utile fare più attente ricerche sulla storia familiare ed eventualmente saperne anche di più sui corsi.
Egon von Kaltenbach
 
Messaggi: 139
Iscritto il: sabato 6 ottobre 2012, 21:08

Re: Stemma di famiglia dimenticato

Messaggioda Romegas » domenica 1 gennaio 2017, 22:41

I Petriconi di Corsica ebbero tra i loro membri ufficiali inquadrati nell'esercito napoleonico, quindi che combatterono in varie parti del nostro continente.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 3621
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Stemma di famiglia dimenticato

Messaggioda mente&malleo » martedì 3 gennaio 2017, 18:11

Consiglio di ricostruire la storia catastale del fabbricato per risalire ai suoi proprietari, andando il più possibile indietro nel tempo. Potrebbe trovare delle sorprese. Che lei sappia Norma fece parte del Regno di Napoli o dello Stato pontificio, trovandosi al confine tra i due?
Nella foto che lei ha caricato vedo la chiave di volta di un portale. Sembrerebbe databile a cavallo tra XVIII e XIX secolo, ma sarebbe utile osservare anche il resto del portale, il prospetto della facciata del palazzo, le altre finestre ecc. ecc.
Come già altri in questo Forum hanno rilevato, spesso nelle chiavi di volta dei portali si trovano figure allegoriche, con funzione apotropaica o araldica, oppure indicatrici della professione di chi abitava la casa. In questo caso sarei orientato piuttosto su uno stemma "destrutturato", ma penso che solo ricostruendo la storia catastale dell'immobile si potrebbe aiutare a chiarire il mistero.
mente&malleo
 
Messaggi: 135
Iscritto il: giovedì 29 marzo 2012, 19:16

Prossimo

Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Barbarin e 3 ospiti