Stemma da identificare

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: mcs, Antonio Pompili

Stemma da identificare

Messaggioda Rita L. » giovedì 24 luglio 2014, 22:25

Buonasera a tutti [notworthy.gif]
Abbisogno del vostro prezioso aiuto per cercare di identificare stemma che ho rinvenuto scolpito su architrave.
Il Luogo ove si trova il concio scolpito è Carpineta di Camugnano, piccolissimo borgo sulle Montagne Bolognesi. Ivi un'edificio antico datato precisamente 1432 per mezzo di una magnifica finestra incisa che recava la seguente frase "Berto de' Jelmo fè a dì VII de mazo MCCCCXXV". Ora la finestra è stata rimossa da mano ignota.La famiglia Degli Elmi era famosa in quei luoghi per essere architetti ed ingegneri. Berto, Stefano e Giovanni erano discendenti da un Mastro Comacino di nome Guglielmo da Como). Essi erano famosi e ricchi tanto da possedere, oltre l'edificio in questione, anche una torre (forse costruita da loro), la torre di Roda tutt'ora esistente.
Ritorniano a noi: ebbene su quell'edificio molto rimaneggiato rimane un grande portale a tutto sesto (forse ingresso di un'antico cortile) ove sul peduccio destro c'è questo concio istoriato. Il concio riporta la figura di un giglio con sotto una stella a 5 punte e sopra quello che pare essere un pettine coricato. Il simbolo del giglio con sopra questa sorta di pettine coricato l'ho già veduto altre volte sull'Appennino Bolognese, ma la stella è la prima volta che l'incontro.
Ho letto da qualche parte che questo "pettine" (nome improprio da me dato) potrebbe essere la stilizzazione dello stemma dei Bentivoglio ovvero "la sega", però abbinato al Giglio non saprei come interpretarlo.
Gradirei molto sapere il vostro augusto e sapiente parere su questi simboli, il loro abbinamento ed il loro probabile significato.

Infine allego foto di tutto:
Foto dell'arco dove si trova il peduccio scolpito
http://imgur.com/WU6P5Zy
Immagine

Foto del peduccio con Giglio e stella
Immagine
http://imgur.com/O5iYVje

Foto di altri due stemmi con "pettine" coricato e giglio
Immagine
http://imgur.com/tNqkEyp

http://imgur.com/SWosub5
Immagine


Grazie a tutti :D
Rita L. Modena
Rita L.
 
Messaggi: 23
Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2008, 0:59
Località: Modena

Re: Stemma da identificare

Messaggioda Romegas » giovedì 24 luglio 2014, 22:46

Il pettine è un lambello con sei o sette pendenti.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4765
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Stemma da identificare

Messaggioda Rita L. » venerdì 25 luglio 2014, 7:35

Grazie, ho fatto un pò di ricerche ed in questo caso mi pare sia un lambello "rastrello", cioè con pendenti diritti.
Quindi potrebbero simboleggiare la fedeltà alla parte Guelfa?
Rita L. Modena
Rita L.
 
Messaggi: 23
Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2008, 0:59
Località: Modena

Re: Stemma da identificare

Messaggioda marcello semeraro » venerdì 25 luglio 2014, 9:24

Il rastrello è la versione primitiva del lambello.

Considerando la zona di provenenza dello "stemma" proposto, l'associazione rastrello/lambello + giglio potrebbe indicare l'appartenenza alla fazione guelfa, oppure riferirsi a concessioni o investiture feudali.

Non a caso lo stemma di Camugnano, di cui fa parte la frazione di Carpineta, reca nel proprio scudo il capo d'Angiò.

Immagine

Credo di poter escludere che si possa trattare di una stilizzazione dello stemma Bentivoglio.
URIA MATER
Avatar utente
marcello semeraro
 
Messaggi: 1130
Iscritto il: sabato 5 aprile 2014, 15:39
Località: Oria

Re: Stemma da identificare

Messaggioda Rita L. » venerdì 25 luglio 2014, 18:31

Quindi secondo Voi questo giglio con "rastrello" in capo è simbolo del comune di Camugnano? Ma Camugnano nel 1400 non era Comune di tale importanza da potersi permettere di "seminare" in giro il proprio stemma. E poi gli altri stemmi simili da me postati si trovano in altre parti dell'Appennino Bolognese e non nel comune di Camugnano.

Non potrebbe rappresentare lo stemma del Comune di Bologna?
Rita L. Modena
Rita L.
 
Messaggi: 23
Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2008, 0:59
Località: Modena

Re: Stemma da identificare

Messaggioda marcello semeraro » venerdì 25 luglio 2014, 18:41

Gentile signora Rita, non ho detto che si tratta dello stemma di Camugnano. Ho citato l'esempio di Camugnano per far notare come in quella parte d'Italia fosse molto diffuso il lambello col giglio per i motivi che ho detto sopra.

Mi autoquoto:
Considerando la zona di provenenza dello "stemma" proposto, l'associazione rastrello/lambello + giglio potrebbe indicare l'appartenenza alla fazione guelfa, oppure riferirsi a concessioni o investiture feudali.


Data la genericità di quel motivo ricorrente, non mi è possibile identificare il titolare dello stemma.
URIA MATER
Avatar utente
marcello semeraro
 
Messaggi: 1130
Iscritto il: sabato 5 aprile 2014, 15:39
Località: Oria

Re: Stemma da identificare

Messaggioda Rita L. » venerdì 25 luglio 2014, 19:10

Pardon. Mi scusi
Peccato però, speravo di saper di più.
Però si può quasi escludere che il "rastrello" sia indicativo della famiglia dei Bentivoglio, vero?
Il loro stemma con la "sega" non ha nulla a che fare con il rastrello.
Rita L. Modena
Rita L.
 
Messaggi: 23
Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2008, 0:59
Località: Modena

Re: Stemma da identificare

Messaggioda marcello semeraro » venerdì 25 luglio 2014, 19:20

Però si può quasi escludere che il "rastrello" sia indicativo della famiglia dei Bentivoglio, vero?



Escludo categoricamente che il rastrello sia una stilizzazione della partizione dentata dei Bentivoglio.

Bisogna indagare nella storia del luogo e dei personaggi per capire il perchè di quegli emblemi, tenendo presente a cosa solitamente possono alludere il giglio e il rastrello/lambello.

Ad esempio: la famiglia degli Elmi aveva uno stemma? ha avuto concessioni o investiture da parte di qualche sovrano? quali altre famiglie hanno abitato lì? com'era Carpineta di Camugnano nel 1400? è possibile ipotizzare una qualche forma di dipendenza/correlazione fra stemma scolpito sull'architrave e il Comune di Bologna, visto che lo stemma di Camugnano sembra andare in questa direzione?
URIA MATER
Avatar utente
marcello semeraro
 
Messaggi: 1130
Iscritto il: sabato 5 aprile 2014, 15:39
Località: Oria

Re: Stemma da identificare

Messaggioda Rita L. » venerdì 25 luglio 2014, 21:09

No, la Famiglia Degli Elmi non aveva uno stemma. Carpineta di Camugnano era un piccolissimo borgo a poca distanza da Camugnano. La zona è ricca di edifici tre-quattrocenteschi e sulla storia del Camugnanese posso riportare queste note:

"Mai nella storia del Camugnanese i governi feudali, come anche i successivi comuni locali, si combatterono tra di loro: gli scontri avvennero sempre e solo con governi e signorie esterni, quali Bologna, Pistoia, i conti Alberti, i conti di Panico. I consorzi nobiliari feudali avevano i loro centri nelle rocche di Le Mogne, Vigo, Mogone, Stagno, Bargi. Si trattava di costruzioni in muratura di sasso dette castrum o fortilicium, difese da mura dentro cui si arroccavano attorno al palatium del signore le case di contadini e artigiani, quasi tutte in sasso e in legname, coperte da lastre o da paglia lunga, quando non realizzate tutte di paglia. Di quei centri fortificati medievali non rimangono che i resti murari delle fondamenta, celati più o meno sottoterra: è il caso di Mogone (sopra Guzzano), di Le Mogne, di Stagno e Bargi e, forse, di Burzanella. Anche delle originarie chiese medievali non rimane quasi nulla nel Camugnanese, poiché demolite e sostituite da altre dal '500/’600 in poi. Come esse fossero in età medievale può svelarlo una visita sul Montovolo al santuario di Santa Maria della Consolazione (costruita nel 1212 sopra una più antica chiesa di cui rimane solo la cripta sotto l'abside attuale), oppure a Badi al piccolo oratorio di Sant'Ilario. Lentamente, tra il ‘200 e il ‘300, il Comune cittadino bolognese ebbe la meglio sul regime feudale dei conti Alberti e degli altri signori locali, e lo sostituì con un’organizzazione politica e militare che, pur tra ribellioni episodiche ed il permanere di alcuni privilegi feudali, fa capo alla città e alle sue strutture organizzative.

Le principali frazioni del Camugnanese divengono dunque comuni rurali ciascuno con propria amministrazione elettiva, popolare, democratica, guidata dal massaro, sotto il governo di Bologna Comunale, rappresentato dal Capitanato della Montagna, istituito nel 1265 con sede prima a Casio e poi a Vergato. I comuni erano Camugnano con Carpineta, Guzzano con Mogone, San Damiano con Mogne, Verzuno con Monzone e Vimignano, Vigo con Savignano Longoreno, Stagno, Bargi, Monteacuto Ragazza con Burzanella, Trasserra.Molta storia del periodo comunale camugnanese ci è nota dagli estimi dei Comuni locali (ad esempio l’estimo di Bargi del 1315), che danno precise descrizioni economiche e demografiche elencando i beni presenti dentro e fuori il castello, distinti per case, domunculae (casupole), casamenta e capanne, ai fini della determinazione dei valori da tassare.Di queste domunculae e capanne non si speri di trovar traccia, fragili e misere com’erano; ma di ciò che fiorì col rinnovamento edilizio del ‘3-‘400, al cessare delle lotte per la conquista del crinale appenninico, restano, soprattutto nel Vigese, splendide case-torre a testimoniare l'architettura civile della borghesia rurale. Le più complete sono a Cà Doré, a Cà Brunetti, a Roda di Camugnano; e benché mozzata e di materiali poverissimi, merita ricordo anche quella della Guscella."

Purtroppo non ho ulteriori pubblicazioni sulla storia di quei luoghi :( [confused.gif]
Rita L. Modena
Rita L.
 
Messaggi: 23
Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2008, 0:59
Località: Modena

Re: Stemma da identificare

Messaggioda Romegas » venerdì 25 luglio 2014, 21:41

Molte famiglie emiliane e romagnole per non parlare delle toscane usavano un lambello.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4765
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Stemma da identificare

Messaggioda marcello semeraro » sabato 26 luglio 2014, 10:55

Una statistica molto interessante:

dei 55 comuni della Provincia di Bologna (non prendendo in esame Bologna Città), 17 hanno il capo d'Angiò ("d'azzurro, a tre gigli d'oro, alternati ai quattro pendenti di un lambello di rosso"), 6 hanno i gigli d'oro disposti nel capo o in altre parti dello scudo, in un numero variabile che va da 3 ad 1.

Secondo me Il contesto nel quale vanno valutati ed analizzati gli emblemi scolpiti sull'architrave è questo
URIA MATER
Avatar utente
marcello semeraro
 
Messaggi: 1130
Iscritto il: sabato 5 aprile 2014, 15:39
Località: Oria

Re: Stemma da identificare

Messaggioda dpascale » domenica 27 luglio 2014, 10:40

piero59 ha scritto:Molte famiglie emiliane e romagnole per non parlare delle toscane usavano un lambello.


Confermo, il caso bolognese è significativo quanto a diffusione dei simboli "guelfi" (gigli e lambello), tanto da generare una certa "genericità", e difficoltà (o impossibilità) di ricondurli a questa o quella famiglia. Mi pare di capire che i tre esempi proposti si trovino in tre edifici diversi, e non nello stesso, giusto?

D.
dpascale
 
Messaggi: 1163
Iscritto il: sabato 2 giugno 2007, 18:42

Re: Stemma da identificare

Messaggioda Rita L. » domenica 27 luglio 2014, 14:49

sì, sono in tre edifici diversi. Allora dalle vostre deduzioni posso arguire che questo stemma "generico" dell'area bolognese (rastrello+giglio) stia a significare genericamente che la zona era di partito guelfo, come il comune di Bologna.
Rita L. Modena
Rita L.
 
Messaggi: 23
Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2008, 0:59
Località: Modena

Re: Stemma da identificare

Messaggioda Romegas » domenica 27 luglio 2014, 15:19

Certo potrebbe essere così.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4765
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Stemma da identificare

Messaggioda Rita L. » domenica 27 luglio 2014, 20:30

Grazie dell'aiuto, siete stati tutti molto gentili [cheers.gif]
Rita L. Modena
Rita L.
 
Messaggi: 23
Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2008, 0:59
Località: Modena

Prossimo

Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti