Vecchio stemma

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: Antonio Pompili, mcs

Vecchio stemma

Messaggioda meri85 » lunedì 14 luglio 2014, 19:09

Salve,
avrei bisogno della vostra gentile consulenza per quanto riguarda questo vecchio stemma incorniciato. Di che cosa si tratta? Qualcuno è a conoscenza di questa famiglia sarda?
Cordiali saluti
http://i60.tinypic.com/k1xo3n.jpg
meri85
 
Messaggi: 11
Iscritto il: martedì 5 giugno 2007, 17:59

Re: Vecchio stemma

Messaggioda Salvennor » lunedì 14 luglio 2014, 19:53

Sembrerebbe improbabile l'esistenza di una famiglia nobile con cognome Suella; per nobile intendo capostipite insignito del cavalierato ereditario, o della nobiltà sarda ereditaria (questa accompagnata dal titolo di cavaliere). Ho usato il condizionale, ma l'esame di alcune fonti online confermerebbe la mia affermazione.
http://www.araldicasardegna.org/storia_ ... eudale.htm

Fonte relativa a varie famiglie considerate estinte; non noto Suella o varianti.
Idem per la seguente fonte
http://www.araldicasardegna.org/elenco_ ... elenco.htm

Elenco di famiglie titolate ancora fiorenti.
Ma lo stemma postato da quale fonte scaturisce? In genere i vari stemmi sono "ricostruiti" a partire da documenti antichi (originali), a volte presenti nei Diplomi di nobiltà superstiti (a volte si hanno solo riconoscimenti successivi).
E poi occorre anche specificare il luogo e il periodo in cui ebbe origine la linea (presunta) nobilitata, anche se questo cognome non sembra tanto diffuso.
Nello stemma di cui al link che ha postato noto, se non sbaglio, delle firme; è un fatto atipico, non erano strutturate in tal modo le pergamene e i Diplomi originali (sembra una sorta di certificazione).
AntonMaria
Avatar utente
Salvennor
 
Messaggi: 1004
Iscritto il: giovedì 1 gennaio 2009, 17:19
Località: CAGLIARI

Re: Vecchio stemma

Messaggioda meri85 » lunedì 14 luglio 2014, 21:04

Salve sig. Salvennor,
lei conferma i miei dubbi! Lo stemma non è in mio possesso. Anch'io non ho trovato nessuna notizia o vicenda storica che attesti la presenza di questa famiglia 'nobile'. Mi è stato detto che sul retro è presente una certificazione; un avolo di questa famiglia partecipò ad una crociata condotta dal fratello del re di Francia. Quindi lei mi conferma che si tratta di una certificazione, sotto lo stemma a destra è presente una scritta: Archivio Locale Roma.
La ringrazio
meri85
 
Messaggi: 11
Iscritto il: martedì 5 giugno 2007, 17:59

Re: Vecchio stemma

Messaggioda Cav.OSSML » martedì 15 luglio 2014, 15:36

Nelle fonti in mio possesso, ed in particolare nel Dizionario del Floris, non ho trovato notizie su una famiglia sarda Suella appartenente o appartenuta alla nobiltà sarda.
Sò però che a Elmas esiste un bella casa padronale denominata Casa Suella, che viene così descritta: "Casa padronale proprietà di uno dei maggiori esponenti della borghesia di Elmas. La facciata è impreziosita da ricche decorazioni alle finestre e dallo stemma padronale sul portale. Nello stipite dell’ingresso è inserito un cippo funerario di epoca romana" (http://www.monumentiaperti.com/it/defau ... aiDu4.dpuf).
Da quanto sopra detto la famiglia Suella appartiene alla alta borghesia di Elmas.
Forse lo stemma indicato appartiene a detta famiglia (bisognerebbe, per averne la certezza, visionare lo stemma padronale esistente sul portale di detta casa). Solo a margine rilevo che lo stemma oggetto della presente discussione non presenta un elmo sormontato da corona, cosa che lascerebbe presumere che si tratta di uno stemma borghese e non nobiliare.
Cav.OSSML
 
Messaggi: 92
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense

Re: Vecchio stemma

Messaggioda meri85 » martedì 15 luglio 2014, 15:47

Lo stemma cartaceo della foto che ho postato si trova proprio all'interno della casa citata. Infatti i Suella appartengono alla borghesia. Nello stemma sopra l'arco si trovano le iniziali del vecchio padrone di casa: uno stemma borghese. La cosa che mi ha incuriosito è proprio questo stemma araldico e soprattutto la nobilitazione in terra Santa. Possiedo personalmente il dizionario di Francesco Floris, non ho trovato nessuna notizia su questa famiglia.
Ps: cosa significa stemma borghese? Anch'io ho notato la totale assenza della corona che indica il grado di nobiltà..
Ultima modifica di meri85 il martedì 15 luglio 2014, 16:42, modificato 1 volta in totale.
meri85
 
Messaggi: 11
Iscritto il: martedì 5 giugno 2007, 17:59

Re: Vecchio stemma

Messaggioda Cav.OSSML » martedì 15 luglio 2014, 16:22

La nobilitazione di un sardo in terra santa, magari da parte di un sovrano francese, sarebbe, qualora confermata, una circostanza storica interessantissima per la sua rarità ed inusualità.
Infatti, come noto, anticamente ed usualmente alle famiglie sarde veniva conferita la generosità, o comunque il cavalierato ereditario e la nobiltà sarda, da sovrani ispanici, ed i componenti di tali famiglie sarde erano presenti di diritto in virtù di tale stato nobiliare nello stamento militare dell'isola.
In generale (non conosco purtroppo nel particolare la materia relativa al conferimento di stemmi a famiglie borghesi in Sardegna) si può dire che gli stemmi, oltre alle famiglie nobili, potevano venire conferiti ed attribuiti anche alle famiglie borghesi o di distinta civiltà, nel quale ultimo caso l'elmo che sovrasta lo stemma araldicamente è privo di corona.
Ultima modifica di Cav.OSSML il martedì 15 luglio 2014, 16:34, modificato 1 volta in totale.
Cav.OSSML
 
Messaggi: 92
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense

Re: Vecchio stemma

Messaggioda meri85 » martedì 15 luglio 2014, 16:29

Bisognerebbe innanzi tutto visionare il retro di questo documento incorniciato. Comunque ho molti dubbi in merito alla nobilitazione dell'avolo, mi sembra molto strano.
Ultima modifica di meri85 il martedì 15 luglio 2014, 16:41, modificato 1 volta in totale.
meri85
 
Messaggi: 11
Iscritto il: martedì 5 giugno 2007, 17:59

Re: Vecchio stemma

Messaggioda Cav.OSSML » martedì 15 luglio 2014, 16:38

Sinceramente anche a me sembra strana questa nobilitazione.
Forse però la lettura sul retro del documento potrebbe riservare sorprese!
Cari saluti
Cav.OSSML
 
Messaggi: 92
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense

Re: Vecchio stemma

Messaggioda Destavara » martedì 15 luglio 2014, 18:24

Salve a tutti,
a me sembra possibile che in un passato nemmeno troppo lontano un esponente della famiglia Suella abbia commissionato una ricerca araldica (e non genealogica) sul cognome... L'esito fu la classica pergamena da incorniciare relativa a chissà quale famiglia omonima oppure con cognome anche soltanto simile.
Certo restano le ipotesi delle nobilitazioni recenti cui accennate (magari a carattere personale), ma sarebbero da verificare.
Inoltre sebbene ai titoli di cavaliere ereditario e di nobile corrispondano due corone differenti, ricordate che l'uso di corone sui reativi elmi non è elemento proprio delle raffigurazioni nei diplomi di concessione sardi, ove figuravano in genere soltanto pennacchi e svolazzi (o altri elementi di merito a seconda dei casi specifici).
Saluto tutti, D.
Destavara
 
Messaggi: 445
Iscritto il: mercoledì 19 maggio 2010, 20:57

Re: Vecchio stemma

Messaggioda Salvennor » martedì 15 luglio 2014, 19:08

Probabilmente ha ragione Destavara. Comunque ritengo molto improbabile l'ipotesi delle Crociate, o addirittura impossibile....
A proposito di Suella, ho rilevato ora l'esistenza di un personaggio con doppio cognome Orano Suella, intellettuale detto originario dell'isola, esponente del "sindacalismo rivoluzionario" e poi legato al partito socialista e in seguito al fascismo. Forse era imparentato con la citata famiglia proprietaria di quella dimora... Ipotesi, anche se non spiega la questione dello stemma.
AntonMaria
Avatar utente
Salvennor
 
Messaggi: 1004
Iscritto il: giovedì 1 gennaio 2009, 17:19
Località: CAGLIARI

Re: Vecchio stemma

Messaggioda meri85 » martedì 15 luglio 2014, 19:27

Un cognome omonimo, ipotesi plausibile.
Grazie a tutti per le risposte esaustive.
Saluti
meri85
 
Messaggi: 11
Iscritto il: martedì 5 giugno 2007, 17:59

Re: Vecchio stemma

Messaggioda Cav.OSSML » martedì 15 luglio 2014, 21:03

Per meri85: grazie a Lei per aver sollevato l'interessante argomento sul sempre affascinante tema relativo alle famiglie storiche della Sardegna.
Per Destavara: grazie per gli interventi sempre interessanti ed esaustivi. Non sapevo, infatti, che l'uso di corone sui relativi elmi non è elemento proprio delle raffigurazioni nei diplomi di concessione sardi, ove figuravano in genere soltanto pennacchi e svolazzi (o altri elementi di merito a seconda dei casi specifici).
Non si finisce mai di imparare!
Per quanto concerne le corone, anche se la questione non riguarda l'argomento in oggetto, mi interesserebbe sapere qualcosa del cosidetto "Coronell de Nobleza".
Poiché notoriamente esiste una corona distintiva del titolo di Cavaliere Ereditario (corona sormontata da tre grosse perle visibili), ma, almeno per quanto ne sò io, non ne esiste un altra distintiva del titolo di generoso (le concessioni della antica generosità non contemplavano, almeno di norma, anche la concessione dello stemma gentilizio) e/o del più complesso titolo Cavaliere Nobile Don, ai possessori di tale ultimo titolo era in passato stato permesso l'uso ambito del cosiddetto " Coronell de Nobleza", di cui non conosco purtroppo quale ne fosse stata la fattezza.
Un caro saluto a tutti Voi
Cav.OSSML
 
Messaggi: 92
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense

Re: Vecchio stemma

Messaggioda Destavara » martedì 15 luglio 2014, 23:34

Salve,
purtroppo niente so in proposito di coronell de nobleza, e la questione mi incuriosisce, per cui anch'io ringrazio chi saprà chiarire in qualche modo.
Le rappresentazioni di blasoni più proprie dell'uso isolano sono facilmente osservabili anche nella relativa sezione (palazzi, quadri e oggettistica- stemmi) di araldicasardegna, vedasi per esempio gli stemmi Abella, Borro, Sannio, Satta e numerosi altri (lo stemma Sannio è proprio quello tratto dal diploma originale di cavalierato). Credo anche che le corone di nobile italiano e cavaliere di nascita siano del tipo "moderno", evidentemente poi appioppate pure ai nobili sardi e ai cavalieri ereditari isolani. Sarebbero quindi forse delle improprietà, come l'uso attuale in Sardegna di usare le abbreviazioni N.H. e N.D., titoli che invece non riguardavano la nobiltà sarda (e ora smetto, sono un filino off topic [bangin.gif] ).
Saluti, D.
Destavara
 
Messaggi: 445
Iscritto il: mercoledì 19 maggio 2010, 20:57

Re: Vecchio stemma

Messaggioda Cav.OSSML » domenica 18 dicembre 2016, 18:41

Per quanto concerne la fattezza della cosiddetta "coronel de noblesa", con cui molte famiglie dell'antica nobiltà sarda generosa ed ereditaria usavano fregiare i loro stemmi, apprendo dall'importante scritto "I privilegi di Stamento Militare nelle famiglie Sarde" del Conte Vittorio Prunas Tola, che essa "consiste in corona a quattro fioroni (tre visibili) e quattro perle (due visibili)", oppure in "corona a 12 perle (sette visibili) dei nobili Cavalieri o Cadetti" poi "attribuita dalla Consulta Araldica alle famiglie baronali, ed in passato pure portata da famiglie viscomitali".
Cav.OSSML
 
Messaggi: 92
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense


Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti