Araldica greca

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: Antonio Pompili, mcs

Araldica greca

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » martedì 14 febbraio 2012, 18:29

Grecia.

La culla della civiltà occidentale.

Ciò che sta accadendo ora in quella Nazione, è sotto gli occhi di tutti.
Mille riflessioni sarebbero possibili e necessarie.
Noi, qui, possiamo compiere soltanto quelle attinenti alle scienze documentarie della storia.

Le quali, per ciò che concerne l'araldica in terra di Grecia, sono piuttosto limitate.

Ma ci sono.

Nel nostro piccolo, possiamo fare in modo che almeno questa piccola parte del patrimonio identitario della nazione greca non vada in fumo.

Stemmi di famiglie, personaggi e città della Grecia: chi se la sente di trovarne [thumb_yello.gif] qualcuno?

καλή τύχη, Ελλάδα
fraeusanio@live.it
---
Detestabile è la falsa umiltà (Sant'Agostino, Esposizione sul Salmo 118, 2)
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12914
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Re: Araldica greca

Messaggioda Antonio De Battisti » mercoledì 15 febbraio 2012, 12:25

Ultima modifica di Antonio De Battisti il domenica 15 aprile 2012, 19:04, modificato 4 volte in totale.
Antonio De Battisti
 
Messaggi: 1223
Iscritto il: martedì 6 gennaio 2009, 18:28

Re: Araldica greca

Messaggioda Antonio De Battisti » mercoledì 15 febbraio 2012, 14:55

Ultima modifica di Antonio De Battisti il domenica 15 aprile 2012, 19:05, modificato 1 volta in totale.
Antonio De Battisti
 
Messaggi: 1223
Iscritto il: martedì 6 gennaio 2009, 18:28

Re: Araldica greca

Messaggioda Antonio De Battisti » mercoledì 15 febbraio 2012, 17:10

Ghika
Armes : Coupé mi-parti : au 1er de sinople à douze otelles d'argent posées en fasce, six et six autres renversées ayant entre elles six bésants d'or; au 2e (ou 3e) d'azur à l'aigle éployée contournée d'or, le vol abaissé, tenant dans son bec une croix latine d'or posée en barre; au 3e (ou 2e) de gueules au rencontre d'aurochs d'or accompagné ou non en chef d'une étoile à cinq rais; le tout timbré d'un heaume à sept grilles d'or, taré de face et orné d'un plumail à trois plumes d'autruche; et/ou supports: un lion contourné et un taureau saillant affrontés; manteau de pourpre fourré d'hermine, houppé et frangé d'or, sommé d'une couronne princière fermée.
Devise : LABOR OMNIA VINCIT IMPROBUS
Immagine

Immagine

Immagine

http://gallica.bnf.fr/ark:/12148/bpt6k5 ... abe.langEN
http://it.wikipedia.org/wiki/Ghica
http://ghyka.com/Arbre/A25_ph.pdf
Ultima modifica di Antonio De Battisti il domenica 15 aprile 2012, 19:06, modificato 1 volta in totale.
Antonio De Battisti
 
Messaggi: 1223
Iscritto il: martedì 6 gennaio 2009, 18:28

Re: Araldica greca

Messaggioda adj » mercoledì 15 febbraio 2012, 20:26

Alcuni stemmi legati alla famiglia imperiale (le immagini tratte dal sito: http://gothanews.blogspot.com/2009/07/d ... gelos.html).

Immagine

Comneno. Il Rietstap da tre versioni un po' diverse:
Comnène: D'or à l'aigle éployée de sable becquée et membrée de gueules brochant sur une épée d'argent garnie d'or en pal supportant une couronne impériale (V Stéphanopoli de Comnène et Geouffre de Comnène)
Comneno: D'or à l'aigle éployée de sable tenant de sa griffe dextre une épée et de sa senestre un sceptre et surmontée d'une couronne impériale ladite aigle ch d'un écusson ovale d'argent surch de trois cloches d'azur
Comnenos: D'argent à trois fasces de sable (armes de la ville de Trébisonde) Les membres de la famille impériale portaient ces armes sur le tout de leurs armes de famille qui étaient D'or à trois cloches de sable

Immagine

Ducas. Sul Rietstap:
Ducas: D'azur à la croix d'argent

Immagine

Angelos. Dal Rietstap:
Angelos: De gueules à quatre grandes fusées d'or rangées en croix chaque fusée ch d'un ange habillé d'une dalmatique d'argent et d'une tunique d'azur ailé d'argent tenant de sa main dextre une épée du même en bande

D'argento a tre fasce di nero, era anche la bandiera dell'esercito dei Comneni (dell'Impero di Trebisonda):

Immagine

(da wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Alessio_I_di_Trebisonda)
C'erano una volta i Francescani dell'Immacolata. C'era una volta il peccato di adulterio. C'era una volta il Sovrano Militare Ordine di Malta.
Poi è venuta la Misericordia.

Lorenzo Stecchetti junior, Francescheide. Sono una freccia che punta ad Io
Avatar utente
adj
 
Messaggi: 3707
Iscritto il: domenica 21 gennaio 2007, 19:21
Località: Torino

Re: Araldica greca

Messaggioda Antonio De Battisti » mercoledì 15 febbraio 2012, 20:40

Ultima modifica di Antonio De Battisti il domenica 15 aprile 2012, 19:08, modificato 1 volta in totale.
Antonio De Battisti
 
Messaggi: 1223
Iscritto il: martedì 6 gennaio 2009, 18:28

Re: Araldica greca

Messaggioda adj » mercoledì 15 febbraio 2012, 22:21

Vlasto (Βλαστος).
Varie versioni dell'arma (immagini tratte dal sito: http://www.christopherlong.co.uk/per/vl ... ntium.html a cui rimando per approfondimenti)

Immagine
Questa sembrerebbe l'arma originale, cui in seguito si sono aggiunti elementi dovuti all'influenza genovese e veneziana.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine
Antonio Vlasto (1590), Georgius e Marcus Vlasto (1630 e 1680), Nicolaus Vlasto (1694).
C'erano una volta i Francescani dell'Immacolata. C'era una volta il peccato di adulterio. C'era una volta il Sovrano Militare Ordine di Malta.
Poi è venuta la Misericordia.

Lorenzo Stecchetti junior, Francescheide. Sono una freccia che punta ad Io
Avatar utente
adj
 
Messaggi: 3707
Iscritto il: domenica 21 gennaio 2007, 19:21
Località: Torino

Re: Araldica greca

Messaggioda adj » mercoledì 15 febbraio 2012, 22:44

Antonio De Battisti ha scritto:Ghika

Aggiungo la versione dello stemma presente su wikipedia (http://en.wikipedia.org/wiki/File:Ghica ... _Ghica.jpg):

Immagine
C'erano una volta i Francescani dell'Immacolata. C'era una volta il peccato di adulterio. C'era una volta il Sovrano Militare Ordine di Malta.
Poi è venuta la Misericordia.

Lorenzo Stecchetti junior, Francescheide. Sono una freccia che punta ad Io
Avatar utente
adj
 
Messaggi: 3707
Iscritto il: domenica 21 gennaio 2007, 19:21
Località: Torino

Re: Araldica greca

Messaggioda adj » mercoledì 15 febbraio 2012, 23:01

Un paio di stemmi tratti da wikipedia.

Immagine
Caradja (famiglia di origine bizantina e fanariota, poi dignitari dell'Impero Ottomano e boiari dei principati danubiani)

Immagine
Mavrocordatos (famiglia di origine fanariota, poi principi di Valacchia e Moldavia)
C'erano una volta i Francescani dell'Immacolata. C'era una volta il peccato di adulterio. C'era una volta il Sovrano Militare Ordine di Malta.
Poi è venuta la Misericordia.

Lorenzo Stecchetti junior, Francescheide. Sono una freccia che punta ad Io
Avatar utente
adj
 
Messaggi: 3707
Iscritto il: domenica 21 gennaio 2007, 19:21
Località: Torino

Re: Araldica greca

Messaggioda adj » mercoledì 15 febbraio 2012, 23:19

Qui la descrizione degli stemmi di alcune famiglie bizantine: http://www.heraldica.org/topics/national/byzantin.htm
C'erano una volta i Francescani dell'Immacolata. C'era una volta il peccato di adulterio. C'era una volta il Sovrano Militare Ordine di Malta.
Poi è venuta la Misericordia.

Lorenzo Stecchetti junior, Francescheide. Sono una freccia che punta ad Io
Avatar utente
adj
 
Messaggi: 3707
Iscritto il: domenica 21 gennaio 2007, 19:21
Località: Torino

Re: Araldica greca

Messaggioda Antonio De Battisti » giovedì 16 febbraio 2012, 0:10

Teotochi (Θεοτόκης)
Armes : D'azur au lion rampant d'or tenant de sa patte dextre une épée en barre du mesme qui traverse sa tête.
Immagine
Originaria di Costantinopoli, venuta a Corfù nel 1453, iscritta al Libro d'Oro nel 1525 o nel 1544, nel 1699 ricevette il titolo di Conte in primogenitura da Ferdinando Carlo Duca di Mantova e Marchese del Monferrato. Più tardi, il titolo venne esteso a tutti i membri della famiglia dal Doge Ludovico Manin del 10 ott. 1796. Un ramo ebbe il titolo di Barone da Napoleone I il 7 febbraio 1812.
Fu una delle famiglie più distinte e potenti di Corfù. Nel 1779 l'eminente teologo Niceforo (1731-1800) divenne arcivescovo di Cherson e Astrakhan.
Nel 1800 il Conte Spiridion (1722-1803) fu eletto presidente del Governo e Principe delle Isole Ionie.
Il Barone Emmanuel (1777-1837), presidente del Senato.
Nel 1817 il Conte Giovanni-Antonio fu inviato in missione straordinaria presso il Re d' Inghilterra per negoziare la ratificazione della nuova Costituzione dello Stato Settinsulare.
Nel 1821 Giovanni Battista (1777-1865) fu uno dei capi della Rivoluzione ellenica ed uno dei ministri del governo provvisorio della Grecia.
Giorgio (1844-1919), deputato di Corfù al Parlamento ellenico, è stato più volte ministro di Grecia, infine Primo ministro.
I Teotochi si distinsero sempre per il loro ardente patriottismo.
A questa famiglia di Corfù, appartenne la scrittrice Isabella Teotochi Albrizzi, nota anche per la sua relazione con Ugo Foscolo.
http://it.wikipedia.org/wiki/Isabella_Teotochi_Albrizzi
http://fr.wikipedia.org/wiki/Th%C3%A9otokis
Ultima modifica di Antonio De Battisti il sabato 14 aprile 2012, 23:33, modificato 2 volte in totale.
Antonio De Battisti
 
Messaggi: 1223
Iscritto il: martedì 6 gennaio 2009, 18:28

Re: Araldica greca

Messaggioda Antonio De Battisti » giovedì 16 febbraio 2012, 1:50

Capodistria (Καποδίστριας)
Una delle più antiche famiglie di Corfù, originaria della medesima città istriana da dove emigrò a Corfù nel 1373 per sottrarsi al partito Patriarchino capitanato dalla potente famiglia Guerci. Iscritta nel Libro d'Oro di quest'isola nel 1477, il titolo di Conte le fu concesso il 13 agosto 1689 da Carlo Emanuele, Duca di Piemonte e Re di Cipro, e il 1°giugno 1796 dalla Repubblica di Venezia. L'antico nome di famiglia sembra essere stato Vittori. Ebbe sindaci di Corfù, deputati, senatori e ambasciatori. Giovanni (1776-1831), primo presidente della Grecia indipendente. http://it.wikipedia.org/wiki/Giovanni_Capodistria
Immagine
Ultima modifica di Antonio De Battisti il giovedì 29 marzo 2012, 16:18, modificato 2 volte in totale.
Antonio De Battisti
 
Messaggi: 1223
Iscritto il: martedì 6 gennaio 2009, 18:28

Re: Araldica greca

Messaggioda C.Quaratesi » giovedì 16 febbraio 2012, 9:17

Se per "greco" s’intende anche uno stemma bizantino, eccolo qua ( forse avrei dovuto postarlo nel topic “i letterati e i loro stemmi”):

http://www.gliscritti.it/blog/images/20 ... stemma.jpg

È quello del celebre cardinal Bessarione “in cui due braccia vestite di diverso colore reggono insieme la croce, a simboleggiare il leitmotiv dell'azione politica e religiosa del cardinale: il tentativo di riunificare le due grandi chiese cristiane, quella greca e quella latina”

Mi è sembrato uno stemma in linea con le premesse di questo topic: Basilio Bessarione (Trebisonda, 2 gennaio ca. 1408 – Ravenna, 18 novembre 1472) era infatti un umanista che aveva scelto di "difendere la continuità della tradizione ellenica, perpetuandola al di là della caduta di Bisanzio, l'evento traumatico che aveva interrotto una storia quasi continua che partiva dall'Antichità".

Saluti
Caterina
C.Quaratesi
 
Messaggi: 406
Iscritto il: martedì 19 ottobre 2010, 13:47

Re: Araldica greca

Messaggioda Antonio De Battisti » venerdì 17 febbraio 2012, 1:20

Metaxa (Μεταξας)
Secondo un'antica tradizione di famiglia, dopo la conquista turca di Costantinopoli (1453), tre fratelli Metaxa nobili bizantini, Sergio, Marcantonio e Nicolò guadagnarono l'isola di Chio, indi Creta. Sergio si stabilì a Corfù dove fu ascritto al Libro d'Oro nel 1503, ma la cui discendenza si estinse nel 1750 ; Nicolò si fissò a Leucade dove i suoi discendenti esistono ancora ; Marcantonio andò a Cefalonia. Da Cefalonia, un ramo si stabilì a Zante dove fu ascritto al Libro d'Oro prima del 1580.
La famiglia Metaxa di Cefalonia divenne ben presto una delle più numerose e potenti dell'isola, venendo iscritta al Libro d'Oro nel 1593. Nel corso del XVI secolo diversi suoi membri li troviamo quali ufficiali della Stradea veneziana. Nel XVII secolo due Metaxa divennero arcivescovi di Cefalonia e, sempre in questo secolo, codesta famiglia formò dei battaglioni di volontari armati ed equipaggiati a proprie spese, i quali si batterono sotto Francesco Morosini a Leucade e nel Peloponneso. In ricompensa dei loro servigi, i fratelli Angelo e Anastasio furono elevati al rango di Conti (1691).
Durante tutto il XVIII e il XIX secolo il grande partito politico dei Conti Metaxa fu preponderante a Cefalonia e le sue contese con il partito degli Anino insanguinarono più di una volta l'isola.
Il Conte Andrea (1790-1860), eroe della battaglia di Cala nel 1821, divenuto più tardi senatore, ambasciatore, ministro della Guerra e Primo ministro.
http://it.wikipedia.org/wiki/Andreas_Metaxas
Stavro (1823-1899), noto oftalmologo, naturalizzato francese, visse a Marsiglia. Agamennone (1825-1914), ministro della Giustizia.
http://gw1.geneanet.org/hubertwalbaum?l ... N&v=METAXA
Il Primo ministro del Regno di Grecia, Ioannis Metaxas (1936-41), era parte di quest'antica prosapia di Cefalonia.
http://fr.wikipedia.org/wiki/Io%C3%A1nnis_Metax%C3%A1s

Immagine
Ultima modifica di Antonio De Battisti il lunedì 26 marzo 2012, 20:23, modificato 1 volta in totale.
Antonio De Battisti
 
Messaggi: 1223
Iscritto il: martedì 6 gennaio 2009, 18:28

Re: Araldica greca

Messaggioda Antonio De Battisti » venerdì 17 febbraio 2012, 21:55

Argyropoulo
Armes : D'or à une tête et col d'aigle de sable issant d'un coeur de gueules la tête traversée par un sabre d'argent garni d'or posé en bande.
Timbre : couronne du Saint-Empire.
Supports : deux licornes de sable
.
Immagine
http://gallica.bnf.fr/ark:/12148/bpt6k5 ... abe.langEN
http://www.ghyka.com/Familles/Argyropou ... opoulo.pdf


Cantacuzino
Immagine
http://gallica.bnf.fr/ark:/12148/bpt6k5 ... abe.langEN
http://it.wikipedia.org/wiki/Cantacuzini
http://www.ghyka.com/Familles/Cantacuzino/Canta_Byz.pdf
http://www.ghyka.com/Familles/Cantacuzino/Canta_03.pdf
Ultima modifica di Antonio De Battisti il domenica 15 aprile 2012, 19:13, modificato 1 volta in totale.
Antonio De Battisti
 
Messaggi: 1223
Iscritto il: martedì 6 gennaio 2009, 18:28

Prossimo

Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 6 ospiti