Stemmi ecclesiastici

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: mcs, Antonio Pompili

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » martedì 10 maggio 2005, 18:30

Fernando Figoni ha scritto:...(omissis)...avrei delle perplessità sul secondo quarto del partito:
il primo quarto, è blasonato d'argento, all'aquila spiegata di nero, coronata d'oro, ma nel disegno appare membrata, rostrata e lampassata di un altro smalto non indicato.
Nel quarto invece il grappolo d'uva è blasonato in modo che non capisco bene ma mi pare che sia tutto d'argento.
Spero che possiate darmi qualche indicazione in più
Grazie e Saluti


Nel 1969 l'Annuario Pontificio ancora pubblicava gli stemmi dei Cardinali viventi alla data di stampa: a pag. 45 si vede (in piccolo, ahinoi) quello del Cardinal Callori.

Le infime dimensioni lasciano incerti sugli smalti dei dettagli più minuscoli, ma ne possiamo dedurre il seguente blasone:
partito: nel 1° di rosso, al monte di sei cime all'italiana, sormontata da tre gigli male ordinati, il tutto d'argento; nel 2° inquartato: in a) d'argento, all'aquila di nero, sormontata da una corona dello stesso; in b) bandato d'oro e d'azzurro, i pezzi del secondo caricati da otto stelle di cinque raggi d'argento, poste a piombo e 3, 4, 1; in c) di rosso, alla colonna d'argento, accollata da un tralcio di vite e sormontata da una corona; in d) di verde, al grappolo d'uva fogliato d'argento. Al capo attraversante di rosso, alla croce d'argento.

:shock: Sorpreso? Aspetta... 8)

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » martedì 10 maggio 2005, 18:34

...perchè :roll: non è finita: il Crollalanza, nel suo Dizionario, vol. I, pag. 201, ad vocem Calori o Callori indica quest'altr'arma:
inquartato: nel 1° d'oro, all'aquila di nero; nel 2° bandato d'oro e d'azzurro; nel 3° di verde, al grappolo di rosso, fogliato di due pezzi d'argento; nel 4° di rosso, alla colonna d'argento, con base e capitello d'oro, coronata dello stesso, accollata da un tralcio di vite al naturale.

:shock: E adesso? Aspetto le tue opinioni...

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda Fernando Figoni » martedì 10 maggio 2005, 20:51

la questione degli smalti che "cambiano colore" purtroppo è abbastanza spinosa.

Da qualche tempo mi dedico a studiare l'araldica delle famiglie piacentine (Piacenza è la mia città) e questo fenomeno ricorre abbastanza frequentemente purtroppo.

Nel "caso Callori" però la blasonatura proposta nelle immagini riportate dovrebbe essere quella ufficiale scelta dal Cardinale, no?
Fernando Figoni
 
Messaggi: 87
Iscritto il: giovedì 5 maggio 2005, 15:40
Località: Piacenza

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » martedì 10 maggio 2005, 21:07

Fernando Figoni ha scritto:la questione degli smalti che "cambiano colore" purtroppo è abbastanza spinosa. Da qualche tempo mi dedico a studiare l'araldica delle famiglie piacentine (Piacenza è la mia città) e questo fenomeno ricorre abbastanza frequentemente purtroppo.
Nel "caso Callori" però la blasonatura proposta nelle immagini riportate dovrebbe essere quella ufficiale scelta dal Cardinale, no?


:roll: Dipende...

...lo stemma disegnato (e non blasonato) nell'Annuario Pontificio certo fu eseguito da un artefice esperto, che ricalcò un prototipo ufficiale fornito probabilmente dall'interessato. Il problema sta nella piccolezza della figura, che non ha permesso di renderne ogni particolare.

Invece, lo stemma blasonato (e non disegnato) nel Crollalanza è certamente un esempio da sottolineare per nitore e chiarezza descrittivi. Però mostra alcuni dettagli difformi dal disegno dell'Annuario, che gli è posteriore di circa un secolo... e, mancando del riscontro del disegno, esige di venir preso per quello che è.

Lo stemma, infine, blasonato e disegnato dal testo proposto da Adriana è ambiguo... sia nel senso che differisce dall'Annuario e dal Crollalanza... sia perchè blasone e disegno (come hai notato di già) fanno a pugni fra di loro!

A questo punto, in definitiva, si impone una scelta: secondo te, chi ha ragione? O, meglio, chi si avvicina di più al vero?

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda Fernando Figoni » mercoledì 11 maggio 2005, 13:18

A "naso" direi che sarebbe meglio poter vedere in grande lo stemma riportato nell'annuario.
In effetti la figura riportata da a Adriana è ambigua.
Sul Crollalanza la mia opinione è contrastante. In alcuni casi di stemmi famiglie Piacentine ho rinvenuto blasonature un po' "strane" (nel senso che non sono rinvenute in modo simile negli stemmari della città). Peraltro la sua descrizione è così precisa che in mancanza di ulteriori indicazioni la sua autorevolezza mi farebbe (sottolineo il condizionale) propendere per lui.
Fernando Figoni
 
Messaggi: 87
Iscritto il: giovedì 5 maggio 2005, 15:40
Località: Piacenza

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » mercoledì 11 maggio 2005, 16:40

Fernando Figoni ha scritto:A "naso" direi che sarebbe meglio poter vedere in grande lo stemma riportato nell'annuario.

Sì, ma 8) fìdati: ne ricaveresti esattamente il blasone che ho trascritto sopra.

In effetti la figura riportata da a Adriana è ambigua.

...è ambiguo il confronto impari fra testi e disegni di quegli stemmi! :wink:

Sul Crollalanza la mia opinione è contrastante. In alcuni casi di stemmi famiglie Piacentine ho rinvenuto blasonature un po' "strane" (nel senso che non sono rinvenute in modo simile negli stemmari della città).

Condivido, :oops: ahimè: a volte il buon vecchio Crolly, nel mare di blasoni che ci trascrive, ne falla qualcuno...

Peraltro la sua descrizione è così precisa che in mancanza di ulteriori indicazioni la sua autorevolezza mi farebbe (sottolineo il condizionale) propendere per lui.


Esatto: nel caso del blasone Callori, è sembrato anche a me particolarmente dettagliato e corretto.

Ma... possibile che nessun collega trovi altrove ulteriori blasoni dell'arma di questa famiglia? :wink:

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda Fernando Figoni » mercoledì 11 maggio 2005, 18:52

fra' Eusanio da Ocre ha scritto:
Fernando Figoni ha scritto:A "naso" direi che sarebbe meglio poter vedere in grande lo stemma riportato nell'annuario.

Sì, ma 8) fìdati: ne ricaveresti esattamente il blasone che ho trascritto sopra.


Non intendevo mettere in dubbio la Tua buona vista (e soprattutto la tua autorevolezza).
:D

Saluti.
Fernando Figoni
 
Messaggi: 87
Iscritto il: giovedì 5 maggio 2005, 15:40
Località: Piacenza

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » mercoledì 11 maggio 2005, 19:00

No, scusa, non volevo certo scrivertelo in quel senso... :oops:

...ma solo per ribadire che la visione del disegno non era indispensabile...

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda Fernando Figoni » giovedì 12 maggio 2005, 9:52

Leggo sulla Enciclopedia del Marchese Spreti (1932, vol. VI, p. 259) alla Voce Calori Provana Balliani la seguente blasonatura:

Inquartato, il primo d'oro all'aquila di nero; il secondo bandato d'oro e d'azzurro; il terzo di verde al grappolo d'uva rossa fogliata di due pezzi al naturale; il quarto di rosso, alla colonna d'argento dal plinto e dal capitello d'oro, coronata dello stesso, attorcigliata da un tralcio di vite al naturale.

se mi è concessa una battuta...qualcuno offre di più signori?
Fernando Figoni
 
Messaggi: 87
Iscritto il: giovedì 5 maggio 2005, 15:40
Località: Piacenza

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » venerdì 13 maggio 2005, 15:40

...in sostanza, un blasone assai analogo a quello proposto dal Crollalanza! :wink:

Il che, ahinoi, non ci aiuta molto nei ragionamenti...
:oops:
Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda Fernando Figoni » martedì 17 maggio 2005, 18:57

sul sito

http://www.kuruvinda.com/armorial.php

L'armoriale Rietstap On line descrive l'arma Callori come segue:

Écartelé: au 1, d'or, à l'aigle de sable; au 2, bandé d'or et d'azur; au 3, de sinople, à une grappe de raisins de gueules, pamprée de deux pièces d'argent; au 4, de gueules, à une colonne d'argent, couronnée d'or, la base et le chapiteau du même, accolée d'un cep de vigne au naturel.

che se non sbaglio si traduce:

Inquartato; il primo d'oro, all'aquila di nero; il secondo bandato d'oro e d'azzurro; il terzo di verde, a un grappolo d'uva di rosso, pampinoso di due pezzi d'argento; il quarto di rosso, a una colonna d'argento, coronata d'oro, la base e il capitello dello stesso, accollata di un tralcio di vite al naturale.

Il che è, mi pare, un po' un misto dei precedenti.
Fernando Figoni
 
Messaggi: 87
Iscritto il: giovedì 5 maggio 2005, 15:40
Località: Piacenza

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » martedì 17 maggio 2005, 19:01

:? Meglio: se non leggo male, è identico al Crollalanza! :shock:

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda Fernando Figoni » martedì 17 maggio 2005, 19:11

Sì è vero è identico al Crollalanza.
Direi che potremmo anche dire che sia stato citato dal dizionario.
Fernando Figoni
 
Messaggi: 87
Iscritto il: giovedì 5 maggio 2005, 15:40
Località: Piacenza

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » martedì 17 maggio 2005, 19:14

Più che probabile, caro Fernando.

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda Fernando Figoni » venerdì 10 giugno 2005, 21:08

Colgo l'occasione di una segnalazione nel topic "cavalieri della santissima annunziata" per segnalare lo stemma Provana alla seguente pagina: htttp://xoomer.virgilio.it/blasonpiemon ... ice03.html

Questo stemma ripropone il problema del tralcio di vite. Qui mi sembra infatti che siano più foglie in luogo di un solo tralcio coi cuoi frutti.
E' attendibile però lo stemma disegnato?
Fernando Figoni
 
Messaggi: 87
Iscritto il: giovedì 5 maggio 2005, 15:40
Località: Piacenza

PrecedenteProssimo

Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 17 ospiti