"Minutili": confronto stemmi

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: Antonio Pompili, mcs

Re: "Minutili": confronto stemmi

Messaggioda Salva80 » venerdì 19 gennaio 2018, 19:38

Minutili ha scritto:
Grazie dell'accoglienza e del benvenuto.
Mia mamma, donna Antonina Minutili-Campus, registrata all'anagrafe il 1 gennaio del 1924, era sorella minore di Giovanni Maria (1922). Non esiste altro ramo superstite, dato che nella famiglia soltanto le femmine, Antonina (due maschi, due femmine) e Caterinangela (quattro femmine), hanno avuto figli. Non posso confermare l'ascendenza da Manilio, perché non ho compiuto alcuna ricerca e le uniche notizie che possiedo (per trasmissione familiare) parlano piuttosto di Francesco (indicato per discendente di Manilio) come capostipite del nostro ramo. Francesco doveva averne combinato qualcuna delle sue, dato che fu necessaria una riabilitazione nel 1555... ma non so esattamente: non mi sono mai occupato di compiere ricerche. Anzi, se ci fossero dati (o anche leggende), ascolterei volentieri. Con la morte (ahimé) di mia madre, si estinguono CERTAMENTE i Minutili sardi. Almeno quelli che ne portano il cognome. Negli ultimi tempi mamma mi chiedeva (discretamente e timidamente) di aggiungerlo al mio perché non si estinguesse: sono il primogenito ed ho due figli maschi ed una femmina. Non so se lo farò, viste le complicazioni burocratiche. Ma in quel caso sarà almeno per onorarne la memoria.
Un saluto e grazie ancora.
M.


Salve, sono abbastanza nuovo del forum e per questo scrivo solo ora riguardo questo thread. Spero che legga ancora il forum.
Volevo solo rettificare un dato sbagliato: Francesco Minutili prese la nobiltà il 16 dicembre 1555, non il 12. Non so da dove provenga l'errore, ma si è propagato velocemente. Addirittora il floris parla del 1521, mah!
Questa e altre informazioni, fra cui alcune genealogie da prendere con le pinze) le trova nel Parlamento camarassa in Archivio di Stato a Cagliari, nel volume II, dal f. 1050r in poi. Si parla dei rami di Nuoro (Nieddu Minutili), di quello di Bosa discendente dal ramo di Benetutti (a sua volta provniente dal ramo nuorese) e del ramo sassarese.

Salvador
Salva80
 
Messaggi: 31
Iscritto il: giovedì 31 agosto 2017, 22:41
Località: Nuoro

Re: "Minutili": confronto stemmi

Messaggioda Salva80 » giovedì 1 marzo 2018, 1:11

lernor ha scritto:Anche io ho fatto ricerche su tale famiglia. La sua presenza è attestata a Benetutti fra la fine del 1600 e i primi del 1700,
per lo più imparentata con i Pes e con i Carta, e, quindi, a partire dal 1746 la si ritrova stabilmente a Pattada imparentata
sopratutto con i Sotgia,i Chessa, i Campus, ma anche con famiglie di altri paesi vicini come i Satta Binna di Bitti
e i Carta Farina di Benetutti.
Esistono, comunque, anche altre parentele: a metà del 1700 con gli Angioj di Bono ed altre difficilmente collegabili al ramo di Benetutti e Pattada (per esempio gli Arras).
E' probabile che da Nuoro, dove la Famiglia è attestata nel 1500 e nel primo 1600, un ramo si sia trasferito a Benetutti e da qui a Pattada.
Il Ramo sassarese è quello pattadese, ora estinto, trasferitosi nella seconda metà del 1900.
Quando parlavo di estinzione mi riferivo alla discendenza maschile come riportata sul sito http://www.araldicasardegna.org/indice.htm.


Lernor, confermo la discendenza del ramo Minutili di Benetutti da quello nuorese: don Salvatore de Minutili, nuorese e figlio di don Antonio (Minutulo, de Minuta, Minutili o de Minutili... lo trovo con tutte queste varianti) si sposò due volte: la prima con Juanangela Usay di Benetutti, da cui ebbe: Antonia, Geronimo (battezzato a Benetutti l’8 giugno 1630) e Theodora, e in seconde nozze con Maria Carale di pattada, da cui ebbe Gavino, salvador (battezzato a Benetutti il 2 novembre 1642) e Antonio; quest'ultimo sposò Elene Satta di Nule e morì a Nuoro il 29 maggio 1681. Don Salvatore nel 1666 risulta residente a Oliena.
Puntualizzazione: la famiglia Minutili a Nuoro è ttestata fino alla seconda metà del Settecento, poi confluì nei Nieddu e in varie altre famiglie, fra cui i Piredda (antichi Pirella).
Salva80
 
Messaggi: 31
Iscritto il: giovedì 31 agosto 2017, 22:41
Località: Nuoro

Precedente

Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti