ll comune di Tufo cerca notizie

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: mcs, Antonio Pompili

Re: ll comune di Tufo cerca notizie

Messaggioda Franco Benucci » lunedì 24 gennaio 2011, 1:30

Antonio De Battisti ha scritto:Stemma del TUFO (secolo XVI)

Da BSB - BayerischeStaatsBibliothek - Insignia ... XIV. Insignia Neapolitanorum, Genuensium - BSB Cod.icon. 279, Italien Mitte 16 Jh.

Immagine

fabio_grassi ha scritto:questo è un bell'esempio, grazie. e i colori sono quelli giusti.


Bello sì, come sempre, ma c'è una punta nera di troppo, come spesso...
Franco Benucci
 

Re: ll comune di Tufo cerca notizie

Messaggioda Franco Benucci » lunedì 24 gennaio 2011, 16:40

fabio_grassi ha scritto:il conte Piatti compra Tufo e due terzi di Torrioni
[...]
la famiglia del Tufo si è rovinata con il conte Francesco Piatti, mercante e Console di Venezia, per il commercio di uva e/o vino.
[...]
Marchese Domenico (* 26 o 28-12-1670 + ?), Barone di Tufo con Torrione dal 1688 (feudo che vende per debiti a Francesco Piatti con contratto datato: Napoli 8-8-1716 per 49.000 ducati – Regio Assenso: Vienna 14-11-1716, esecutivo Napoli 3-3-1717), Patrizio di Aversa e Patrizio di Benevento.
[...]
31. FRANCESCO Conte PIATTI (1716-1732)
32. Giacomo Antonio figlio di Francesco Piatti (1732-1751)
33. Pasquale figlio di Antonio Piatti (1751-1790)
34. Rosa, sorella di Pasquale e figlia di Giacomo Antonio (1790 dal 29 maggio al 5 luglio)
35. GIOVANNI CAPOBIANCO figlio della precedente (1690- 1806)

Molto interessante... mi fai capire meglio chi erano i Piatti? Veneziani che facevano i consoli lì da voi e commerciavano vini con Venezia? Ci sono genealogie precedenti (diciamo del '600)?
Franco Benucci
 

Re: ll comune di Tufo cerca notizie

Messaggioda fabio_grassi » martedì 25 gennaio 2011, 14:39

messer giorgio ha scritto:Immagine

Uploaded with ImageShack.us


ESATTO!
Non semper ea sunt quae videntur; decipit frons prima multos, rara mens intelligit quod interiore condidit cura angulo.
fabio_grassi
 
Messaggi: 57
Iscritto il: sabato 18 luglio 2009, 12:26

Re: ll comune di Tufo cerca notizie

Messaggioda messer giorgio » martedì 25 gennaio 2011, 23:23

fabio_grassi ha scritto:
messer giorgio ha scritto:Immagine

Uploaded with ImageShack.us


ESATTO!



...dimenticavo, Vescovo di Mileto (VV).
messer giorgio
 
Messaggi: 58
Iscritto il: sabato 5 settembre 2009, 15:00

Re: ll comune di Tufo cerca notizie

Messaggioda da Fiore » venerdì 28 gennaio 2011, 21:47

messer giorgio ha scritto:
fabio_grassi ha scritto:Sto cominciando a pensare di dovervi invitare tutti a Tufo, per un bicchiere di greco [clapping.gif]


Gerace e Tufo hanno in "comune" anche il...vino Greco [cheers.gif]

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine



Beh, io direi che lo stemma postato, anche se "conuna punta di nero di troppo", come afferma Franco Benucci, sia affine a tutti quelli del vescovo Idelfonso, postati da messer Giorgio ;)
Carmina litterae non dant panem...
...sed...
Deus nobis haec otia fecit (Verg. Buc. I)
da Fiore
 
Messaggi: 609
Iscritto il: martedì 16 maggio 2006, 1:38
Località: Gioiosa Jonica (RC)

Re: ll comune di Tufo cerca notizie

Messaggioda messer giorgio » venerdì 28 gennaio 2011, 23:06

da Fiore ha scritto:Beh, io direi che lo stemma postato, anche se "conuna punta di nero di troppo", come afferma Franco Benucci, sia affine a tutti quelli del vescovo Idelfonso, postati da messer Giorgio ;)



...vero... ma.... in tutti gli stemmi c'è il lambello attraversante lo scaglione...

...in questo di Mileto no...

...è praticamente quello raffigurato nel II° dello stemma del nostro Sindaco!
messer giorgio
 
Messaggi: 58
Iscritto il: sabato 5 settembre 2009, 15:00

Re: ll comune di Tufo cerca notizie

Messaggioda Franco Benucci » sabato 29 gennaio 2011, 0:12

Noto peraltro che la punta di nero di troppo c'è anche nella dispensa matrimoniale postata domenica 23 dal Rapagnettista a scopo commerciale, mentre in quella subito qui sopra c'è semmai un capo d'argento di troppo: forse (anzi senz'altro, dato l'uso su carte ufficiali) sono tutte varianti etiche (o addirittura libere) della stessa unità emica, a cui gli stessi titolari non davano importanza, e lo stesso vale per la posizione del lambello. A meno che non fossero invece varianti emiche (distintive) per diversi rami della famiglia. I vari vescovi del Tufo, in che rapporto di parentela erano?
Sui Piatti nessuno mi dice niente? Che fine ha fatto l'illustre sig. Sindaco?
Franco Benucci
 

Re: ll comune di Tufo cerca notizie

Messaggioda Il dannunziano » sabato 29 gennaio 2011, 0:22

Franco Benucci ha scritto:Noto peraltro che la punta di nero di troppo c'è anche nella dispensa matrimoniale postata domenica 23 dal Rapagnettista a scopo commerciale, mentre in quella subito qui sopra c'è semmai un capo d'argento di troppo: forse (anzi senz'altro, dato l'uso su carte ufficiali) sono tutte varianti etiche (o addirittura libere) della stessa unità emica, a cui gli stessi titolari non davano importanza, e lo stesso vale per la posizione del lambello. A meno che non fossero invece varianti emiche (distintive) per diversi rami della famiglia. I vari vescovi del Tufo, in che rapporto di parentela erano?
Sui Piatti nessuno mi dice niente? Che fine ha fatto l'illustre sig. Sindaco?

Nessuno scopo commerciale, è una foto pescata in internet, nella speranza di fare un piccolo favore al sindaco di Tufo.
Rapagnetta è una boiata, il Vate nacque d'Annunzio! Anche se, anche Lei, fa confusione col padre.
ALALA'!
Avatar utente
Il dannunziano
 
Messaggi: 189
Iscritto il: sabato 25 dicembre 2010, 5:30
Località: Contea di Aversa

Re: ll comune di Tufo cerca notizie

Messaggioda fabio_grassi » sabato 29 gennaio 2011, 10:54

Franco Benucci ha scritto:Noto peraltro che la punta di nero di troppo c'è anche nella dispensa matrimoniale postata domenica 23 dal Rapagnettista a scopo commerciale, mentre in quella subito qui sopra c'è semmai un capo d'argento di troppo: forse (anzi senz'altro, dato l'uso su carte ufficiali) sono tutte varianti etiche (o addirittura libere) della stessa unità emica, a cui gli stessi titolari non davano importanza, e lo stesso vale per la posizione del lambello. A meno che non fossero invece varianti emiche (distintive) per diversi rami della famiglia. I vari vescovi del Tufo, in che rapporto di parentela erano?
Sui Piatti nessuno mi dice niente? Che fine ha fatto l'illustre sig. Sindaco?


Il sindaco qui scrivente, era interessato a risolvere il giallo del gonfalone del suo comune e poco sa delle relazioni tra stemmi e rami familiari, o anche dei vescovi del Tufo. Il buon Ildefonso a Tufo vi nacque, figlio dell'ultimo signore della sua casa, il resto il sindaco non sa. Per quanto attiene ai Piatti, patrizi Veneti, divenuti napoletani si può vedere qui http://famigliapiatti.altervista.org/index.html
Non semper ea sunt quae videntur; decipit frons prima multos, rara mens intelligit quod interiore condidit cura angulo.
fabio_grassi
 
Messaggi: 57
Iscritto il: sabato 18 luglio 2009, 12:26

Re: ll comune di Tufo cerca notizie

Messaggioda fabio_grassi » sabato 29 gennaio 2011, 11:03

messer giorgio ha scritto:
da Fiore ha scritto:Beh, io direi che lo stemma postato, anche se "conuna punta di nero di troppo", come afferma Franco Benucci, sia affine a tutti quelli del vescovo Idelfonso, postati da messer Giorgio ;)



...vero... ma.... in tutti gli stemmi c'è il lambello attraversante lo scaglione...

...in questo di Mileto no...

...è praticamente quello raffigurato nel II° dello stemma del nostro Sindaco!


Il II dello stemma è tratto dalla pietra sul castello di Tufo, per le brisure successive...successive, appunto! Successivi il doppio scaglione, le punte di diverso colore e quant'altro, compreso il lambello a quattro pendenti e tre inserti di gigli in oro.
I colori dello stemma dei del tufo sono risulati innegabilmente rosso nero e oro. Chi vuole può leggere: http://www.comunetufo.it/files/studio_stemma.doc
Non semper ea sunt quae videntur; decipit frons prima multos, rara mens intelligit quod interiore condidit cura angulo.
fabio_grassi
 
Messaggi: 57
Iscritto il: sabato 18 luglio 2009, 12:26

Re: ll comune di Tufo cerca notizie

Messaggioda messer giorgio » sabato 29 gennaio 2011, 11:34

fabio_grassi ha scritto:I colori dello stemma dei del tufo sono risulati innegabilmente rosso nero e oro. Chi vuole può leggere: http://www.comunetufo.it/files/studio_stemma.doc


...ho letto e non possso far altro che esprimere le mie congratulazioni. [thumbup.gif] [thumb_yello.gif]
messer giorgio
 
Messaggi: 58
Iscritto il: sabato 5 settembre 2009, 15:00

Re: ll comune di Tufo cerca notizie

Messaggioda fabio_grassi » sabato 29 gennaio 2011, 12:25

messer giorgio ha scritto:
fabio_grassi ha scritto:I colori dello stemma dei del tufo sono risulati innegabilmente rosso nero e oro. Chi vuole può leggere: http://www.comunetufo.it/files/studio_stemma.doc


...ho letto e non possso far altro che esprimere le mie congratulazioni. [thumbup.gif] [thumb_yello.gif]


GRAZIE
Non semper ea sunt quae videntur; decipit frons prima multos, rara mens intelligit quod interiore condidit cura angulo.
fabio_grassi
 
Messaggi: 57
Iscritto il: sabato 18 luglio 2009, 12:26

Re: ll comune di Tufo cerca notizie

Messaggioda messer giorgio » sabato 29 gennaio 2011, 12:58

I colori dello stemma sono riportati anche in Storia della Cattedra di Avellino e de' sui Pastori Vol. I° di Giuseppe Zigarelli - 1856. Pag. 133

Riferito a Gottifredo II° del Tufo Vescovo di Avellino dal 1310

Lo stemma della sua famiglia, riportato anche dall'Ughelli, era un rastello rosso con tre denti in campo nero, in mezzo del quale scorgeasi due bordature acute di oro.


Cordialmente, messer giorgio
messer giorgio
 
Messaggi: 58
Iscritto il: sabato 5 settembre 2009, 15:00

Re: ll comune di Tufo cerca notizie

Messaggioda Franco Benucci » sabato 29 gennaio 2011, 13:02

fabio_grassi ha scritto:Per quanto attiene ai Piatti, patrizi Veneti, divenuti napoletani si può vedere qui http://famigliapiatti.altervista.org/index.html

Grazie, ho dato un'occhiata e leggerò con più calma il tutto. Ma non patrizi veneti, semmai milanesi, conti, ecc. ma p.v. direi proprio di no, al massimo saranno diventati cittadini "originari"
Franco Benucci
 

Re: ll comune di Tufo cerca notizie

Messaggioda fabio_grassi » sabato 29 gennaio 2011, 18:45

Franco Benucci ha scritto:
fabio_grassi ha scritto:Per quanto attiene ai Piatti, patrizi Veneti, divenuti napoletani si può vedere qui http://famigliapiatti.altervista.org/index.html

Grazie, ho dato un'occhiata e leggerò con più calma il tutto. Ma non patrizi veneti, semmai milanesi, conti, ecc. ma p.v. direi proprio di no, al massimo saranno diventati cittadini "originari"


SE SON DI BERGAMO....
Non semper ea sunt quae videntur; decipit frons prima multos, rara mens intelligit quod interiore condidit cura angulo.
fabio_grassi
 
Messaggi: 57
Iscritto il: sabato 18 luglio 2009, 12:26

PrecedenteProssimo

Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti